Press "Enter" to skip to content

Posts tagged as “Andrè Silva”

Portoghesi, che croci (e che delizie)

O boi bravo na terra alheia se fa manso – dice un proverbio portoghese. Il bue coraggioso diviene mansueto nella terra altrui. E’ successo spesso con i calciatori lusitani, nel campionato italiano. Eppure allo stesso tempo non mancano gli esempi di giocatori portoghesi venuti a giocare in Italia, che non solo hanno lasciato il segno ma anche vinto qualcosa di importante: Rui Costa, Figo, Paulo Sousa, Sergio Conseicao, Fernando Couto. Ma nel tempo le infornate non sono sempre le stesse ed ecco anche arrivare molti giocatori deludenti o che per diversi motivi si sono persi esprimendo ben poco di buono (anche a causa di una serie di infortuni), come i vari…

Radamel Falcao o Andre Silva?

In attesa di conoscere il verdetto dell’Uefa in merito alle sanzioni che saranno inflitte al Milan a causa del mancato rispetto dei parametri del Fair Play finanziario, la dirigenza rossonera sta muovendo i primi passi sul mercato. Purtroppo fino a quando non si saprà il giudizio, Mirabelli e Fassone avranno le mani legate, tuttavia sembra esserci abbastanza fermento intorno alla campagna acquisti di questo Milan che ha davvero bisogno di tre o quattro acquisti di livello per potersi giocare la qualificazione alla Champions il prossimo anno. In questo articolo andremo ad analizzare nello specifico una voce di mercato che è circolata con insistenza negli ultimi giorni e che vede come…

Perin trafitto al 94′. Le pagelle del Milan

DONNARUMMA Voto 6: primo tempo praticamente da spettatore a meno di un cross di Laxalt. Nella ripresa para al minuto 46 su Pandev. Vede la capocciata di Zukanovic uscire al lato. Se non para lui para il VAR su Rigoni. BORINI Voto 6+: ordinato e ordinario, parte alto ma arriva meno sul fondo per il cross. Uomo buono per tutte le occasioni, si piazza a sinistra quando entra Calabria e anche lì non sfigura. BONUCCI Voto 6,5: qualche lancio all’interno di una ordinaria amministrazione. ROMAGNOLI Voto 6,5: chiusure precise e puntuali, svetta sempre (o quasi) di testa. RICARDO RODRIGUEZ Voto 6-: più nel vivo dell’azione. Ottimo cross radente per l’occasione…

Cronistoria recente del Milan: Montella, Gattuso e i raid post atomici

Apriamo il compasso sul Milan e giriamo indietro di qualche mese, in senso antiorario. Riviviamo velocemente l’autunno rossonero, ovvero la stagione delle disillusioni, dei risultati così negativi da mettere in ridicolo tutte le grandi promesse/speranze estive. Dopo aver perso con Lazio, Sampdoria, Roma e Inter, i tifosi giungono al limite della sopportazione. Abbandonati dai vertici societari, danno sfogo a tutta la loro rabbia cominciando a buttare pietre su Montella. Del resto con qualcuno bisogna pur prendersela e il sorrisetto alla Di Maio di Vincenzino è un affronto troppo grande per una tifoseria già presa in giro dai miseri risultati del campo di gioco. I bookmakers candidano l’Aeroplanino all’esonero, ma lui…

Udinese – Milan: tre punti per tornare a sognare

Oggi alla caccia della quarta vittoria consecutiva, che in casa Milan manca dai tempi di Seedorf. La gara sarà estremamente dura, visto che i rossoneri non godono di una buona tradizione al Friuli, soprattutto in tempi recenti: nelle ultime nove stagioni infatti, il Milan ha vinto solo due volte in casa dei bianconeri. Sarà importante sfatare questo tabù soprattutto in ottica classifica: dati gli stop di Samp e Inter non si potrà perdere occasione di accorciare in zona Europa. E perchè no, per tornare a sognare. Qui Milan – Pochi cambi per mister Gattuso. In difesa Calabria agirà sulla sinistra e sostituirà Ricardo Rodriguez, mentre Abate, Bonucci e Romagnoli completeranno…

La strana vita dell’attacco rossonero

Anche il match di Coppa Italia con la Lazio ha messo in mostra ciò che si era già visto in precedenza, e cioè la grande differenza di forma che in questo momento stanno vivendo i nostri tre attaccanti, ricalcata anche dall’umore dei tifosi, per nulla clementi verso Kalinic e Andrè Silva, entusiasti invece dell’esplosività di Cutrone. Kalinic – Il croato è il grande flop del faraonico mercato rossonero: pagato 25 milioni circa, ma autore solo di 4 gol e tantissime occasioni sprecate. La partita simbolo quella interna col Torino, in cui la Sud, irritata per l’ennesima partita scialba, ha cominciato a fischiarlo e lui, al momento della sostituzione, ha risposto…

Mission News Theme by Compete Themes.