Probabili formazioni e quote di Milan – Frosinone

Il campionato è agli sgoccioli, la giornata in programma è la trentasettesima, cioè la penultima. Il Milan di Gattuso ospita alle ore 18.00 il Frosinone, squadra già retrocessa. Mentre i rossoneri ancora sperano di poter arrivare quarti (molto dipende dal risultato del match di Torino), i laziali non hanno nulla da voler raggiungere se non l’estate, quanto prima possibile. Da parte rossonera, sarà interessante vedere se Piatek saprà riprendersi dal momento un po’ buio: contro il Frosinone ha già segnato 2 volte quando indossava la maglia del Genoa, l’occasione sembra dunque propizia. L’attesa maggiore, in ogni caso, è quella riguardante il risultato di Juve – Atalanta: senza una vittoria dei bianconeri tutto diventerebbe assai difficile, se non impossibile.

Il tecnico del club 7 volte campione d’Europa si affida alle certezze maturate ultimamente: spazio a Borini e Suso ai lati del bomber polacco. In difesa sarà l’ultima partita a San Siro di Ignazio Abate, a cui certamente il pubblico rossonero tributerà un omaggio.

La vittoria del Milan è super scontata, la quota di Snai è infatti 1.15. Il pareggio è visto come un evento molto improbabile (8.25), mentre una eventuale vittoria della squadra di Baroni è considerata pressochè impossibile: quota 18.0. Una partita in cui probabilmente ci saranno molti gol, l’over 2.5 è dato a 1.40. Il risultato esatto più probabile è il 2 a 0 per i rossoneri, dato a 6.50. Altre quote sull’evento sono disponibili visitando il sito Snai.

Le probabili formazioni del match:

MILAN (4-3-3): Donnarumma; Abate, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Kessié, Bakayoko, Calhanoglu; Suso, Piatek, Borini.

FROSINONE (3-5-2): Bardi; Brighenti, Ariaudo, Capuano; Paganini, Cassata, Sammarco, Maiello, Beghetto; Ciano, Ciofani.

Nils

Non possiedo preziosi monili, non colleziono vinili e non difendo diritti civili. Seguo spesso l'istinto. Ai tempi delle scuole elementari decisi di tifare Milan. Nell'autunno 2013 mi venne l'idea di creare questo sito (online dal primo gennaio 2014). Considero normale, anzi indispensabile, un certo livello di faziosità, specialmente quando si parla di calcio, l'importante (per me, tu fai pure quello che vvvuoi) è non esagerare con la dose. Notate bene: a volte scrivo cose senza senso, perciò non prendetemi troppo sul serio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *