Montella-e1352556785950Montella: Forse è proprio l’aeroplanino il vero top player di questo Milan e buoni meriti di questo periodo vanno sicuramente attribuiti al suo lavoro. Vincenzo chiude questo mese di ottobre in solitaria al terzo posto, ad un punto dal secondo, con un bilancio di 4 vittorie ed una sconfitta, 12 punti conquistati su 15 disponibili. Non avrà dato ai rossoneri un gioco stellare e pirotecnico, del resto la rosa a disposizione non glielo permette neppure, ma ha reso la squadra solida e cinica. La strada imboccata sembra essere quella giusta, anche se c’è ancora molto da lavorare, e Montella è a conoscenza di questo.

Donnarumma e Locatelli: I due volti più belli di questo Milan giovane e all’italiana sono loro. Gigio, con le sue parate, ha più e più volte salvato il risultato e gli inevitabili punti conquistati diventando oramai una vera e propria certezza. Manuel ha saputo sostituire Montolivo ed è stato decisivo in Milan – Sassuolo con il goal del momentaneo pareggio e, soprattutto, con la rete realizzata contro la Juve, facendo cogliere ai rossoneri un’inaspettata quanto importantissima vittoria.

Bonaventura: Dopo un mese di settembre opaco, Jack si è ripreso il Milan e tutta la squadra ha beneficiato di questo. A centrocampo (forse Locatelli a parte) è l’unico capace di saltare l’uomo, creare geometrie, creare superiorità numerica, dettare i ritmi, ripiegare, segnare….Insomma il centrocampista marchigiano è in grado di fare bene ogni cosa e, quando manca, la sua assenza si fa sentire, eccome!

Zuma

Zuma

Marco Fumagalli, meglio conosciuto come Zuma, amante, filosofo ed esteta dello Sport in tutte le sue mille sfaccettature. Amo la palla tonda, quella a spicchi, quella ovale, le due ruote e tutto ciò che ci ruota intorno. Il mio nome lo devo anche a Van Basten anche se ho vissuto la mia adolescenza sotto le imprese di Carletto Ancelotti.
Zuma

Latest posts by Zuma (see all)