Dopo le voci circolate a fine Agosto prende adesso più corpo la possibilità che il neo presidente Yonghong Li sia in cerca di un “partner” per rifinanziare il credito di oltre 300M che il fondo Elliot vanta nei suoi confronti. E’ notizia di queste ore l’intervento di un intermediario finanziario per intavolare una trattavia tra Li stesso e un’importante istituto bancario: la banca d’affari Merrill Lynch.

Riepiloghiamo rapidamente la situazione. In occasione del tanto discusso “closing” il presidente Yonghong Li, al fine di acquisire A.C. Milan da Fininvest, tramite la controllata Rossoneri Sport, si è indebitato per una somma di 180 milioni di euro nei confronti del fondo americano fondato da Paul Singer, ai quali si aggiungono 120 milioni che Elliot stesso ha concesso ad A.C. Milan sotto forma di bond. Il risultante debito per complessivi 300M, gravato da un tasso d’interesse che sfiora l’11.5%, dovrebbe essere rimborsato da Li ad ottobre 2018, in modo da scongiurare l’eventualità che il fondo d’investimento acquisisca la totalità delle quote societarie di A.C. Milan. La possibilità che Li riesca a tener fede a questa scadenza diventano meno concrete col passare del tempo, considerando che le risorse “in pancia” a Li appaiono insufficienti per rispettare un impegno gravoso in termini di capitale ed interessi.

Ecco quindi che già ad Agosto alcune riviste specializzate avevano ventilato l’ipotesi che il presidente rossonero potesse rifinanziare il debito per allungare le tempistiche di rimborso e contestualmente abbassare l’alto interesse annuo. Il primo tentativo fatto presso banca Goldman Sachs sarebbe andato a vuoto, a causa di insufficienti garanzie. La trattativa con la banca d’affari Merrill Lynch è vice versa entrata nel vivo: a scendere in campo sarebbe nuovamente l’avvocato Riccardo Agostinelli dello studio Gattai Minoli Agostinelli, lo stesso che aveva permesso a Li di acquisire A.C. Milan tramite l’intervento del fondo americano. La strada è tracciata: creare una new company sulla quale dirottare tutte le attività di A.C. Milan capaci di generare diritti e darla in pegno alla nuova banca finanziatrice (Merrill Lynch, in questo caso).

Per concludere la transazione il finanziatore emetterebbe dei bond hygh-yeld a sostegno dell’operazione. Facile a dirsi ma difficile a farsi. La struttura del rifinanziamento è concretamente complessa e le tempistiche affinché vada in porto piuttosto strette. Appare tuttavia la sola strada percorribile per Yonghong Li, per evitare il fallimento del proprio investimento. Se sul campo da gioco le cose vanno male… non si può dire che nelle alte stanze di comando le cose vadano meglio.

Stefano Iardella

Stefano Iardella

Stefano Iardella, ricercatore informatico affetto dal tarlo del Milan. Scettico per vocazione, amante del genio e dell'estetica. Lunatico e scorbutico a giorni alterni. Per accantonare le sconfitte rossonere... mi piace cullarmi con le magie di Van Basten e Savicevic.
Stefano Iardella

Latest posts by Stefano Iardella (see all)