Ridicoli come al solito negli scontri diretti

 Scrivere qualcosa a freddo, dopo la brutta prestazione di Torino è cosa ardua, ma cercheremo di essere precisi e rapidi. Ci aspettavamo tutt’altro atteggiamento, a dire il vero ci saremmo accontentati di un po’ piú di aggressività da parte di tutti, ma come sappiamo nemmeno quello ci riesce. A nostro parere è a dir poco inaccettabile andare a Torino, e affrontare la peggior Juventus degli ultimi 5 anni in queste condizioni, giocando con catenaccio e ripartenze. Usciamo per la 6^ volta sconfitti dal confronto con la Signora, 3^ di fila allo Stadium, mai successo in cosí tanti anni di campionato italiano. A testa bassa anche stavolta, quando poteva finire diversamente, quando il divario tra le due squadre non era cosí ampio come gli scorsi anni. La Juventus ha fatto poco, ma quel poco è bastato per infilarci e per vincere di misura, quello che ci chiediamo adesso è: “Se loro hanno fatto poco, noi cosa abbiamo fatto?”. Ci siamo presentati in campo per portare a casa il pareggio, senza provare ad osare mai, senza nessuna voglia di provarci. Quello che non concepisco è questo atteggiamento rinunciatario e da provinciale che ci contraddistingue ormai da qualche anno. Nessun miglioramento nonostante i soldi spesi, unico tiro in porta al 93esimo, squadra floscia, molle, lenta, statica. Abbiamo perso un altro scontro diretto, la lista si allunga: Fiorentina, Napoli, Inter, Juventus, e solo con la Lazio magicamente abbiamo vinto. Sembra che non ci possa essere una cura per questo Milan, il destino é pressoché segnato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *