Inzaghi Archive

La maledizione della numero 9 e l’Empoli

Sabato sera andrà in scena Empoli-Milan. Partita di fondamentale importanza per la squadra di Sinisa Mihajlovic, in quanto utile per confermare quanto di buono fatto contro Roma e Fiorentina. Tutto vero, ma Empoli-Milan non è solo questo. C’è anche una bizzarra storia che riguarda

Max, Clarence, Pippo e Sinisa, chi il migliore?

Concluso il girone di ritorno abbiamo provato a confrontare le classifiche degli ultimi allenatori che si sono successi sulla panchina del Milan. Terminata l’epopea di Carlo Ancelotti diversi mister si sono succeduti nel corso degli anni. Nessuno però è riuscito ad aprire un vero

Il ricordo di Inzaghi e un futuro ancora da scrivere

Il passaggio di consegne da Inzaghi a Mihajlovic non è stato solo un normale avvicendamento in panchina come se ne vedono a decine. Questo cambio segna il tramonto di un’epoca, al limite l’accantonamento provvisorio di una vera filosofia: quella del “Milan ai milanisti”. Mihajlovic

Le pagelle del Milan: società e tecnico

Come nella migliore tradizione scolastica, terminate le lezioni, l’attesa è per i “quadri”. Ci occupiamo oggi della Dirigenza, societaria e tecnica. Dopo aver bastonato o premiato i calciatori durante l’annata adesso tocca a loro. Come toccava a noi, ci sono i promossi, i rimandati

Abbiamo le prove: il fato è amico di Inzaghi

Dopo ben 5 mesi senza nessuna vittoria esterna, c’è perfino qualche tifoso rossonero che si è entusiasmato per la seconda vittoria consecutiva e la prima in trasferta del 2015. Era infatti da ottobre che il Milan non vinceva in trasferta e farlo a Palermo

Pippo Garibaldi prova a risalire la penisola

“Vai da Mr. Bee a Mr. Lee”…. ”IMPREVISTI” … “Torna da Mr. Bee senza passare per il via” … ”PROBABILITA’”… ”se passi da Viale Portello, ci costruisci uno stadio e tre alberghi”… Si chiama Monopoli 2.0 ed è la versione riveduta e corretta di

Inzaghi, tanto tuonò che non piovve

Tanto tuonò che non piovve. Pippo è ancora sulla panca del Milan, stavolta senza berretto da baseball ma con l’impermeabile del Tenente Sheridan. La curva è vuota, ma di questo parleremo in settimana. Ci tocca il Cagliari di Mister Zema, come dicono a Roma,

Viva l’entusiasmo!

Fra le tante cose di cui il Milan si è dimostrato carente, ce ne sono due che fanno la differenza ad ogni livello e senza ombra di dubbio incidono profondamente anche in serie A: l’atteggiamento e l’entusiasmo. Guardate le facce di molti nostri protagonisti, vecchi

Sopra la panca e sotto la panca

Alla fine, anche per questa settimana dovremmo avere ancora un allenatore, almeno così sembra. Dopo telefonate, apericena vari, cene, spaghettate di mezzanotte, cornetti caldi alle 4 di mattina, cappuccino e brioche, Inzaghi rimane ben saldo sulla sua panchina (sperando che non venga messa all’asta

Milan – Cesena, ultima spiaggia per Inzaghi (sì, è una fiction in più puntate)

A poche ore da Milan – Cesena, Inzaghi è come sempre ottimista e fiducioso, ci riferisce che i suoi ragazzi si sono allenati bene, con dedizione ed intensità. Sembrano insomma esserci tutti i presupposti per una bella prestazione. Il problema è che è stato quasi sempre

Inzaghi fra gli artigli dell’Aquila

Queste potrebbero davvero essere le ultime ore sulla panchina del Milan, per Filippo Inzaghi. Domani sera sarà una partita di Coppa Italia a decretare il suo destino. Cosa può accadere? La varianti possibili sono 3: A: il Milan batte la Lazio e approda in semifinale.

Lazio crocevia di una stagione (quasi) da dimenticare

L’anno nuovo è appena cominciato, ma per il Milan sembra che ci si possa già sbilanciare: il 2015, sulla falsariga del 2014, sarà un anno da dimenticare, o quasi. Il quasi potremo toglierlo nel caso il Milan non riuscisse a vincere con i biancocelesti,

Milan, le ultime 10 partite sono da incubo: ecco i numeri

Numeri, numeri, numeri.. nella vita siamo spesso, per non dire sempre, in balìa dei numeri. Certe professioni più di altre, al mondo dei numeri sono particolarmente legate. Come quella del centravanti, che di numeri (gol) praticamente ci vive. E se il centravanti poi diventa

Colpa di Inzaghi? Viaggio al centro di una crisi profonda

Inevitabile in questi giorni sentir parlare di Inzaghi e della sua capacità di allenare (e il passaggio del turno in Coppa Italia non ha per nulla calmato critiche o insofferenze). C’è chi addita alla sua incompetenza, alla sua inesperienza, i dolori di un’annata che

Inzaghi, l’incubo continua

Quanto ancora dobbiamo andare avanti così? Quante altre umiliazioni per opera di Palermo, Empoli, Cagliari, Sassuolo, Torino e simili?  Se questo Inzaghi è meglio di Seedorf, non si capisce proprio sotto quale aspetto! E perchè tanta pietà nei suoi confronti? Una situazione assolutamente inspiegabile

Milan: la formazione anti Napoli

A poche ore da Milan – Napoli il nodo formazione non è ancora completamente sciolto, però mister Inzaghi ha le idee abbastanza chiare. Ecco chi sono gli undici giocatori che dovrebbero scendere in campo: DiegoLopez; Bonera, Rami, Mexes, Armero; Montolivo, DeJong, Poli; Honda, Menez,

La situazione di questo Milan non è buona

Specchio rossonero, servo delle nostre brame, chi è il più scarso del reame? Dopo 14 giornate le nominations non mancano: in questo Milan i giocatori molto al di sotto delle attese sono tanti e i due nella foto sono solo alcuni dei casi più eclatanti. Ma

Milan, ecco la formazione anti Genoa

In vista del match di Genova Pippo Inzaghi è intenzionato a riproporre quasi in toto la stessa formazione dell’ultima partita, ad eccezione dello squalificato Essien, al cui posto giocherà Nigel De Jong. Con Alex, Abate e De Sciglio ancora indisponibili, la linea difensiva vedrà

Inzaghi ha la formazione in mente e un’unica grande tentazione

Secondo le ultime indicazioni, il Milan vittorioso contro l’Udinese di Stramaccioni è piaciuto così tanto ad Inzaghi che il neotecnico rossonero riproporrà contro il Genoa la stessa formazione dell’ultima partita, fatta eccezione per il cambio obbligato riguardante lo squalificato Essien, al cui posto giocherà Nigel De

Inzaghi perde meno di Seedorf, ma i punti sono gli stessi…

Sono passate undici giornate di campionato e il Milan targato Pippo Inzaghi ha ottenuto 17 punti, frutto di 4 vittorie, 5 pareggi e 2 sconfitte. Ironia della sorte, si tratta dello stesso bilancio ottenuto da Clarence Seedorf nelle prime 11 partite della sua gestione,