Press "Enter" to skip to content

Italia – Spagna: splendida vittoria e il sogno continua

La partita di ieri, contro i più quotati spagnoli, ci ha davvero regalato gioie inaspettate. Con un gruppo compatto, spirito di sacrificio e grande organizzazione tattica, siamo riusciti a chiudere definitivamente il ciclo spagnolo. La rassegna europea doveva essere per noi solo una passeggiata, doveva solo relegarci a ruolo di comparsa data la pochezza qualitativa, i vari infortuni e la caratura di tanti nostri avversari. Il girone è stato invece agevolmente superato (forse un po’ troppo dato il cammino che poi il fato ha consegnato al Belgio, piazzatosi dietro di noi) e così anche gli ottavi, con al passivo soltanto un gol subito (contro l’Irlanda, in un match ininfluente).

In un’orchestra che funziona alla perfezione un doveroso plauso va al direttore Antonio Conte, capace di costruire una vera squadra, e non una semplice selezione. Il ct ha capito i limiti di questo gruppo e ha fatto di necessità virtù, responsabilizzando i suoi uomini, che forse non avranno la classe di un Iniesta o un Pogba, ma di certo non mancano di corsa e spirito di abnegazione.

Demolita la Spagna dunque, ora ci tocca la Germania, i nostri eterni rivali. Come al solito sulla carta sembra non esserci storia, ma sulla carta saremmo dovuti tornare a casa già tempo fa. Qualsiasi cosa accada comunque sabato sera, questo Europeo ci ha già portato in dote tante belle soddisfazioni: domenica forse ci sveglieremo da questo sogno e saranno tanti applausi per i nostri uomini. Oppure continueremo a sognare, e sarà meglio che i padroni di casa comincino a tremare di fronte la corazzata azzurra…


Vuoi commentare questo articolo? Fallo sui nostri Social! Ci trovi su Facebook , Twitter, Instagram, Tumblr, Flipboard ed anche altrove. Basta cercarci! --> Social Zone
Mission News Theme by Compete Themes.