Dopo la pausa per le Nazionali, riparte finalmente il campionato con la terza giornata. I nostri ragazzi saranno di scena all’Olimpico di Roma per il match contro la Lazio. Con ogni probabilità Montella, a parte l’acciaccato Conti, avrà tutti a disposizione, nonostante alcuni, come i sudamericani, non hanno molte ore di allenamento alle spalle. I problemi di abbondanza fanno rifiorire una questione costantemente aperta, quella del modulo giusto da usare tenendo presente le caratteristiche dei giocatori in rosa. Problema non facile dal momento che ogni schema costringerà qualche big a stare fuori, seppure un turnover sarà d’obbligo dati i tanti impegni ravvicinati. Andiamo a vedere i possibili moduli che Montella potrebbe usare.

3-5-2 – Il modulo più congeniale alla difesa. Bonucci, Musacchio e Romagnoli sarebbero una garanzia, con Conti e Rodriguez esterni alti e Biglia, Kessie e Bonaventura in mezzo. In attacco due tra Andrè Silva, Cutrone e Kalinic, oppure rischiare Suso o Calhanoglu come seconda punta. Ottimo modulo ma che andrebbe inevitabilmente a penalizzare questi ultimi due: possibile rinunciare al Suso visto nelle ultime uscite?

3-4-1-2 – Interessante variante del centrocampo a cinque. In questo caso Calha o Suso agirebbero sulla trequarti: in particolare sarebbe il modulo perfetto per il turco, che finora non pare essersi adattato bene alla squadra. In questo caso però Bonaventura non troverebbe grande spazio.

4-3-3 – Il modulo senza dubbio preferito da Montella e utilizzato nelle ultime uscite. La difesa a quattro  presuppone però che uno tra Romagnoli e Musacchio rimanga fuori (ferma restando l’intoccabilità di capitan Bonucci). Conti e Rodriguez diventano così terzini, Biglia e Kessie punti fermi in mediana, con un terzo uomo che varia tra Montolivo, Bonaventura e Calha. In attacco tridente con uno dei tre attaccanti, Borini e Suso. Ancora una volta, come detto, sarebbe Calhanoglu ad essere penalizzato.

3-4-3 – Potrebbe essere una soluzione a sorpresa, anche se mai utilizzata finora. Stessa difesa a tre, in mediana le due ali con Kessie e Biglia. Tridente avanzato tanto caro a Montella che consentirebbe a tutti gli altri di ruotare in base agli impegni. E se fosse questa la risposta ai problemi tattici della rosa?

Mirko

Mirko

Mirko, filosofo per condanna, milanista da sempre e per sempre!
Marcel Desailly, Franco Baresi e Mario Yepes le mie ragioni per amare
questa squadra, i Pink Floyd, Stanley Kubrick e la fantastica Salerno le mie ragioni per amare la vita!

syd-barrett@hotmail.it
Mirko

Latest posts by Mirko (see all)