Logo_Coppa_Italia_Tim_Cup_2015_2016_1516Conferenza stampa di mister Mihajlovic alla vigilia dell’ottavo di Coppa Italia al Marassi contro la Sampdoria. Sulla situazione della squadra: “Dopo il Napoli abbiamo perso solo una partita. Nelle ultime due gare c’è mancata un po’ di cattiveria e fortuna. Sappiamo su cosa dobbiamo migliorare e lo faremo vedere già nelle prossime partite. Con i 4 punti persi con Carpi e Verona potevamo essere quarti. Il campionato comunque è ancora lungo, siamo uniti e andiamo avanti per la nostra strada. Io e i giocatori siamo convinti di poter raggiungere i nostri obiettivi”. Sulla partita con la Samp: “Giocherà la formazione migliore che possiamo schierare, per noi che non abbiamo l’Europa la Coppa Italia è una competizione importante e andremo là per vincere. Balotelli non ci sarà, Antonelli ha recuperato e verrà con noi in panchina”. Sul momento di crisi: “L’ho detto fin dall’inizio che non cerco alibi e scuse. Non credo che i giocatori vogliano cercare scuse, dicono solo quello che sentono. Nessuno dice che quello che sta succedendo è colpa di altri. L’unico modo per uscire da questo momento è vincere, dobbiamo credere in quello che facciamo. Io sono sereno e tranquillo, ho fiducia nel mio lavoro e non mi faccio prendere dall’ansia. Pensiamo ad una partita alla volta e vediamo dove arriviamo”. Su Montolivo: “Quando ero con lui a Firenze, lo fischiavano. Credo sia abituato a queste situazioni. I tifosi hanno il diritto di fischiare, dobbiamo tapparci le orecchie e pensare solo a giocare. Se non riesci a sopportare queste cose bisogna cambiare mestiere, ma tutti quelli che sono al Milan hanno la personalità per poter giocare con i fischi. Io comunque non credo che i giocatori siano condizionati”.

Mirko

Mirko

Mirko, filosofo per condanna, milanista da sempre e per sempre!
Marcel Desailly, Franco Baresi e Mario Yepes le mie ragioni per amare
questa squadra, i Pink Floyd, Stanley Kubrick e la fantastica Salerno le mie ragioni per amare la vita!

syd-barrett@hotmail.it
Mirko