Press "Enter" to skip to content

L’Irlanda vince e va agli ottavi. Le pagelle degli azzurri

SIRIGU

Voto 7,0 – Il ruolo di portiere non è mai stato un problema per l’Italia. Prima piazza una paratona su Murphy e poi ipnotizza Hoolhalaan. Non può nulla sul gol. Il migliore.

BARZAGLI

Voto 6,5 – Prosegue nelle sue prestazioni di sostanza. Contribuisce al muro difensivo e non si astiene dalla lotta, uscendone persino ammonito.

BONUCCI

Voto 6,0 – Conte lo rischia perché non può farne a meno e lui lo ripaga non risparmiandosi.

OGBONNA

Voto 6,0 – Gli sembra di essere in Premier League e non gli sembra vero. Riserva sgraziata ma efficace.

BERNARDESCHI

Voto 5,5 – Inizia prendendo un sacco di legnate e questo lo inibisce impedendogli di fornire il contributo di fantasia che ci si aspettava. Da un suo classico movimento e cambio di fronte nasce l’azione più pericolosa del primo tempo. La stoffa c’è ma ci vuole pazienza.

STURARO

Voto 5,5 – Impreciso, timido, spaesato. Da rivedere in un contesto più collaudato.

THIAGO MOTTA

Voto 5,0 – Si sofferma a pensare sul da farsi sempre quella frazione di secondo di troppo che consente agli avversari di metterlo nelle condizioni del Generale Custer al Little Big Horn. Troppo fioretto quando serviva la sciabola. Un allegro disimpegno nella nostra area è causa di ipertensione arteriosa sugli spalti e a casa.

FLORENZI

Voto 6,0 – Ancora una volta viene messo sull’out a lui non favorevole. Bello di nonna comunque non si tira indietro.

DE SCIGLIO

Voto 6,0 – Tiene la zona senza infamia e senza lode.

ZAZA

Voto 5,5 – Corre molto, spesso da solo. Sonnecchia sino al 52’ quando sfiora la rete. Una punta magari riceve pochi palloni giocabili, ma quelli che riceve li deve tenere. Lui non tiene un pallone che è uno

IMMOBILE

Voto 5,5 – Insidioso un suo tiro a fil di palo. Vale quanto detto per Zaza.

INSIGNE

Voto 6,5 – Fresco e pimpante entra e becca un palo che grida vendetta. In mezzo alle linee può essere l’arma letale.

DARMIAN

Voto 5,5 – Niente di che.

EL SHARAWY

 s.v.

CONTE

Voto 6,0 – Fa quello che doveva, tenendo a riposo praticamente tutta la squadra nell’unica occasione possibile. Quelli che vanno in campo però sono a loro volta una squadra diversa non avendo mai giocato insieme. Se quelli sono titolari e gli altri le riserve, un motivo ci deve pur essere. Non riesce a cambiare il corso degli eventi e assiste impotente ad un match che gli Irlandesi mettono sull’unico piano che conoscono : palla lunga e pedalare. Per fortuna la sconfitta è indolore. Adesso, azzeriamo tutto e sotto con la Spagna.

 


Vuoi commentare questo articolo? Fallo sui nostri Social! Ci trovi su Facebook , Twitter, Instagram, Tumblr, Flipboard ed anche altrove. Basta cercarci! --> Social Zone
Mission News Theme by Compete Themes.