Press "Enter" to skip to content

Le pagelle finali 2020-2021: i portieri

Donnarumma: media voto 7

È al top della prestazione (7,5) contro Bologna, Benevento, Celtic, Torino e Cagliari. In otto occasioni porta a casa almeno 7, un paio sono i S.V., mentre a 11 ammontano le prestazioni con la sufficienza o poco sopra.

Mette a referto un’unica insufficienza (5,5) contro la Fiorentina. Il votaccio (4,0) rubricato contro la Lazio “prescinde dalla prestazione e dalle belle parate esibite” e non concorre alla media.

Stagione complessivamente di crescita e miglioramento su quelli che sono stati i suoi punti deboli del passato. Segno, questo, evidente di una maggiore maturità tecnica.

Compaiono meno espressioni tipo “Nella ripresa si guadagna il voto col doppio paratone al minuto 50”.

È stato raramente prodigioso come quando “con un miracolo, nega a Bremer il gol che avrebbe rianimato il Torino a quell’epoca già in apnea” oppure quando “Nella ripresa, è strepitoso su Pavoletti al minuto 53 e pii ancora di più su Godin al minuto 64”, ma nel totale è più continuo e costante, grazie anche ad una difesa più efficace nel suo complesso. Molte infatti le citazioni inerenti sia circa una sua aumentata capacità di partecipazione alla costruzione del gioco dal basso, come ormai vediamo pressoché in tutte le squadre:

per una mezz’ora abbondante gioca solo con i piedi”; “Bene nell’aprire il gioco con i piedi”; “Ancora una volta bella gestione del pallone con i piedi”; “gioca più palloni con i piedi che con le mani”; “Ormai difensore centrale aggiunto”; “molto bene con i piedi, in continuo progresso” e questo anche in occasione della sua giornata “insufficiente”, sia nel farsi rispettare anche fuori dai pali: “Attento in presa alta”; “Bravo ad autorevole sulle palle alte”; “Bene nelle uscite alte”.

Quella che poteva essere la stagione della consacrazione e del trampolino di lancio verso futuri ed ulteriori traguardi sportivi si chiude invece, direi molto mestamente, con un divorzio unilaterale da parte della Società. In tutto ciò osservo che a tale situazione però il buon Luigi ha ampiamente contribuito (peraltro maldestramente etero-pilotato e mal consigliato) attraverso la creazione e la successiva alimentazione di un clima di estrema indecisione e di precarietà diffusa. In realtà, non si è mai compreso appieno quali fossero i problemi ancora irrisolti. Di certo non la (legittima) aspirazione del giocatore alla partecipazione alla Champions League, problema che si è risolto al termine del campionato. Di certo non il riconoscimento del valore del giocatore con la conseguente corresponsione degli adeguati emolumenti, che, seppure in linea con la policy societaria, assegnassero al giocatore stesso un ruolo di primissimo piano rispetto al resto della rosa. In questa categoria credo ragionevolmente che si possa catalogare l’offerta fatta, assolutamente adeguata al mercato e al valore del giocatore. Tutto ciò premesso, non comprendo cosa abbia trattenuto Luigi dal dire “ok, rinnovo” un secondo dopo il fischio finale di Bergamo da qui il “La scusa dell’attesa della Champions è terminata, rinnovi ora o taccia per sempre. Non escludo che la decisione della società abbia origine proprio nel post partita dell’Olimpico e in quel “divertito” e (gravemente) inopportuno conciliabolo con Reina.


Tatarusanu: media voto 6+

Ad onor del vero, non esordisce bene contro la Roma e, sebbene con molte attenuanti causate dalla lunga inattività, all’epoca rilevo che “Nulla toglie che abbia fatto errori determinanti (nel primo va a farfalle su un angolo normale, nel secondo non trattiene la sfera)”.

Si riabilita successivamente in Coppa contro il Torino quando “para al minuto 25 (su Zaza), al minuto 37 (su Gojak) e al minuto 92 su Belotti. Mette la firma sulla vittoria parando il rigore di Rincon” e sempre in Coppa contro l’Inter rappresenta “la nota più bella della serata”. Tutto ciò gli vale la conferma nella posizione di secondo portiere nel quale “penso sia meglio di tanti primi”.


Ecco invece la valutazione stagionale dei difensori > leggi l’articolo.

A breve anche gli altri reparti. Tornate a leggerci sul sito!


Vuoi commentare questo articolo? Fallo sui nostri Social! Ci trovi su Facebook , Twitter, Instagram, Tumblr, Flipboard ed anche altrove. Basta cercarci! --> Social Zone
Mission News Theme by Compete Themes.