Riparte anche quest’anno il Viareggio Cup, che ha preso il via ieri con le prime gare dei gironi e soprattutto con il giuramento di Chiesa, astro nascente della Fiorentina, che ha partecipato a questo torneo nel 2015. Inevitabilmente questa non poteva non essere un’edizione particolare, caratterizzata dall’amaro ricordo di Astori, che prese parte a questa competizione con il Milan nel 2005 e 2006.

Il cammino del Milan – Proprio i rossoneri di Lupi saranno in campo oggi per la prima gara del proprio girone. Il Milan è stato inserito nel girone 8 insieme agli argentini del Cai, alla Pro Vercelli e agli statunitensi dell’U.Y.S.S. New York. Oggi alle 17 e 15 la prima gara contro il Cai a La Spezia con diretta su Rai Sport. Giovedi i nostri ragazzi saranno di scena ad Altopascio alle 20 e 30 contro la Pro Vercelli, mentre domenica 18 chiuderanno il girone a Forte dei Marmi contro gli americani. Ricordiamo che i gironi eliminatori sono dieci, e passano alla seconda fase le prime classificate più le sei migliori seconde.

Obiettivo vittoria – Le parole di mister Lupi alla vigilia dell’appuntamento: “Affronteremo il Viareggio giocando per vincere tutte le partite. Vogliamo fare un bel torneo e far crescere sempre di più i ragazzi. Avversari? Dobbiamo pensare a noi, avere una nostra identità di gioco, indipendentemente dagli avversari”. Il giovane attaccante Tsadjout possibile rivelazione del torneo: “E’ un ragazzo che conosco da tanti anni, ha avuto qualche problema fisico, ma spero che ora possa trovare la continuità giusta. Ha grandi potenzialità”.

Mirko

Mirko, filosofo per condanna, milanista da sempre e per sempre!
Marcel Desailly, Franco Baresi e Mario Yepes le mie ragioni per amare
questa squadra, i Pink Floyd, Stanley Kubrick e la fantastica Salerno le mie ragioni per amare la vita!

syd-barrett@hotmail.it