armeroE pensare che una volta c’era Paolo a presidiare la fascia sinistra. Che tempi fenomenali… Per anni, molti anni, c’è stato solo lui, che pure era destro di piede, a dettare legge. Una leggenda, adesso accantonata da una dirigenza cieca e colpevole, che non vuol saperne di dargli un ruolo chiave nel settore tecnico. Dopo Jankulovsky e Zambrotta, che fenomeni non erano ma se la cavavano più che bene, il tracollo. Da ad , passando per Emanuelson, Taiwo, Didac Vila, Grimi, Montelongo, Mesbah e , nessuno di questi si è dimostrato all’altezza di una squadra come il Milan. Con De Sciglio ci abbiamo pure rinunciato, perchè lo si vede meglio a destra (ma anche lì Mattia ha lasciato molto a desiderare, fra un infortunio e l’altro). Certi nomi, invece, non li abbiamo praticamente mai visti in campo: Grimi, Didac Vila, Taiwo e Montelongo, chi se li ricorda più? Qualcuno non era neanche male (vedi Antonini), ma ce lo siamo lasciato sfuggire. Colpevolmente.

Acquisti su acquisti, errori su errori. Gli ultimi tentativi si chiamano Antonelli e Bocchetti, con il primo che deve ancora esordire in rossonero, essendo arrivato solo in queste ore. Le ultime speranze sono affidate a loro.

Ci trovi anche su Facebook e su Twitter

Nils

Nils

Da bambino mi piaceva disegnare. A volte penso sia stato un peccato non aver affinato quell'inclinazione. In realtà mi sono sempre piaciute molte cose, forse per questo sono diventato un pò disordinato. A volte sono andato al cinema da solo. Ti sembra strano? Ti assicuro che mi divertivo molto. Adesso che nella mia vita c'è una donna non ci vado nemmeno in compagnia.
Nils