Press "Enter" to skip to content

Lazio-Milan, Mexes: “Meglio uscire dal campo così che come l’anno scorso…”

Galliani: Alex? Sono uscito dopo l’1-0, non chiedetemi della partita. Mi ero preoccupato molto, la TAC è negativa, lo tengono in osservazione per prassi. A un certo punto gli è tornata la memoria e si è ricordato del risultato. In quel momento lì ho preferito andare a vedere le sue condizioni. Bene per la vittoria, me la guarderò in televisione. Momento della svolta? Non lo so. In queste 3 partite 9 punti sono buoni, però stiamo calmi. Abbiamo perso troppi punti all’inizio.

Mexes: è senza dubbio la nostra miglior partita della stagione. Avevamo fatto male contro Fiorentina, Inter e Napoli, ma stasera abbiamo avuto la possibilità di dimostrare che possiamo lottare con chiunque. Il gol? È stato un caso, ho avuto fortuna, ma sono molto contento e orgoglioso. Meglio uscire dal campo così che come l’anno scorso. Abbiamo fatto quattro risultati utili consecutivi e dobbiamo continuare così. Il Milan non può stare giù, dobbiamo continuare su questa strada: vincere per prendere fiducia. Voglio salutare Alex, la cosa più importante per me è che lui stia meglio e si riprenda presto.

Cerci: la squadra non ha passato un bel periodo e anche per me è stato molto difficile, poi dopo le buone prestazioni i fischi sono diventati applausi: la gente dimentica presto se vede spirito di sacrificio e voglia di vincere. Ho sempre dato il massimo, mi serviva solo continuità. Bisogna continuare a fare prestazioni e dare costanza ai risultati. Siamo il Milan e siamo costretti a vincere e a dare sempre qualcosa in più. È la strada giusta, ci aspettiamo altre grandi partite. Ci tenevamo a far bene e a ottenere i tre punti, eravamo consapevoli di poter vincere e siamo scesi in campo con la vittoria in testa.

Antonelli: conoscevamo la forza della Lazio, siamo riusciti a contenere bene i loro esterni, i più forti della Serie A e abbiamo fatto una grande partita. Adesso bisogna continuare a lavorare duramente, abbiamo una partita difficile con l’Atalanta e poi avremo due settimane di tempo per preparare la sfida con la Juventus. Partita della svolta? Aspettiamo a dirlo. Oggi non dico che sia stata la partita perfetta, però abbiamo fatto molto bene non concedendo quasi niente alla Lazio. Donnarumma? Io a 16 anni facevo il primo anno di Primavera al Milan, lui è titolare. Sarà il portiere del Milan per i prossimi 20 anni. La difesa? Oggi abbiamo fatto tutti una grande partita. De Sciglio ha avuto un cliente difficile come Felipe Anderson e non mi pare abbia fatto tanto. Romagnoli è giovane, aveva bisogno di un giocatore di esperienza al suo fianco. Questa vittoria la dedichiamo ad Alex, sono contento di sapere che si sia ripreso.

De Sciglio: questa sera ci tenevamo tantissimo a vincere. Abbiamo lottato con il cuore e con tutto quello che avevamo. Ci eravamo detti che bisognava essere concreti e pratici, non belli, e l’abbiamo fatto. Vincere aiuta a vincere, aiuta a portare un’aria più serena all’interno del gruppo. L’affiatamento tra di noi sta crescendo, con il mister l’abbiamo sempre avuto.  


Vuoi commentare questo articolo? Fallo sui nostri Social! Ci trovi su Facebook , Twitter, Instagram, Tumblr, Flipboard ed anche altrove. Basta cercarci! --> Social Zone
Mission News Theme by Compete Themes.