Press "Enter" to skip to content

Grandi movimenti in vista del mercato di gennaio…

L’inizio di campionato non è certo di quelli che tutti speravano, anzi mister Mihajlovic (o forse è meglio dire Galliani…) è riuscito nell’impresa di peggiorare le statistiche della gestione Inzaghi. Come già molte volte ripetuto da tutti gli addetti ai lavori, nonostante i tanti soldi spesi, la squadra è evidentemente incompleta e, almeno fino a gennaio, il tecnico serbo dovrà fare di necessità virtù e cercare di trarre il meglio dalle risorse a disposizione.

Proprio per questo la società sarebbe già attiva sul fronte mercato per portare a gennaio in rosa validi rinforzi. Per quanto riguarda la difesa il nome che circola da moltissimo tempo è il centrale ex capitano dell’Inter Andrea Ranocchia, chiuso in nerazzurro da Murillo, Miranda e Medel. Il Milan propone un prestito per 18 mesi, l’Inter dal canto suo non vorrebbe cederlo proprio ai cugini a meno di un’offerta sensazionale: i presupposti per la riuscita della trattativa comunque ci sono tutti. A fargli spazio con ogni probabilità sarà Mexes, già in estate con un piede e mezzo a Firenze. Pradè smentisce il rinnovato interesse per l’ex Roma considerando chiuso ogni genere di discorso per l’ex Roma: solo una mossa per rimanere nell’ombra? In alternativa sempre sul piede di partenza il brasiliano Alex, ormai già da tempo fuori dal progetto rossonero, il cui ingaggio però rimane un problema per la maggioranza dei club.

Per il centrocampo il sogno rimane sempre il belga Witsel, già cercato in estate, quando le trattative si chiusero con un nulla di fatto. A novembre la società tornerà alla carica con lo Zenit con cui il centrocampista non ha trovato accordi di rinnovo. L’alternativa low-cost rimane il ritorno di Kevin Prince Boateng, che già si allena agli ordini di Mihajlovic. Il ghanese è in rotta con lo Schalke 04 e se riuscirà a convincere Sinisa potrebbe rivelarsi una pedina in più nello scacchiere rossonero. Al momento difficile fare previsioni, contro il Monza KPB è apparso nettamente fuori condizione e dovrà ancora lavorare sodo per rivedersi ufficialmente col Milan.

Tra i nomi dell’ultima ora abbiamo quello di Zuniga, ancora mai convocato da Sarri nonostante abbia messo alle spalle gli infortuni, ma su cui pende un ingaggio troppo altro (3,2 mln di euro): il Milan potrebbe puntare ad un prestito con diritto. Nuovamente in auge invece Moussa Sissoko, cercato anche in estate, quando il Newcastle lo valutò 18 milioni. La crisi dei Magpies e la volontà del giocatore di cambiare aria potrebbero ora però far cambiare le cose…


Vuoi commentare questo articolo? Fallo sui nostri Social! Ci trovi su Facebook , Twitter, Instagram, Tumblr, Flipboard ed anche altrove. Basta cercarci! --> Social Zone
Mission News Theme by Compete Themes.