Berlusconi Archive

Berlusconi: “Ses ha garantito caparre significative, ma in caso l’affare saltasse continueremo noi”

Al quotidiano La Verità è tornato a parlare Silvio Berlusconi: con la questione closing piatto forte. Il presidente ha cercato di tranquillizzare i tifosi, disorientati e delusi da una trattativa che sembra non avere fine. “Io ci sono, la mia famiglia anche, procederemo con

Closing, ogni parola è ormai superflua. I tifosi continuano a chiedere solo chiarezza

Abbiamo la netta sensazione che ogni parola spesa nel parlare della situazione closing (sia in positivo che in negativo, non è quello il punto) sia del tutto superflua. Da una parte i pessimisti urlano alla farsa sin dall’inizio, dall’altra gli ottimisti difendono a spada

Ci mancherà Silvio Berlusconi?

Domanda appositamente provocatoria. A voi Silvio mancherà oppure no? Siamo a poco meno di una settimana dal closing e, di conseguenza, a pochi giorni da un passaggio che definire epocale non è affatto un’esagerazione. Piaccia o non piaccia (e qui non vogliamo entrare in

Milan – Fiorentina: ennesimo capitolo di un romanzo e la fine di un libro

Questo Milan continua a regalarci storie romanzate, domenica dopo domenica: storie di uomini che riescono a reagire ad ogni difficoltà, storie di sacrifici, di grinta e compattezza. E anche quella di ieri sera può essere vista in questo modo, l’ennesimo capitolo di una storia

Berlusconi: “Emozionante e sorprendente la splendida coreografia dei ragazzi della Sud”

Raramente abbiamo visto un Berlusconi così emozionato, tantomeno al San Siro prima di una gara del Milan. Eppure l’incredibile lavoro dei ragazzi della Sud ha smosso anche l’animo del Presidente, che con un comunicato ha voluto ringraziare la curva per la splendida coreografia a

Closing time, ci siamo: le date ufficiali

Adesso tutto è ufficiale. Dopo giorni, settimane, mesi di chiacchiericcio, supposizioni e paure dei più scettici, il closing, tra il Milan e la cordata cinese facente campo a Sino-Europe Sports, si farà. A tacere tutte queste voci e a fare chiarezza ci ha pensato

Gli auguri di Berlusconi a Trump

C’è chi sostiene che il trionfo di Donald Trump alle elezioni a stelle e strisce sia un evento, nel bene o nel male, rivoluzionario. Di certo si può dire che non ha lasciato indifferente proprio nessuno. Neanche il presidente del Milan Silvio Berlusconi, il

L’eredità di Galliani e Berlusconi a metà tra fortuna e progetto

Gli ultimi quattro – cinque anni rossoneri sono stati caratterizzati dalle feroci critiche alla dirigenza milanista, tutte giustificatissime, che ha portato il Milan a diventare un’anonima squadra da centro classifica dopo aver vissuto anni di vittorie e soddisfazioni. Ancora dovranno spiegarci l’insensato allontanamento di

Berlusconi, il tempo stringe. E’ arrivato il momento di lasciar andare il Milan

Ormai inevitabilmente il tempo stringe. Il 15 giugno è vicino, giorno in cui scadrà l’esclusività con i cinesi, e solo in quei giorni sapremo davvero cosa avrà deciso Silvio Berlusconi. La cosa più grave sarebbe una proroga della scadenza (ipotesi non del tutto remota),

Berlusconi convinto della cessione: ecco il piano dei cinesi

Il progetto – Stando a quanto riportato dal Corriere della Sera, Silvio Berlusconi ieri avrebbe dato il suo consenso a proseguire nella trattativa di cessione delle quote del Milan in quanto la cordata cinese in ballo è ritenuta seria ed affidabile. Come svela anche

Berlusconi: “Avrei voluto Guardiola al Milan, i tifosi non hanno pazienza né memoria”

Ai microfoni di Telelombardia ha parlato Silvio Berlusconi. Sulla trattativa con i cinesi: “Devo incontrarmi domani (oggi) con i nostri manager che si stanno occupando della trattativa quindi non so darle una risposta precisa sul punto delle trattative. Che cosa si possono attendere i

Non fiori ma opere di bene

Buone nuove all’orizzonte. L’interesse dei cinesi è forte e reale e c’è di più: vogliono che Berlusconi rimanga presidente del Milan per almeno 3 anni e che sia proprio lui il regista del mercato. Insomma loro, i cinesi, ci mettono i soldi e il presidentissimo ci

I voti di fine stagione: la società

E anche per quest’anno eccoci ai “quadri”. Anche stavolta iniziamo dall’alto. Un altro anno è trascorso, un altro anno, purtroppo, di attese andate deluse e di promesse mancate, di proclami e contro proclami, di strade intraprese e di improvvise conversioni. La sensazione che si

Berlusconi verso la firma: ieri si sarebbe convinto

Forse Berlusconi si è definitivamente convinto. Arrivano da più parti, per la precisione da diversi giornali (Repubblica e Gazzetta dello sport), voci di una firma ormai imminente per la cessione del 70% del Milan ai cinesi. Nel pomeriggio di ieri il presidente del club

Berlusconi e i cinesi: ecco la possibile svolta

Nonostante la cosa stia passando sotto silenzio (a differenza della sbandierata trattativa con Mr. Bee, conclusasi poi in una bolla di sapone), l’atmosfera ribolle in casa Milan. Stando a quanto riferito dal Corriere dello Sport le trattative per la cessione delle quote societarie sono

Attenzione, quest’uomo spara a vista!

L’esonero di Sinisa Mihajlovic fa salire a quattro il conto degli allenatori silurati dall’accoppiata Berlusconi-Galliani negli ultimi due anni. Numero che offre grandi spunti di riflessione se si pensa che in tutti i precedenti 28 anni di Presidenza, gli esoneri erano stati solo quattro.

Mai contraddire il presidente. Per conferma chiedere a Leo, Clarence e Sinisa

Ebbene sì, dopo tante frecciatine ricevute dall’inizio della stagione, alla fine Berlusconi ha optato per il quarto esonero in 2 anni. Sinisa Mihajlovic è stato infatti discutibilmente sollevato dalla panchina dopo la sconfitta interna contro la Juventus di Max Allegri (proprio uno dei quattro allenatori esonerati). La notizia è

Berlusconi: “Mihajlovic? In caso di vittoria della Coppa Italia meriterebbe di restare”

Intervenuto a Tele Radio Stereo, il presidente Silvio Berlusconi pare aver gettato acqua sul fuoco dopo le polemiche con Mihajlovic circa il gioco espresso dalla squadra, lanciando però una piccola frecciatina all’operato di Galliani. Sul mister: “Mai dato giudizi negativi su Mihajlovic, sono i

Berlusconi: “Vorrei altre due finali di Champions nei prossimi cinque anni…”

Intervista esclusiva della Gazzetta dello Sport al Presidente Silvio Berlusconi in occasione dei suoi 30 anni in rossonero. “Sono stati trent’anni magici, per come è andata darei loro un 10 e lode. Tornassi indietro non cambierei certo la nostra missione: quella di giocare per

30 anni di Silvio

30 anni di Silvio Berlusconi: era proprio il 10 febbraio 1986 quando l’imprenditore italiano per eccellenza, allora 49enne e già proprietario delle reti Fininvest, acquistò e soprattutto salvò il Milan di Giussy Farina dal fallimento. Da quel giorno, la squadra rossonera iniziò quel cammino

Pier Silvio Berlusconi: “Milan da Europa League. Balotelli? Giudizio sospeso…”

Il vicepresidente e ad di Mediaset, Pier Silvio Berlusconi è stato intervistato ai microfoni di Leggo. Sulla vittoria nel derby: “Se mi sono emozionato? Quando si vince contro l’Inter assolutamente si. E’ riuscito ad emozionare per la prima volta anche mio figlio…”. Sulla questione

Berlusconi a Milanello tace, Mihajlovic sotto osservazione

Appuntamento ieri a Milanello con gli sponsor per il patron Silvio Berlusconi, che però ha evitato i classici discorsi di incoraggiamento alla squadra, solo un veloce contatto con il mister Mihajlovic. Il pari interno con l’Atalanta e la brutta sconfitta con la Juve sembrano

Un pareggio che non ci voleva

Al termine della partita di sabato sera, Silvio Berlusconi ha deciso di scendere negli spogliatoi dell’Atalanta per fare i complimenti alla squadra di Reja, sottolineando il valore della prestazione dei nerazzurri. “Sembravate il Milan di Sacchi”, pare che abbia detto il presidente del club rossonero. Un

Top players al Milan? Fra tre anni, se tutto va bene

Interessanti (o se preferite inquietanti, visto che oggi è pure Halloween) alcune dichiarazioni di Silvio Berlusconi, intervistato ieri da milannews.it. Dopo aver ribadito che la qualificazione in Champions League rimane un obiettivo primario, riguardo il brand Milan, il presidente dice: “Il valore del Milan
简体中文EnglishFrançaisDeutschItalianoEspañol