Press "Enter" to skip to content

Prima sconfitta della gestione Brocchi, le pagelle dei rossoneri

Donnarumma 7: L’unico incolpevole di quanto visto quest’oggi al Bentegodi. Para tutto quello che gli è possibile prendere. Incolpevole.

Abate 6: Si conferma l’uomo più in forma del Milan, la sua prestazione è tutto sommato positiva, soprattutto in fase di spinta. L’ultimo sopravvissuto di un Milan che non esiste più.

Romagnoli 5: Ok, il rigore è alquanto discutibile, ma 25 milioni iniziano a diventare davvero troppi per questo giovanotto che ai punti ha evidenziato più lacune che pregi. Quest’oggi gli attaccanti del Verona sbucano da tutte le parti e lui non riesce a metterci mai una pezza. Naufrago

Zapata 5: Chiamato a sostituire Alex, anche lui risulta abbastanza disastroso, come al solito del resto. Per fortuna il suo contratto sta volgendo al termine. Indegno

De Sciglio 6: E’ simbolo di un Milan sfortunato. Un infortunio rocambolesco lo costringe a lasciare il campo dopo solo mezz’ora. In quel poco che fa, non demerita. Sfortunato (dal 34’ pt Antonelli 5,5: La prestazione sarebbe sufficiente, se non fosse che in fase difensiva lascia troppo spazio alle avanzate dei clivensi. In calo

José Mauri 5,5: Piccolo passo indietro per il folletto milanista ma è l’ultimo dei colpevoli di quest’ennesima annata orribile. Stremato (dal 33’ st Luiz Adriano sv: non potrebbe nulla in 15 minuti, anche se fosse un fenomeno)

Montolivo 5: il capitano affonda insieme a tutta la baracca, malgrado recuperi qualche pallone interessante in mezzo al campo. A volte sembrano mancargli le forze per stare in campo. Lento

Kucka 4,5: Da carrarmato a trattore. Quest’oggi viene letteralmente sovrastato da Marrone e Ionita. Ingolfato

Honda 5,5: Non demerita in realtà, ma è spesso troppo impreciso. E’ sua la mano maledetta che porta alla punizione gioiello di Siligardi. Al posto sbagliato nel momento sbagliato

Menez 5,5: il voto è solo frutto del gol realizzato. La prestazione è da dimenticare. Non corre, non dribbla, non si impegna. A chi e a cosa serve? Da impacchettare

Bacca 5: Non riesce a compiere passaggi elementari. Se non fosse un killer davanti la porta, non sarebbe nemmeno un giocatore da serie B. Sopravvalutato

Brocchi sv: Messo sulla panchina del Milan da un presidente con manie di protagonismo. Non gli è bastato aver bruciato Seedorf e Inzaghi, ora è il suo turno. Non vorremmo trovarci al suo posto. Incolpevole


Vuoi commentare questo articolo? Fallo sui nostri Social! Ci trovi su Facebook , Twitter, Instagram, Tumblr, Flipboard ed anche altrove. Basta cercarci! --> Social Zone
Mission News Theme by Compete Themes.