Press "Enter" to skip to content

Milan – Verona: le dichiarazioni dei protagonisti

Inzaghi: l’avevamo quasi portata a casa. Siamo molto amareggiati e delusi ma il calcio è anche questo. Prendere gol a 4 secondi dalla fine dispiace, dobbiamo guardare avanti. Pazzini-Bocchetti? Il cambio è stato fatto perché i due in mezzo stavano soffrendo e non avevo cambi a disposizione. Speravo di chiudere la partita con una ripartenza grazie ad Honda, Menez e Bonaventura. Pazzini è un grande attaccante e ho pensato che in questa partita con tanti cross che dovevano provenire da Cerci e Bonaventura potesse beneficiarne. Se non ci avessero fatto gol alla fine staremmo parlando di un altro match. Ci volevano questi tre punti, ci avrebbero rasserenato un po’. Non è un caso che nella ripresa abbiamo giocato bene dopo il vantaggio. Abbiamo messo quattro attaccanti lì davanti, andremo avanti con queste idee. Abbiamo dato tutto quello che avevano e non è bastato stasera. Futuro? La società deve fare quello che crede. Io sono deluso per aver subito gol nel finale. Galliani? Non ho ancora visto nessuno.

Mexes: ero contentissimo di poter giocare questa partita dopo la squalifica. È un peccato, perché abbiamo fatto un bel quarto d’ora nella ripresa. Dopo abbiamo sofferto, potevamo fare molto meglio. Siamo consapevoli che abbiamo sbagliato, perché era ormai fatta, mancavano pochi secondi. Non basta, dobbiamo rialzare la testa e concentrarci sulla prossima partita. Non possiamo lamentarci, dobbiamo reagire. È facile prendersela con Inzaghi, ma siamo tutti sulla stessa barca. Usciremo tutti insieme da questa situazione. Questa sera è come una sconfitta, siamo tutti delusi. Potevamo fare di più, ma non siamo riusciti a mantenere il vantaggio. Abbiamo commesso degli errori che potevamo evitare. Dobbiamo andare avanti e cercare di fare più punti possibile.

*          *          *

Mandorlini: prima degli ultimi dieci minuti avevamo smesso di giocare, poi ci siamo ripresi. Il pareggio è meritato e ci sta stretto, non meritavamo di perdere. Abbiamo avuto tante occasioni e potevamo chiuderla. Hanno trovato un pareggio un po’ così e anche sul secondo gol c’erano due falli in area. L’abbiamo rimessa in piedi alla fine con Nico ed è stato meritato. Abbiamo fatto un punto su un campo difficile. Il rigore? Toni è capace di tutte le pazzie possibili. Ma ha fatto gol, quindi viva Luca. Nico Lopez? È un giocatore di qualità. Un po’ indisciplinato tatticamente ma è micidiale quando entra a gara in corso. Non aveva mai fatto cinque gol in una stagione.

Toni: volevamo continuare la striscia positiva, abbiamo fatto una buona gara, ci abbiamo creduto fino alla fine e questo gol alla fine è oro. Il cucchiaio? Ho detto ai miei compagni che prima di smettere volevo fare un rigore così in un grande squadra, è andata bene ed è servito per fare un punto.

Pisano: è stata dura pareggiare. Siamo andati sotto, ma con grande voglia allo scadere siamo riusciti a pareggiare. Salvezza? E’ ancora presto per dirlo, ma era importante non perdere e fare un punto.


Vuoi commentare questo articolo? Fallo sui nostri Social! Ci trovi su Facebook , Twitter, Instagram, Tumblr, Flipboard ed anche altrove. Basta cercarci! --> Social Zone
Mission News Theme by Compete Themes.