azzurri-thiagomottaLa sconfitta contro una tenace ed orgogliosa Irlanda è stata per gli azzurri abbastanza indolore, questo già si sapeva. Però il match è servito ad Antonio Conte per fare delle considerazioni su alcune individualità che hanno un pò lasciato a desiderare. A deludere in particolare sono stati quattro giocatori:
 
THIAGO MOTTA  Lento, compassato e fuori condizione come sempre. Contro l’Irlanda trotterella in mezzo al campo senza mai velocizzare la manovra. Finisce dietro la lavagna dopo quello sconsiderato assist offerto sul piatto d’argento a Shane Long. Imbarazzante.
STURARO Qualità, quella sconosciuta. Apporto nullo o quasi quello del mediano di rottura in forza alla Juventus: non fa nulla per smentire il nutrito gruppo di detrattori. Ma non era meglio Jack Bonaventura?
BERNARDESCHI  Forse non è ancora pronto per risaltare su questi palcoscenici, nonostante le qualità siano evidenti. Rischia pure di provocare un penalty ma l’arbitro lo grazia. Timido.
IMMOBILE  Una staffilata di destro dalla distanza (fuori di poco) e poco, pochissimo altro: più luci che ombre nella sua partita. Unica attenuante: poco e mal servito.
Simone Satra

Simone Satra

Simone, mass-mediologo appassionato di calcio, teatro, cinema e politica. Milanista da sempre per proseguire la tradizione famigliare. Cresciuto a Tele+ e Andriy Shevchenko, ricorda come se fosse ieri capitan Maldini che, durante la notte di Manchester del 28 maggio 2003, alza la prima Champions League. Oggi si accontenta di vedere Riccardo Montolivo capitano. simone.satragno@hotmail.it
Simone Satra
Cheap Sex Web Cam