pellèitalBottino pieno per l’Italia di Ventura, che nella prima partita ufficiale il CT della Nazionale conquista 3 punti fondamentali per la qualificazione al Mondiale di Russia 2018. Dopo la sfida contro Israele, gli Azzurri sono primi del girone insieme alla Spagna che travolge il Liechtenstein con una goleada.

I nostri partono bene: sullo scadere del primo quarto d’ora è il goal di Pellè, su assist di Antonelli a sbloccare il risultato. E al 31’ gli Azzurri raddoppiano: è Candreva a segnare il secondo goal dell’Italia, con un rigore conquistato dal rossonero Bonaventura. Ma al 35’ Israele accorcia le distanze: disattenzione di Chiellini, Ben Chaim ne approfitta e firma il 2-1 con uno splendido pallonetto. Allo scadere del minuto di recupero, un brivido sfiora gli Israeliani, salvati dal proprio portiere da un colpo di testa di Pellè.
Il secondo tempo diventa piuttosto sofferente per gli Azzurri, rimasti in 10 dopo 10 minuti per l’espulsione di Chiellini. Ventura costretto a stravolgere la squadra. Cambi azzeccati dal Ct: Ogbonna e Florenzi aiutano in difesa e l’entrata di Immobile risulta decisiva. È infatti il numero 11 azzurro all’83’ a firmare il 3-1 con un fantastico goal in diagonale. Migliori in campo Antonelli e Verratti, male Chiellini, che salterà per squalifica la prossima partita. Nonostante un difficile secondo tempo, i miracoli di Gigi Buffon permettono di conquistare tre punti importanti.
Italia – Spagna è il prossimo appuntamento ufficiale per gli Azzurri, in programma il 6 ottobre allo Juventus Stadium. 
Alessia

Alessia

Rossonera dal concepimento, vive, da 22 anni, per questi colori. Cresciuta con le magie di Kakà, nonostante le lacrime alla sua volta per Madrid, restano lo sguardo di Sheva sul dischetto e tutta la magica notte di Manchester a farle mancare ancora il fiato. Unico dispiacere: non aver potuto vedere dal vivo il Milan di Sacchi.
Alessia