Suso Archive

Milan – Olympiacos: le pagelle dei rossoneri

Reina 6: Incolpevole sul gol greco, per il resto non ha molto da fare ma se la cava sempre con tranquillità. Calabria 6: In fase difensiva commette qualche errore di troppo che cerca di compensare proponendosi spesso in fase offensiva. Zapata 5: Si vede

Sassuolo – Milan 1-4. Le pagelle dei rossoneri

DONNARUMMA Primo tempo voto 7: al minuto 30 para, come va di moda adesso, da portiere di calcio a 5, su Di Francesco lanciato a rete. Secondo tempo voto 6: osserva molto, effettua qualche uscita di pugno. Osserva anche il fendente di Djuricic all’angolino al

Finale beffardo a San Siro. Le pagelle dei rossoneri

Milan – Atalanta 2-2 DONNARUMMA Primo tempo voto 6: prima frazione da spettatore (o quasi). Gioca bene con i piedi a sostegno dei compagni di difesa. Secondo tempo voto 7: para bene su Zapata al minuto 50, poi al minuto 82 su Freuler, strapara

Suso coinvolto in un triangolo di mercato, per ora nulla si muove

Continuano le polemiche e le bufere nell’ambiente Milan, ormai continue e incessanti da svariati anni a questa parte. Il menu del periodo prevede la sentenza Uefa, le possibili conseguenze (compreso il ricorso al Tas di Losanna) e il mercato estivo, inevitabilmente condizionato dalla partecipazione

Suso: croce o delizia?

Arrivato in punta di piedi nel gennaio 2015, Jesús Fernández Sáez o semplicemente Suso è sicuramente il giocatore simbolo del Milan degli ultimi due anni. In maglia rossonera ha fatto registrare 15 gol e 24 assist ma soprattutto ha tenuto a galla la squadra

Donnarumma Paperino, Suso non incide. Le pagelle del Milan

DONNARUMMA 5,5 Sul tiro di Xhaka la combina molto grossa, ma su Welbeck & company risponde bene. Peccato per l’episodio paperino.  BORINI 6,5 Grande gara dal punto di vista tattico e per la solita abnegazione. BONUCCI 6 Un paio di lanci e cross illuminanti, un

Milan – Arsenal: le pagelle dei rossoneri

Donnarumma 6,5: Uno dei pochi che evita la bocciatura: non può nulla sui due gol, mentre salva la baracca su altre due occasioni. Calabria 5: Probabilmente ha avvertito troppo la sua prima vera serata europea. Perde una palla clamorosa in occasione del primo gol

Spal-Milan 0-4, le pagelle di Cutrone e compagni

Donnarumma 6 Ad intimorirlo è più la barba di Antenucci che altro. Il palo gli è amico. Abate 6,5 Efficacie, rude e pratico quanto basta. Non conosce la mollezza e ciò rappresenta certamente una qualità. Bonucci 6 Preciso, pulito e ordinato. Qualche mirabile lancio

Suso: sintomatologia da top player

Dopo un’estate passata ad ammirare (o deprecare) i tanti giocatori acquistati a fior di Milioni dal duo Fassone & Mirabelli è inevitabile riflettere sul fatto che Jesùs Joaquìn Fernandez Sàez de la Torre, per gli amici Suso, sia incontestabilmente l’unico calciatore del “nuovo” milan

Suso stellare e il Milan va. Le pagelle dei rossoneri

DONNARUMMA 6,5: solito primo tempo da spettatore a mano della facile presa su Radovanovic al minuto 9. Però c’è e lo dimostra con la deviazione di giustezza su colpo di testa di Tomovic al minuto 73. In precedenza vorrebbe frustare Kessie che concede all’esterefatto Birsa

Sosa & Suso

Sosa in Turchia e Suso ad un passo dal rinnovo fino al 2022. Il primo ha già sostenuto le visite mediche col Trazbonspor mentre il secondo dovrebbe sottoscrivere il prolungamento entro il termine sella settimana. Vicende diametralmente opposte ma ugualmente tribolate e di lunga gestazione.

Strategie di mercato tra entrate ed uscite

Le strategie di Fassone e Mirabelli sembrano essere chiare: con la raffica di nuovi acquisti (10) messi a disposizione di Montella in tempo utile per la trasferta cinese, la gran parte della campagna acquisti è stata completata. E’ momento di rallentare il passo e

Suso: il Milan lo vuole ma la partenza è possibile

Non c’è solo Donnarumma in casa Milan. Il caso del portiere classe 1999 che sta facendo discutere parecchio nelle ultime settimane, non è l’unico e forse neanche il più importante nel mondo rossonero. Un’altra situazione delicata è quella di Jesús Joaquín Fernández Sáez de

Il talento di segnar pochi gol

Per 15 volte in questo campionato, il Milan di Montella ha segnato solo un gol. Significa che nel 42% dei casi il massimo che i rossoneri riescono a produrre è questo. Senza contare le 5 volte in cui il diavolo è rimasto a secco

Qualità, sfortuna e benzina finita: i motivi della crisi

Quarta sconfitta consecutiva per il Milan (tra campionato e Coppa Italia) e una sola vittoria nelle ultime sette partite: i risultati ci parlano di una crisi che ha colpito la squadra dalla trasferta di Roma in poi. L’obiettivo stagionale non è ancora compromesso, quello

A Milanello non rimarrà più nessuno

Negli ultimi giorni si è vociferato (o fantasticato?) di un grande malumore di Suso nei confronti dell’eventuale acquisto di Deulofelu da parte del Milan, qualcuno ha parlato addirittura della possibilità che l’ex Liverpool possa andar via a gennaio, per quanto uno scenario del genere

Dicembre 2016: i nostri top 5

Pasalic Mario ha ingranato la marcia giusta e adesso vallo a togliere dal centrocampo rossonero. Suo il rigore decisivo per la vittoria della coppa, suo il gol contro il Crotone a inizio dicembre. Doveva essere un rincalzo, è diventato indispensabile. 80 voglia di vederlo

Bronci e sorrisi di alta classifica

Niang e Bacca da una parte, Lapadula e Suso dall’altra. Periodi psicologici totalmente opposti per queste due coppie di giocatori offensivi del Milan, che sono anche quelli che, di tutta la rosa, hanno segnato più gol finora. I primi due sembravano essere le due

Le pagelle: Abate scoppiettante, Suso… di più

DONNARUMMA Voto 6,0 : stavolta è più preciso con i piedi sia negli appoggi che nei rinvii lunghi. L’Empoli, nonostante la pressione, non lo impegna più di tanto. Dà l’impressione di essere troppo alto sul pareggio dei toscani. ABATE Voto 7,0 : è un sette abbondante.

Un delitto quasi perfetto

Il 4 marzo 2015 intitolavo emblematicamente un mio articolo: “Avere Suso e non farne uso” (rileggilo). Che sia stato il migliore del Milan nella stracittadina non ci sono dubbi. Avrebbe potuto essere il killer della partita se non fosse poi arrivato in extremis il (meritato) pareggio

Suso show ma l’Inter riagguanta il pari, le pagelle dei rossoneri

DONNARUMMA Voto 6,0 : non sembra in particolare vena con i piedi e spreca qualcosa di troppo. Bene su Perisic e Candreva, si riabilita risolvendo alcune rogne su palle vaganti. Non può nulla nel finale. ABATE Voto 6,5 : presidia la zona di competenza limitando Perisic

Milan, il progetto non può prescindere dai rinnovi: ecco la situazione

Il progetto giovani del Milan sembra finalmente decollare. In campo martedì con la Lazio sei giocatori italiani e soprattutto sei under 23, i quali hanno dimostrato tanta personalità e ampi margini di crescita. Per far sì che questo progetto abbia continuità è necessario portare

Le prime bocciature: addio a gennaio

Inizio di stagione difficile, difficilissimo, per il Milan. Pochi i giocatori sopra la sufficienza, qualcuno rimandato e tantissimi bocciati. C’è già aria di rivoluzione in quel di Milanello in vista di gennaio, qualcuno addirittura ha già le valigie pronte. Sicuramente a gennaio lascerà Alex,

Suso e Josè Mauri, perchè non credere in loro?

Nella pentola rossonera c’è un gran bollore, a pochi giorni dall’inizio del campionato (e che inizio: l’avversario della prima giornata è la Fiorentina). Un bollore forse esagerato, che potrebbe far evaporare troppo in fretta giovani nomi di grandi speranze, nell’illusione che un grande ritorno (Ibrahimovic)