Super Reina e doppio Cutrone, il Milan va avanti in Coppa Italia. Le pagelle

 REINA Voto 7,5: l’inizio non sembra promettere nulla di buono, poi però emerge in tutto il suo valore e para tutto quello che c’è da parare su Ramirez, Ekdal, Kownacky (due volte). Arma in più nel ribaltamento dell’azione con i piedi. Non fa rimpiangere il più famoso collega.

ABATE Voto 6+: prudente anziché no, sale una volta sola ma è sempre ben piazzato in difesa.

ZAPATA Voto 6,5: da buon muratore contribuisce ad erigere il muro difensivo e perciò viene immediatamente contattato da Trump dopo la partita. Ancora una buona prestazione di sostanza.

ROMAGNOLI Voto 6-: la chioma fluente lo tradisce qualche volta nel colpire, però alla lunga costringe Quagliarella a più miti pretese.

RODRIGUEZ Voto 6,5: bilancia spingendo in avanti l’avarizia offensiva del collega Abate. Lavora molti palloni come al solito ed anche stavolta niente male.

KESSIE Voto 6: si rivede più sulla destra che in mezzo. Cerca anche la rete al minuto 89 con un gran tiro. In progresso.

BAKAYOKO Voto 6+: solito inestimabile sradicatore di palloni.

PAQUETA’ Voto 6,5: l’inizio è più che confortante. Mostra tecnica, rapidità, tenacia nei contrasti, si muove bene, va anche al tiro pericolosamente al minuto 72. Tende a fare quello che è naturalmente e cioè il trequartista, ma volendo e lavorandoci può fare (bene) anche la mezzala avendo un raggio d’azione ampio.

CASTILLEJO Voto 5,5: si batte e si agita con poco costrutto. Sfiora la rete al minuto 43 di testa e va al tiro al minuto 50.

HIGUAIN Voto 5,5: bella occasione al minuto 42 con un tiro che esce a fil di palo. Si muove molto ma conclude poco in proporzione.

CALHANOGLU Voto 6,5: primo tempo che sembra sulla falsariga delle precedenti (insipide) prestazioni. Tarantolato dall’uscita di Paquetà (!) gioca però i supplementari alla grande, servendo per il raddoppio di Cutrone e mostrando una sconosciuta (sinora) grinta.

CUTRONE Voto 8: letale come un cobra incavolato. Due palloni, due gol.

CONTI Voto 6+: entra e crossa benissimo per il vantaggio. Titolare ritrovato.

BORINI Voto 6: immette freschezza, vivacità, precisione e fornisce un buon contributo alla vittoria finale. Uomo degli ultimi 20 minuti, non di più.

LAXALT Voto 6: la brezza del Golfo di Genova gli fa bene. Corre persino.

GATTUSO Voto 6,5: prestazione altalenante nel corso della partita ma complessivamente più che positiva. Recupera in pieno Conti, si gode le potenzialità di Paquetà, la conferma di Cutrone, aspetta Biglia e Caldara. Forse la fine del tunnel è vicina e la Supercoppa non è scritta per nulla

Egidio

Sono nato all'epoca delle Olimpiadi di Roma, nella vita non faccio lo scrittore, né il giornalista, ma tutt’altra cosa che adesso non è utile descrivere né spiegare. Mi piace scrivere. Nel corso della mia vita, sin dall’epoca del liceo, credo di aver sviluppato una discreta capacità nel raccontare ed esprimere idee, concetti, ma soprattutto sentimenti e sensazioni. Tuttora, nella vita di tutti i giorni scrivo molto per lavoro. Sono innamorato del Milan dall’età di 8 anni e questo per merito di mio padre buon’anima, ahimè, volato in cielo pochi mesi prima della Stella del 10°. Mi firmerò con lo pseudonimo di Egidio. Come molti altri di voi, ho giocato a pallone (badate bene, “a pallone”, e non “a calcio”) a livello dilettantistico-amatoriale. Giocavo centravanti (adesso sarei “una prima punta”), la maglia rigorosamente era la numero 9 ed Egidio era il soprannome che i miei amici mi affibbiarono all’epoca dei fatti, ma vi assicuro che ho segnato più reti di quante ne abbia sbagliate lo Sciagurato. Ringrazio sin d’ora chi mi leggerà, chi mi apprezzerà, chi no, ma soprattutto chi, con educazione, mi contesterà : il peggior disprezzo è l’indifferenza. Ricordate che il Milan si discute, ma si ama. Ed io lo amo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *