Press "Enter" to skip to content

Posts tagged as “Fassone”

Elliott non perdona: Fassone e Mirabelli salutano il Milan

Paul Singer va veloce. A pochi giorni dall’ormai memorabile 20 Luglio 2017, data in cui il TAS di Losanna ha sentenziato la riammissione del Milan alle competizioni europee per la prossima stagione, il fondo Elliott non ha perso tempo, rinnovando dapprima il cda societario e quindi i vertici dirigenziali. Durante l’assemblea dei soci svoltasi il 21 Luglio i consiglieri di parte cinese sono stati rimpiazzati da uomini di fiducia del fondo americano; nello specifico Giorgio Furlani, Stefano Cocirio, Gianluca D’Avanzo, Salvatore Cerchione e soprattutto Franck Tuil, artefice dell’”arringa” che durante l’udienza del 19 Luglio ha convinto il TAS di Losanna a decretare la riammissione del Club all’Europa. Nella stessa data…

Mercato bloccato in attesa della sentenza Uefa

Si avvicina la data del 15 Giugno, primo giorno utile nel quale la Uefa potrebbe esprimersi sulle sanzioni che il club rossonero dovrà scontare nella prossima stagione, tanto a livello sportivo (possibile limitazione della rosa e probabile esclusione dall’Europa League) quanto sul piano economico e societario (multe e limitazioni sulle operazioni di calciomercato). Inevitabile che il mercato, soprattutto in entrata, sia del tutto bloccato, in attesa della sentenza dell’Adjucatory Chamber, la camera giudicante della Uefa. Una sentenza che verrà emessa tra il 15 ed il 21 di Giugno e che potrebbe incidere fortemente sulle premesse della prossima stagione. In caso di accesso all’Europa League e sanzioni “leggere” arriveranno almeno 3…

A due giorni dalla fine del campionato

La stagione è terminata giusto due giorni fa ed è tempo oramai di trarre i bilanci di questa prima annata con nuova dirigenza e nuova proprietà. Purtroppo i risultati conseguiti non sono certo quelli prefissati e che ci si aspettava ad inizio stagione. Il grande obiettivo stagionale, ossia la qualificazione alla prossima edizione della Champions League, non è stato raggiunto, di conseguenza da questo punto di vista il Milan ha fallito. Il quarto posto distante sole otto lunghezze fa venire un sacco di rimpianti considerando i punti letteralmente sprecati con squadre come Benevento (un punto su sei disponibili), Verona (tre punti su sei disponibili), oppure in partite perse o pareggiate…

Milan: progetto seconda squadra. Quali vantaggi porterebbe

Voi direte, c’è già una seconda squadra a Milano: l’Internazionale, che in Europa ha vinto perfino qualche trofeo importante, sebbene ne abbia vinti meno della metà del Milan, come anche i sassi sanno. Ma non è questo il discorso perchè stiamo invece parlando della possibilità di avere una seconda squadra di proprietà. Perchè? Perchè Two is megl che one, perchè se con una fava si possono prendere 1000 piccioni, con due se ne potranno prendere 2000. Una squadra creata allo scopo di favorire la crescita dei talenti che vi giocherebbero (si eviterebbe in tal modo di dover mandare in prestito ai quattro venti tanti giovani giocatori ancora acerbi). Una sorta di specchio tecnico…

Merrill Lynch pronto a rifinanziare tutto il debito con Elliott

A causa della tragica scomparsa di Davide Astori, non abbiamo potuto assistere al derby di domenica sera, e con noi anche il presidente Yonghong Li, che oggi tornerà in Cina dopo aver trascorso la giornata di ieri a Milanello insieme a squadra e staff. Questo breve soggiorno a Milano sarebbe stato utile anche per parlare dal vivo con Fassone in merito all’annosa questione del rifinanziamento con Elliott. Alla ricerca di investitori – Stando al Corriere della Sera, ci sarebbero importanti novità per ciò che riguarda il debito con il fondo statunitense. Come ormai risaputo, a Merrill Lynch è stato dato mandato di stilare un piano per rifinanziare Elliott entro ottobre…

Fassone-Mirabelli, tra il dire e il fare…

Osservando i pessimi risultati della prima parte di stagione rossonera balza all’occhio l’ampio divario tra ciò che la dirigenza ha dichiarato e ciò che è riuscita a fare, in termini di rendimento sul campo e risultati. L’amministratore delegato Fassone, così come il direttore Mirabelli, affrontano i microfoni senza tirarsi indietro mentre imperversano sul club critiche, indiscrezioni societarie e giudizi negativi. Entrambi i dirigenti hanno motivato puntualmente la decisione di portare la squadra in ritiro, in preparazione del match casalingo contro l’Atalanta, ed hanno manifestato la convinzione di aver messo a disposizione dell’allenatore una squadra competitiva. Una squadra che fatica enormemente a trovare un’identità tanto quanto una continuità di risultati. 7…

Fassone calma le acque

Clima pesante in casa rossonera dopo il botta e risposta tra Mirabelli e Montella, a tal punto che il mister rossonero avrebbe seriamente contattato il proprio farmacista di fiducia… Fassone prova così a rassenerare gli animi con un’intervista esclusiva rilasciata a “La Stampa”, dove fa chiarezza sul rapporto con l’allenatore e sulla situazione societaria, alla vigilia dell’incontro con la UEFA per il fair play finanziario. L’amministratore delegato rincuora Montella – “Lo abbiamo scelto noi, ha la nostra fiducia, dobbiamo lavorare tutti nella stessa direzione. Al momento manca il gol in grado di dare la svolta alla stagione. Il Milan è stato costruito per ottenere dei risultati che non stanno arrivando.…

Mission News Theme by Compete Themes.