Press "Enter" to skip to content

Tempi Rossoneri

Episodi ed… episoldi decisivi

Ho gia’ scritto come, a mio parere, questa stagione del Milan sia stata pesantemente condizionata (anche) dalla sfortuna. In questo articolo del 20 dicembre mi ero soffermato in particolare sull’infortunio di Andrea Conti. Recentemente anche il giornalista Paolo Condo’ ha scritto qualcosa di simile a quello che era il mio pensiero, e cioe’ che il migliore acquisto del club rossonero era proprio il giovane ex atalantino, e come sia stata importante in negativo la sua assenza. Torno ora a parlare di momenti, di attimi, di episodi decisivi (piu’ che sfortunati), perche’ comunque la fortuna aiuta chi se la va a cercare e spesso bisogna prenderla per i capelli. Cosa che il Milan…

Milan-Crotone 1-0, le pagelle del Diavolo

DONNARUMMA S.V.: interrompe il pisolino domenicale solo al minuto 63 quando respinge da par suo su Trotta. Un paio di rinvii sui quali poteva fare meglio. Vede gli attacchi finali del Crotone uscire a lato dei suoi pali. CALABRIA Voto 6+: è suo (finalmente!) il primo cross dal fondo degno di questo nome (minuto 39). Percorre la fascia destra in lungo e in largo rappresentando un pericolo reale. Bene anche in interdizione. BONUCCI Voto 6+: Torna il lanciatore dalle retrovie di inizio stagione. Fortunato a trovarsi al posto giusto al momento giusto per il primo gol in maglia rossonera, conferma di essere avviato sulla via di un rendimento ottimale. ROMAGNOLI…

Milan – Crotone, che il girone di ritorno sia la svolta

Il girone d’andata è andato come è andato. Sembra essere uno scioglilingua, un gioco di parole, ma purtroppo non è così. Riflette infatti questa prima parte di stagione del Milan, trascorsa tra gioie (veramente poche), delusioni (parecchie), sconforto, rassegnazione, pressapochismo, confusione e tanto altro ancora. Penso che a questo punto dell’annata sia inutile investigare sulle cose che hanno o non hanno funzionato perché per questo ci sarà tempo questa estate (e tempo ne avremo molto visto che l’Italia non disputerà nemmeno i mondiali). Ora serve fare quadrato, avere le idee chiare in testa, lavorare, impegnarsi e cercare di raddrizzare questa stagione fino a qui stregata. Incomincia oggi il girone di…

Milan – Crotone, il giovane ex

Oggi andrà in scena Milan – Crotone, partita importante per entrambe le compagini per diversi motivi di classifica. In occasione della sfida di San Siro c’è un solo ex tra le due formazioni: stiamo parlando di Simic. I romantici potrebbero pensare a Dario, il croato dei tempi d’oro Ancelottiani, ma si sbagliano. Stefan Simic, difensore centrale e terzino destro, ceco di origine serbo-croata, è infatti in prestito con diritto di riscatto e controriscatto (in favore del Milan) alla squadra di Walter Zenga. Molti non lo sanno, ma Stefan venne acquistato nel 2013 dal Genoa, in uno dei tanti affari targati Preziosi-Galliani. All’epoca il ragazzo venne aggregato alla primavera, nella quale…

E se il sacrificato fosse…

Dicono che la speranza sia l’ultima a morire, però, nella vita, serve anche un po’ di sano realismo. Qualificarsi per la Champions della prossima stagione sarà molto ma molto difficile. Servirebbe una mega rimonta in campionato oppure vincere l’Europa League. Alla luce di quanto il Milan ha mostrato finora, trovo che entrambi gli obiettivi siano abbastanza utopici. Essendo realisti è bene puntare su una nuova qualificazione in Europa League. Ciò, però, non consentirebbe di guadagnare i lauti compensi dell’Europa che conta, oltre al fatto che l’Uefa adotterà delle sanzioni nei confronti dei rossoneri a causa dei bilanci in negativo di questi ultimi periodi. Avendo bocciato il Voluntary Agreement, l’Uefa applicherà…

I possibili movimenti per questa sessione invernale

Più volte in questi mesi la dirigenza rossonera ha ribadito che il Milan non opererà durante la finestra invernale di mercato, ritenendo la rosa attuale adatta per raggiungere gli obiettivi prefissati. Tutto fa pensare che però qualche movimento sia in entrata che in uscita verrà fatto, a maggior ragione in caso di qualche cessione eccellente, come ad esempio Andrè Silva. Cessioni – In primis a fare le valige dovrebbe essere il portiere Gabriel, divenuto ormai oggetto misterioso. In difesa Gustavo Gomez pare sia destinato al Boca Juniors (che chiede il difensore in prestito, mentre il Milan auspica una cessione definitiva); Paletta invece è vicino al Sassuolo. Anche Zapata e Musacchio…

Milan: in casa fra i peggiori attacchi della serie A

In questi primi quattro mesi della nuova era cinese, è chiaro a tutti che il Milan ha palesato diversi limiti. Fra questi, particolare gravita’ assume la sterilita’ dell’attacco, specialmente nelle partite casalinghe. Infatti, se andiamo a confrontare il numero dei gol segnati dagli attaccanti rossoneri con il numero dei gol realizzati dagli attaccanti delle altre squadre, viene fuori un dato emblematicamente sconcertante: Kalinic e compagni hanno segnato solo 8 gol in 10 partite. Peggio hanno fatto solo Benevento, Crotone e Sassuolo. Fra le squadre che hanno fatto meglio del Milan troviamo la neopromossa Spal, le due squadre di Verona, il Genoa e il Bologna, per citarne solo alcune. La Sampdoria…

Dicembre 2017, i top rossoneri

Cutrone: Lo ricordiamo in particolar modo per il derby di Coppa Italia vinto ai supplementari proprio grazie ad una sua graffiata. Tuttavia Patrick, come dice mister Gattuso, “ha il veleno dentro”, e lo si è visto tutte le volte che è subentrato dalla panchina, come contro il Bologna. Capocannoniere della squadra. Calhanoglu: Come ribadito più volte nelle nostre pagelle, il turco pare il giocatore che ha più beneficiato dell’arrivo di Gattuso sulla panchina. In netta ripresa fisica, fa la sua parte nel derby (il che di questi tempi non è poco), e segna il suo terzo gol stagionale a Firenze, regalando il pareggio ai suoi. Suso: Volente e nolente, è…

Dicembre 2017, i flop rossoneri

Borini I tempi dell’arrembaggio e dei miracoli di volonta’ sono finiti, almeno cosi’ sembra. Nella migliore partita del mese, cioe’ il derby vinto con grande spirito di sacrificio da parte di tutti, lui non gioca. Abate E’ lui a creare i presupposti per il pareggio del Benevento, e per le conseguenze psicologiche che quella partita ha avuto nella stagione rossonera, si tratta di un errore assai grave. Si comporta per fortuna meglio contro Atalanta e Inter, ma gli anni passano anche per lui, infatti non di rado deve fermarsi per motivi fisici. E’ un caso che il Milan abbia battuto l’Inter solo dopo la sua uscita dal rettangolo di gioco…

Fiorentina – Milan: le pagelle dei rossoneri

Donnarumma 7: Giornata particolare per lui che festeggia le 100 presenze con il Milan, e lo fa nel migliore dei modi: salva il risultato in almeno tre occasioni. Decisivo. Calabria 6: Disputa una gara onesta, mettendoci tanto impegno e cercando di combinare qualcosa anche in fase offensiva. Bonucci 5: Brutta giornata per il capitano rossonero, protagonista in negativo nel gol di Simeone, e colpevole di uno svarione nel primo tempo che poteva costare caro. Romagnoli 5,5: Non una partita eccelsa quella dell’ex sampdoriano. Ci stava probabilmente un rosso nel fallo ai danni di Simeone, e sul gol anche lui, insieme a Bonucci, si trova in ritardo. Rodriguez 5,5: In questa…

Fiorentina-Milan, i probabili schieramenti in campo

A Firenze per vedere se è tutto vero, per avere la conferma che la meritata vittoria di coppa con l’Inter può realmente essere l’inizio di una resurrezione troppe volte intravista, ma mai concretizzatasi veramente. Gattuso, il nuovo condottiero, cercherà di dar fiducia agli uomini che si sono meritati la semifinale della coppa nazionale, con la novità rappresentata dal turco Calhanoglu dal primo minuto. Il centrocampista offensivo dovrebbe prendere il posto di Borini, a sinistra. Altra novità potrebbe essere Cutrone al posto di Kalinic, peraltro fisicamente non al meglio; assenti Storari e Abate per problemi fisici; Gigio Donnarumma ieri si è allenato e potrebbe riprendere il suo posto fra i pali. Fronte viola:…

Il derby un viatico decisivo per squadra e singoli

Il derby di mercoledi sera ci ha lasciato in dote senza dubbio tante considerazioni. In primis certamente la gioia di aver passato il turno e di avere la possibilità di giocarci la semifinale di coppa con la Lazio. Ma soprattutto abbiamo tutti la sensazione, forse meglio definirla speranza, che il Milan abbia veramente svoltato. Una vittoria importante, sofferta, combattuta, contro l’avversario ideale per rinascere davvero. Ora però è tempo di mettere nel cassetto la bella serata di mercoledì e pensare al futuro. Gestire la stanchezza – È tempo quindi di pensare alla difficile trasferta di Firenze, contro una squadra che il mister stesso definisce “ben organizzata. Si muove molto bene…

Cutrone spazza via l’Inter. Le pagelle dei nostri

DONNARUMMA A. 7+: dall’anonimato alla gloria imperitura nel giro di 15 minuti. Para come il fratello, bravo al minuto 58 su Joao Mario e al minuto 86 su Perisic. Prima, sbriga di piede o di testa senza paura diverse situazioni ingarbugliate come al minuto 51 in libera uscita su tutti. Il VAR gli porta in ritardo il regalo di Natale. E se fosse lui il portiere di Coppa? ABATE 6: al minuto 30 effettua un gran recupero in copertura dopo errore di Bonucci. Esce azzoppato al minuto 53. Eminenza grigia. BONUCCI 6-: qualche errore in appoggio non richiesto. Da lì in avanti migliora lentamente, restando prudente e piazzando la palla…

Un obiettivo da centrare assolutamente

Dopo il quarto di finale fra Lazio e Fiorentina giocatosi ieri sera e vinto 1-0 dai biancocelesti, oggi a San Siro è tempo di derby. Milan ed Inter si affronteranno per la seconda volta in questa stagione (in campionato finì 3-2 per i nerazzurri). Il Milan, nonostante il cambio di allenatore, non ha invertito il suo trend negativo. A nove punti dalla zona retrocessione, e mai così male dal lontano 1981/’82 (anno, appunto, della retrocessione), La Coppa Italia e la coppa internazionale, dove il Milan si incrocerà con il Ludogorets nei sedicesimi di finale, rappresentano dunque gli unici obbiettivi da provare a centrare, e che potrebbero quantomeno mitigare la delusione di…

Un derby senza Donnarumma, ma con Yonghong Li

La notizia di oggi è che Gianluigi Donnarumma salterà il derby per un problema all’inguine. Occasione per Storari per disputare una partita importante. Di importante ci sarà anche la presenza del presidente rossonero Yonghong Li, che solo altre due volte aveva assistito a un match del diavolo nelle vesti di presidente. Per la cronaca, furono una vittoria e un pareggio.  Ma veniamo al rettangolo di gioco, perchè Donnarumma non sarà il solo a mancare, fra i soliti titolari di ambedue le squadre. Out saranno anche D’Ambrosio e Miranda, sempre per problemi fisici. Sarà Ranocchia ad affiancare l’intoccabile Skriniar al centro della difesa dell’Inter. Fra i rossoneri tornano Suso e Romagnoli,…

Mission News Theme by Compete Themes.