Press "Enter" to skip to content

Tempi Rossoneri

Il Milan punta ad affermarsi

Dopo l’ottima stagione realizzata l’anno scorso, nella quale alla fine ha conquistato un inaspettato secondo posto, il Milan riparte con l’entusiasmo giusto per affrontare un’annata 2021-22 che a differenza dell’ultima sarà sicuramente più esigente, soprattutto visto il quasi sicuro ritorno dei tifosi allo stadio. La squadra allenata da Stefano Pioli, tornata in Champions League dopo ben otto anni, sembra essere pronta per fare il definitivo salto di qualità e ritrovare non solo gli entusiasmi sopiti ma anche la gloria della competizione che ha vinto in ben sette occasioni. In quest’ottica, l’arrivo di Mike Maignan dal Lille in sostituzione di Gigio Donnarumma dà alla squadra rossonera un motivo per ben sperare nonostante l’addio di…

Luglio col miele che ti voglio vedrai ci sfinirà

Torno a scrivere solo perchè dentro casa mia siamo scesi sotto i 27 gradi e finalmente farlo non mi dà troppa pena. Comincio dalla vittoria azzurra agli Europei 2020, che stranamente si sono disputati nel 2021 senza che nessuno sentisse l’esigenza di aggiornare l’anno. Cerchiamo di essere sinceri, tutto è stato tranne che un’impresa. Battute Spagna e Inghilterra solo grazie ai calci di rigore, stiamo parlando di questo non di una galloppata irresistibile e travolgente. Anche ai Mondiali di Usa ’94 la nazionale di Arrigo Sacchi segnò 6 gol nella fase finale ad eliminazione (cioè dagli ottavi di finale in poi), cioè esattamente gli stessi gol segnati dai “fenomeni” di…

Stagione 2020-2021, le pagelle finali degli attaccanti rossoneri

HAUGE – MEDIA VOTO 5,70 È al top della prestazione in Europa League quando registra un ottimo 7,5. In 2 occasioni riporta un 6,5, in altrettante occasioni la sufficienza, per il resto solo insufficienze e in 4 occasioni il S.V. Il Milan se ne innamora incrociandolo come avversario e ne apprezza la velocità, la corsa e la rapidità di esecuzione, tanto da ingaggiarlo. Parte fortissimo perché “…bello, fresco e pimpante proveniente dal campionato Norvegese” che è terminato mentre quello nostro iniziava, perciò “si muove bene, senza timore”. Lui “entra in partita col piglio giusto, quello della intensità e della concentrazione” e si mette in mostra nel “… puntare l’avversario di…

Le pagelle finali 2020-2021: la difesa

CALABRIA – MEDIA VOTO 6,5 È al top della prestazione in ben 8 occasioni (Spezia, Parma, Juventus, Torino Coppa Italia, Atalanta due volte, Roma, Cagliari) nelle quali porta a casa un bel 7 rotondo, mentre soltanto in 3 occasioni va sotto alla sufficienza. In ben 13 occasioni porta a casa almeno la sufficienza segno di una continuità di prestazioni nell’arco di tutta la stagione non indifferente. L’esordio è promettente perché osservo che...

Le pagelle finali 2020-2021: i portieri

Donnarumma: media voto 7 È al top della prestazione (7,5) contro Bologna, Benevento, Celtic, Torino e Cagliari. In otto occasioni porta a casa almeno 7, un paio sono i S.V., mentre a 11 ammontano le prestazioni con la sufficienza o poco sopra. Mette a referto un’unica insufficienza (5,5) contro la Fiorentina. Il votaccio (4,0) rubricato contro la Lazio “prescinde dalla prestazione e dalle belle parate esibite” e non concorre alla media. Stagione complessivamente di crescita e miglioramento su quelli che sono stati i suoi punti deboli del passato. Segno, questo, evidente di una maggiore maturità tecnica. Compaiono meno espressioni tipo “Nella ripresa si guadagna il voto col doppio paratone al…

Atalanta-Milan 0-2, le pagelle di Kessie e compagni

DONNARUMMA Voto 7,0: terzo difensore centrale e all’occorrenza libero aggiunto in perfetto stile Verrou anni ’60. Impeccabile in presa o uscita alta (minuti 26, 51, 58 e 85), abbranca al minuto 65 a terra su Malinovsky. La scusa dell’attesa della Champions è terminata, rinnovi ora o taccia per sempre. CALABRIA Voto 7,0: azzarda la prima uscita offensiva solo al minuto 67, perché stasera elmetto in testa e si va in trincea. Chiude su De Roon al minuto 16, poi si piazza dal suo lato e randella tutto ciò che rotola sull’erba e l’anguilla Muriel lo supera una sola volta. Il Calabria lento e svagato è ormai un brutto ricordo. KJAER…

Indiana Jones e lo scempio maledetto

Stefano Pioli avventuriero? Ma quando mai… ma proprio per niente. Perdonate il titolo… è solo un gioco di parole per sottolineare il dramma in cui siamo piombati in questo epilogo di campionato. Avventuriero proprio per niente Pioli, lui che fa entrare Mandzukic a due minuti dalla fine, lui che gioca con Castillejo avanzato a destra, lui che si accontenta di un Ibrahimovic costantemente mezzo rotto e null’altro chiede in più a gennaio, se non un altro “vecchio” costantemente mezzo rotto. Lui che ricorre a Krunic per ogni singolo mal di testa, non è uno che ama le scelte ardite. Non rischia mai, a dire il vero. E’ un allenatore piuttosto…

Milan-Cagliari 0-0, le pagelle dei rossoneri

Donnarumma Voto 7,5: gioca il primo pallone (per giunta con i piedi) al minuto 16, poi esce in presa alta su angolo al minuto 20 e in uscita di pugno al minuto 34. Nella ripresa, è strepitoso su Pavoletti al minuto 53 e poi ancora di più su Godin al minuto 64. CALABRIA Voto 6,0: ancora nei tre pistoleri, ma stavolta la sua prudenza non paga perché dall’altro lato i commandos di Semplici rendono difficili le cose a Theo e sulla trequarti del Cagliari c’è più gente che ad un rave party non autorizzato. Al minuto 31 va al tiro e sfiora l’incrocio, al minuto 35 chiude in diagonale difensiva…

Il Milan ne fa 7 al Toro, le pagelle dei rossoneri

DONNARUMMA Voto 7,5: serata di relax alla quale mancano solo i pop corn. Protagonista dell’episodio chiave della partita quando al minuto 37, con un miracolo, nega a Bremer il gol che avrebbe rianimato il Torino a quell’epoca già in apnea. Per il resto, segnalazione negativa. CALABRIA Voto 7,0: nella riedizione masterizzata del western difensivo “IL BUONO, IL BRUTTO E IL CATTIVO”, lui è certamente “il brutto”. Altra partita di sostanza, solidità e compattezza. La sua prudenza fornisce equilibrio e tranquillità alla squadra permettendo a Theo di scorrazzare felice. Nella ripresa si concede qualche sortita in più, tunnel incluso al minuto 56. KJAER Voto 7,0: dei tre pistoleri lui invece è…

Juve travolta dai rossoneri. Le pagelle della squadra di Pioli

DONNARUMMA Voto 6+: rischia l’incidente diplomatico con i tifosi al minuto 30 quando esce non in maniera impeccabile su un corner permettendo il colpo di testa a Chiellini. In precedenza, era uscito (bene) di piede al minuto 25 per sbrogliare una matassa ingarbugliata sulla trequarti. Para su Bentancur al minuto 46 e poi devia in angolo un cross di Cuadrado al minuto 86. Tutto sommato però serata tranquilla, protetto da una difesa stile muro di Berlino. Caro Luigi, sei sicuro che andarti a ficcare nel casino che hai visto stasera sia la cosa migliore? Guarda che il giovedì sera in Azerbaigian fa freddo. CALABRIA Voto 6,5: partita di sostanza. Non…

Le pagelle rossonere (Milan-Benevento 2-0)

Donnarumma 6+ Bravo a distendersi sul tiro di Ionita, per il resto l’espressione sul viso sembra sia dovuta al duro confronto con i tifosi prima della partita. Dalot 6 Senza infamia e senza lode, pur con qualche piccola incertezza in fase difensiva. Le cose migliori le fa vedere quando avanza. Tomori 6 Talvolta a causa del suo modo di giocare alto e aggressivo si fa scavalcare da palloni lunghi e la retrovia tutta ne risente andando in affanno. Comunque bene, in questa occasione le sue toppe funzionano tutte. Romagnoli 6 Bentornato. Non brilla ma neanche pecca particolarmente. Forse sul piede di partenza, io lo terrei anche se non mi fa…

Lazio-Milan 3-0, le pagelle dei nostri

DONNARUMMA Voto 4,0: il voto prescinde dalla prestazione e dalle belle parate esibite. Una volta, quando perdevi, attingevi al tuo repertorio di parolacce e bestemmie, entravi in spogliatoio menando tre pugni benassestati all’armadietto e per 12 ore non volevi parlare nemmeno con la tua immagine riflessa nellospecchio. Adesso invece vai a sghignazzare con il tuo collega avversario (?) incurante delle telecamere. Accetto il professionismo e un po’ meno il politicamente corretto, ma qui sinceramente si sta esagerando. Urgerebbe un intervento societario che non ci sarà. Dopo Costacurta e Ambrosini, qualcuno gli spieghi che il Milan c’era prima di lui e ci sarà dopo di lui, perciò, faccia ciò che crede…

Il Milan di Stefano Pioli verso il finale di un’importante stagione di serie A

Ci apprestiamo a vivere un finale di stagione incandescente, per quanto riguarda il campionato di serie A 2020-2021. Oltre alla lotta salvezza, ci sono infatti da assegnare tre posti Champions e due per la prossima Europa League. Le squadre coinvolte sono Milan, Atalanta, Juventus, Napoli, Lazio e Roma. Una tra queste potrebbe restare addirittura fuori dall’Europa, ma la sfida più coinvolgente è quella che riguarda la qualificazione per la prossima edizione di Champions League. Inter a parte, il Milan di Stefano Pioli è attualmente la squadra più quotata per concludere la stagione al secondo posto. Dovrà però guardarsi dall’Atalanta di Gasperini. La Dea infatti da quando è stata eliminata con…

Le pagelle del Milan sconfitto dal Sassuolo

DONNARUMMA Voto 6,5: para sottomisura su Boga al minuto 13 poi facilmente su Defrel al minuto 51. Gli segnano da sotto il naso e non per colpa sua. Molto bene con i piedi, in continuo progresso. CALABRIA Voto 6+: al rientro dopo l’operazione gioca d’anticipo e in raddoppio su Boga al cospetto del quale esibisce la barba da radicalizzato, limitandone le vivacità e confondendone le idee. Spinge appena può e fino a che ne ha, il che accade intorno al minuto 52, più o meno. Era certamente da sostituire, ma ne parlerò dopo diffusamente. KJAER Voto 6-: supera brillantemente un round contro Donnarumma che lo mette K.O. costringendo l’arbitro al…

Milan-Genoa 2-1, le pagelle di Rebic e compagni

Donnarumma 5,5 Qualche lancio sbagliato e una palla che gli scappa provocando un grosso brivido nel finale (ci pensano i due centrali difensivi ad evitargli la ghigliottina). Kalulu 6,5 Senza patemi e con una certa flemma, riesce sempre a sbrigliare le sue matasse, con metodi efficaci pur non stilisticamente bellissimi. In più spinge senza timore sulla fascia. Bene così. Kjaer 7 Impeccabile come spesso è stato in questa stagione, guida la difesa con il piglio del leader e non disdegna lanci verso i suoi compagni d’attacco. Tomori 5,5 Non marca a dovere Destro e il rossoblu segna di testa. Nel finale insieme a Kjaer salva il risultato in seguito alla…

Mission News Theme by Compete Themes.