Press "Enter" to skip to content

Italia – Croazia: tutte le dichiarazioni dei protagonisti

Conte: non era semplice, si è messo di mezzo anche il problema di Pasqual. Abbiamo fatto debuttare Soriano in una partita contro una squadra più rodata di noi, con esperienza e qualità. La nostra è una squadra che non si arrende, che ha voglia di fare ma che può dare di più. Abbiamo usato la difesa a quattro e abbiamo perso un po’ i punti di riferimento, ma c’è stata la voglia di raccogliere un risultato positivo.

El Shaarawy: sono contento di essere tornato, abbiamo cercato di fare una buona partita, sono molto soddisfatto. Abbiamo sofferto un pochino, ma poi abbiamo iniziato a giocare, purtroppo la palla non è entrata. La Croazia ha giocatori di ottima qualità, hanno fatto un gran gioco e ci hanno messo in difficoltà, ma siamo stati bravi a reagire. Faccio anche gli auguri a Mario Balotelli perché può dare tanto al calcio italiano, gli auguro tutto il bene del mondo.

Zaza: era la partita più difficile, sapevamo che potevano metterci in difficoltà. La Croazia non ha avuto grandi occasioni, se non quel diagonale nel finale. Buffon? Forse poteva prendere il tiro di Perisic, ma a lui non si può dire nulla…

Soriano: ho sempre sognato di indossare la maglia della Nazionale e oggi ho realizzato il mio sogno. Sarebbe bello giocare con l’Albania, ma la partita importante, che valeva tre punti, era questa e sono contento di averla disputata. Ho ancora tanto da imparare e sono contento di far parte di questo gruppo, è arrivata l’ora dei giovani e sta a noi dare la svolta.

*          *          *

Kovac: ho chiesto scusa in campo all’Italia, ora lo chiedo a tutti: quanto successo coi nostri tifosi non è ammissibile, il nostro popolo non è così. Sconfitta a tavolino? Non credo, ci sarà di certo un’indagine, delle risultanze e delle punizioni. La partita però è finita regolarmente, il risultato è 1 a 1 e rimarrà quello. Le squadre avranno tutte e due un punto.

Kovacic: non dobbiamo parlare delle intemperanze dei tifosi, queste cose non dovrebbero mai succedere. Preferisco parlare di calcio. L’Italia di Conte è una squadra difficile da affrontare, è stata una bella partita. Mancini? Sono contento del suo arrivo, ma non voglio parlare del cambio Mazzarri – Mancini.

Modric: è sempre la stessa cosa, non capisco perché lo facciano, ed è un peccato avere dei tifosi così. Non so perché continuino a fare queste cose e a comportarsi così: tutto questo è una pazzia.


Vuoi commentare questo articolo? Fallo sui nostri Social! Ci trovi su Facebook , Twitter, Instagram, Tumblr, Flipboard ed anche altrove. Basta cercarci! --> Social Zone
Mission News Theme by Compete Themes.