Press "Enter" to skip to content

Galliani: “Un derby che vale 6 punti. Ecco cos’è successo con Niang…”

L’ad Adriano Galliani ha parlato ai microfoni di Milannews.it all’uscita della Lega Calcio. Sul derby di domani sera: “E’ una partita con la squadra della stessa città e contro un’avversaria diretta che lotta per i nostri stessi obiettivi, per questo non vale 3 punti ma 6. C’è più sale che con tutte le altre squadre. I derby vinti sono una soddisfazione superiore a qualunque altra vittoria. Non c’è nessuna favorita, all’andata abbiamo perso dopo due palle limpidissime con Luiz Adriano. Non ci sono favoriti e pronostici. Speriamo solo che lo stadio sia pieno: San Siro pieno è uno spettacolo straordinario e meraviglioso, dovrebbe essere così domenica sera”. Sugli obiettivi dichiarati da BB: “Europa League? Questo è il piano che abbiamo presentato all’Uefa per i prossimi anni. Non è che la squadra non è obbligata ad andare in Champions League. La squadra deve dare e fare il massimo e poi vediamo dove arriviamo”. Su Niang: “Il Leicester ha detto che avrebbe fatto un’offerta, noi abbiamo detto che ci avremmo pensato. Mi ha chiamato però Ranieri dicendo che non se ne faceva più nulla. Il giocatore è comunque molto contento di rimanere”. Su Balotelli: “Deve sbloccarsi, ha ancora forse un pizzico di paura che gli deriva dalla pubalgia. Credo sia un fatto di testa, lo vedo anche da come calcia. Non è cattiva volontà, credo sia questo”. Sul mercato: “Perotti è un ottimo giocatore ma in attacco siamo pieni. C’è una possibilità che esca Nocerino per gli Stati Uniti, per il resto mercato chiuso”.


Vuoi commentare questo articolo? Fallo sui nostri Social! Ci trovi su Facebook , Twitter, Instagram, Tumblr, Flipboard ed anche altrove. Basta cercarci! --> Social Zone
Mission News Theme by Compete Themes.