Press "Enter" to skip to content

Posts tagged as “Menez”

Non sappiamo più che Pavoletti pigliare

Diciamo le cose come stanno: non c’è nemmeno una trattativa, fra quelle in corso, che accenda il cuore dei tifosi del Milan. Nè l’arrivo di Cuadrado, nè quello di Sosa, Pavoletti o Zaza basterebbero a lenire le pene dell’inconsolabile tifoso rossonero. Inevitabile che sia così, dopo anni di illusioni trasformate ogni volta in puntuali delusioni. A peggiorare tutto, ci si mette anche la malasorte, con gli inopportuni infortuni di Ely e Bertolacci. Con il Liverpool è arrivata la prima sconfitta in amichevole, tanto per rimettere tutti coi piedi per terra (o nel fango, perchè a terra c’eravamo già da un pezzo). Intanto Menez ha salutato per tornare in Francia, Boateng, a quanto…

Bacca e Menez, siamo quasi ai saluti

Sono stati fra i principali protagonisti (e realizzatori) del Milan degli ultimi due anni: Jeremy Menez e Carlos Bacca. Adesso, però, hanno praticamente le valigie in mano, scaricati da una società che non crede più in loro. E se per il francese il motivo pare risiedere nella perdita di quello smalto esplosivo che lo aveva contraddistinto nella stagione 2014-2015, prima dell’infortunio che a lungo lo ha tenuto lontano dai prati di gioco, per il colombiano il motivo è unicamente riconducibile a una parola di cinque lettere: soldi. Convenienza, necessità, forse anche disperazione. Dopo aver sperperato molti milioni di euro in una campagna acquisti semi-fallimentare, il club rossonero non sa più…

Stasera esordio di due nuovi acquisti, con Menez falso nueve

Parlando della sfida di stasera allo Juventus Stadium ogni tifoso milanista mostra un piccolo sorriso, impercettibile, appena accennato che nasconde tante cose. La rassegnazione per un risultato ampiamente scontato (a meno di clamorosi miracoli), un po’ di amarezza per tutte quelle sfide in cui non avevamo certo paura di andare a Torino e prenderci lo scudetto con la prepotenza dei più forti. Ora invece ci tocca ascoltare il nostro vecchio caro Tassotti in conferenza dare battaglia ai bianconeri e poi affermare che ci basterebbe anche un pareggio. E la cosa triste è che il Tasso non ha per nulla torto. Un sorriso sul volto di noi milanisti che presagisce già…

La situazione di questo Milan non è buona

Specchio rossonero, servo delle nostre brame, chi è il più scarso del reame? Dopo 14 giornate le nominations non mancano: in questo Milan i giocatori molto al di sotto delle attese sono tanti e i due nella foto sono solo alcuni dei casi più eclatanti. Ma non affrettiamoci a puntare il dito contro i singoli, aspettiamo almeno di vedere come finisce il girone di andata. Il settimo posto in graduatoria, posizione un pò al di sopra della mediocrità ma molto al di sotto dell’eccellenza, assomiglia a una specie di limbo che non consente di potersi lanciare in invettive più di tanto, ma lascia ampia libertà di critica, alla luce di quelle che erano le aspettative…

El Shaarawy dal primo minuto e Essien in mediana

Oggi pomeriggio la sfida del Bentegodi sarà molto interessante, per molteplici aspetti. Mancherà Nigel De Jong, fuori per squalifica: l’olandese considerato da tutti la vera anima di questo Milan, il giocatore che più di ogni altro riversa in campo lo spirito dei colori rossoneri. Rosso come il fuoco, nero come la paura che incuteremo negli avversari, ricordate? Herbert Kilpin sarebbe certamente fiero di lui. A sostituire il nazionale orange, però, ci sarà la grande incognita Essien. L’ex Chelsea non ha mai convinto ed è sempre stato bersagliato da acciacchi fisici legati anche alla sua non più giovanissima età, calcisticamente parlando. Sarà per lui l’occasione propizia per far ricredere chi lo critica…

Problemi per Menez: contro il Chievo potrebbe non esserci

Il Milan potrebbe dover fare a meno di Jeremy Menez. Sul sito ufficiale del club rossonero, il seguente comunicato mette in allarme i tifosi del diavolo e crea non pochi grattacapi a Pippo Inzaghi: “Jeremy Menez soffre di un’infiammazione tendinea nella regione posteriore del ginocchio sinistro. Le indagini hanno escluso lesioni intrarticolari. Il calciatore verrà rivalutato nelle prossime ore”. La squadra di Inzaghi rischia così di dover fare a meno dell’unica vera fonte di imprevedibilità, l’unico giocatore in grado di saltare l’uomo con estrema facilità, in un periodo abbastanza grigio per il Milan, che non vince da tre partite e che non ha ancora capito, nè fatto capire, quali siano le…

Jeremy Menez, genio e sregolatezza

Non è mai stato un tipo da mezze misure Jeremy Menez, mai un giocatore banale o anonimo: lui sa benissimo che basta un secondo per passare da eroe predestinato ad incompiuta promessa. Cresciuto nella non certo tranquilla Banlieue 94, alla periferia di Parigi, dove ancora oggi è il simbolo della possibilità di un riscatto sociale, sin troppo presto tutti si accorgono del suo talento. A sedici anni gioca nel Sochaux diventando il giocatore più giovane di Francia a firmare un contratto professionistico: qui realizzerà una tripletta in sette minuti al Bordeaux, con in bacheca l’Europeo under 17. Mentre Zidane lo paragona a Cassano, nel 2006 si trasferisce al Monaco, dove…

Menez e Santon: buone possibilità di vederli in rossonero

Sarà probabilmente un Milan sempre più francese quello che vedremo il prossimo anno. Dopo Mexes e Rami, potrebbe vestire la maglia rossonera una vecchia conoscenza del calcio italiano: Jeremy Menez. L’addìo con il PSG è ormai un dato di fatto: il talentuoso fantasista francese (ex Roma) ha il contratto in scadenza a giugno e con la sua attuale società non è riuscito a trovare un accordo per prolungarlo. Alle porte bussano vari club, e fra questi il Milan è uno dei più interessati. Un altro nome caldo, e anche in questo caso si tratta di una ”vecchia” conoscenza del nostro calcio, è quella di Davide Santon. L’ex nerazzurro, che ai…

Mission News Theme by Compete Themes.