Press "Enter" to skip to content

Il treno del Milan viaggia verso Firenze con fermata… Parigi

Come ampiamente previsto, fine estate movimentata per i club di Serie A, con un occhio alla prima giornata di campionato e uno agli ultimi frenetici affari di mercato. E ancora più rumore fa il fine estate del Milan, a cui toccherà esordire a Firenze, in un big match che promette scintille. La formazione dovrebbe essere quella che lunedi sera ha battuto il Perugia al San Siro: confermati Ely e Romagnoli come coppia arretrata, sulla destra ballottaggio Abate – De Sciglio con Antonelli confermato a sinistra. In mediana Bonaventura favorito su Montolivo come mezz’ala, mentre sul fronte offensivo confermati Honda dietro Bacca e Luiz Adriano. Sul fronte viola prima in Italia da mister per Paulo Sosa che proporrà un 4-2-3-1 con Suarez e Borja Valero in mediana, mentre in attacco probabile l’esordio dell’ex Dnipro Kalinic, in ballottaggio con Babacar.

Ma i pensieri di Galliani non saranno rivolti soltanto alla delicata trasferta al Franchi: davanti al nostro a.d. c’è ancora più di una settimana di mercato, in cui protagonisti saranno sempre i soliti tre nomi, a meno di qualche clamorosa sorpresa finale. Per Soriano siamo ormai alle battute finali: il ragazzo ex Bayern Monaco vestirà di certo la maglia rossonera grazie soprattutto alla volontà di Mihajlovic che insieme a Romagnoli ha preteso di riabbracciare un altro dei suoi uomini fidati. Alla Samp possibile che vada Nocerino, fuori dal progetto del tecnico serbo, come contropartita tecnica. Lunedi invece ci sarà un incontro con gli intermediari del mediano belga Witsel: lo Zenit continua a chiedere un’enormità per il suo cartellino anche se pare aver aperto ad un pagamento dilazionato: nei primi giorni della settimana ne sapremo di più.

Nella mente e nel cuore dei tifosi rossoneri aleggia però soprattutto il nome di Zlatan Ibrahimovic: per ora non rimane che attendere e sperare che lo svedese rompa con il Psg, anche se i francesi non hanno nessuna intenzione di lasciar andare via uno dei loro giocatori più forti. Nessuna percentuale di probabilità che tale sogno si realizzi: tutto, ma proprio tutto può ancora succedere fino all’ultimo minuto dell’ultimo giorno di mercato.


Vuoi commentare questo articolo? Fallo sui nostri Social! Ci trovi su Facebook , Twitter, Instagram, Tumblr, Flipboard ed anche altrove. Basta cercarci! --> Social Zone
Mission News Theme by Compete Themes.