Suso Archive

Bronci e sorrisi di alta classifica

Niang e Bacca da una parte, Lapadula e Suso dall’altra. Periodi psicologici totalmente opposti per queste due coppie di giocatori offensivi del Milan, che sono anche quelli che, di tutta la rosa, hanno segnato più gol finora. I primi due sembravano essere le due

Le pagelle: Abate scoppiettante, Suso… di più

DONNARUMMA Voto 6,0 : stavolta è più preciso con i piedi sia negli appoggi che nei rinvii lunghi. L’Empoli, nonostante la pressione, non lo impegna più di tanto. Dà l’impressione di essere troppo alto sul pareggio dei toscani. ABATE Voto 7,0 : è un sette abbondante.

Un delitto quasi perfetto

Il 4 marzo 2015 intitolavo emblematicamente un mio articolo: “Avere Suso e non farne uso” (rileggilo). Che sia stato il migliore del Milan nella stracittadina non ci sono dubbi. Avrebbe potuto essere il killer della partita se non fosse poi arrivato in extremis il (meritato) pareggio

Suso show ma l’Inter riagguanta il pari, le pagelle dei rossoneri

DONNARUMMA Voto 6,0 : non sembra in particolare vena con i piedi e spreca qualcosa di troppo. Bene su Perisic e Candreva, si riabilita risolvendo alcune rogne su palle vaganti. Non può nulla nel finale. ABATE Voto 6,5 : presidia la zona di competenza limitando Perisic

Milan, il progetto non può prescindere dai rinnovi: ecco la situazione

Il progetto giovani del Milan sembra finalmente decollare. In campo martedì con la Lazio sei giocatori italiani e soprattutto sei under 23, i quali hanno dimostrato tanta personalità e ampi margini di crescita. Per far sì che questo progetto abbia continuità è necessario portare

Le prime bocciature: addio a gennaio

Inizio di stagione difficile, difficilissimo, per il Milan. Pochi i giocatori sopra la sufficienza, qualcuno rimandato e tantissimi bocciati. C’è già aria di rivoluzione in quel di Milanello in vista di gennaio, qualcuno addirittura ha già le valigie pronte. Sicuramente a gennaio lascerà Alex,

Suso e Josè Mauri, perchè non credere in loro?

Nella pentola rossonera c’è un gran bollore, a pochi giorni dall’inizio del campionato (e che inizio: l’avversario della prima giornata è la Fiorentina). Un bollore forse esagerato, che potrebbe far evaporare troppo in fretta giovani nomi di grandi speranze, nell’illusione che un grande ritorno (Ibrahimovic)

Suso, sei mesi dopo

Partito, non senza sorpresa, Stephan El Shaarawy, il Milan sa bene di non aver ancora finito di tagliare elementi. Nella rosa ce ne sono troppi. Uno di questi è Jesús Joaquín Fernández Sáez de la Torre, nome da telenovela sudamericana che però si può abbreviare

Suso bussa due volte sulla testa di Inzaghi

Sono ormai mesi che scriviamo su Suso, interrogandoci sul perchè del suo finora mancato utilizzo, fatto fortemente in contrasto con le grandi aspettative che tutti riponevamo nel momento in cui è arrivato. Ieri il Milan ha disputato un’amichevole con la Reggiana, vinta 3-0 dai rossoneri. Suso

Viva l’entusiasmo!

Fra le tante cose di cui il Milan si è dimostrato carente, ce ne sono due che fanno la differenza ad ogni livello e senza ombra di dubbio incidono profondamente anche in serie A: l’atteggiamento e l’entusiasmo. Guardate le facce di molti nostri protagonisti, vecchi

Avere Suso e non farne uso

L’ottavo calciatore spagnolo della storia del Milan ha scelto la maglia numero 8, come Ancelotti, Rijkaard e Gattuso. Ma non ha ancora mai giocato, a parte i 10 minutos de mierda, in Coppa Italia con la Lazio, dove è stato gettato nel fango a fine partita,

Suso e la brutta faccenda del settore mediano

Ma per cosa cavolo è stato preso a fare Jesús Joaquín Fernández Sáez de la Torre? Solo per il nome? Come se non avessimo già abbastanza Cristián Eduardo Zapata Valencia, Alex Rodrigo Dias da Costa e Pablo Estifer Armero in rosa. I dieci minuti finali nella

Jesús Fernández Sáez: il centrocampista che cerchiamo?

Il suo nome è Jesús Fernández Sáez de la Torre, ma tutti lo conoscono come Suso. Il giocatore spagnolo attualmente in forza al Liverpool, è uno dei principali obiettivi di mercato a breve termine della squadra rossonera. Proprio in queste ore Adriano Galliani ha ribadito