Press "Enter" to skip to content

Posts tagged as “Sacchi”

Le idee che hanno cambiato il calcio: Sacchi e Zeman

Quasi coetanei, uno italiano, l’altro ceco, uno vincitore di un sacco di trofei, l’altro assai meno, eppure sono stati entrambi due innovatori del giuoco del calcio, per usare un termine di matrice berlusconiana. Stiamo parlando di Arrigo Sacchi e Zdeněk Zeman, due allenatori che, tra fine anni ottanta ed inizio anni novanta, hanno cambiato il calcio, o comunque hanno introdotto delle novità che sono state fonti d’ispirazione per i coach venuti dopo. Entrambi da giovani non sono stati calciatori professionisti, l’italiano ha giocato nelle categorie minori, mentre il boemo non ha mai dato un calcio ad un pallone da calcio (gioco di parole voluto), eppure, grazie alle proprie idee e…

Jonathan: “Troppi stranieri all’Inter” (lo diceva anche Sacchi)

Se sia un noioso leitmotiv, un luogo comune o una cruda verità non lo sapremo forse mai. Fatto sta che ad ogni periodica crisi dell’Inter si torna a parlare della possibilità che il problema della squadra nerazzurra possa essere l’elevato numero di stranieri. In queste ore si è espresso a sostegno di questa tesi anche uno che nell’Inter straniero era: l’ex terzino Jonathan. Così ha parlato nel corso di “InterLine”, rubrica di approfondimento in onda su TuttoMercatoWeb Radio: –“L’Inter attuale avrebbe avuto bisogno di più tempo per lavorare. Inoltre ci sono troppi stranieri e pochissimi italiani. Questo è un problema, ed era lo stesso quando c’ero io. Bisognerebbe essere sempre uniti,…

Arrigo Sacchi, il profeta di Fusignano

«Il calcio è uno sport di squadra nato come offensivo, ma in Italia lo abbiamo trasformato in difensivo e individuale. Il mio Milan è stato giudicato una delle squadre più grandi di tutti i tempi perché cambiò questa mentalità». Chiamato da tutti “Il profeta di Fusignano”, riuscì a rivoluzionare il modo di vedere il calcio a livello nazionale ma soprattutto internazionale. Arrigo Sacchi arrivò al Milan nel luglio del 1987 proprio per volere del presidente Berlusconi che rimase affascinato dal suo modo innovativo di concepire lo schema tattico-difensivo delle sue squadre. Con quel 4-4-2 e il suo metodo di lavoro così duro, suscitò non poco scandalo a livello mediatico, a…

Allenatori nati – Seconda parte

Gli anni ‘80 rivoluzionano il mondo del calcio: la tattica acquista prestigio e si erge quale legittimo concetto in contrapposizione a improvvisazione, leggerezza, espediente. Sono gli anni dell’arrivo della zona, importata dall’Europa del Nord. Dalla Svezia, via Portogallo, arriva in Italia l’incantatore di serpenti Eriksson. La fama di Nils Liedholm si concretizza attraverso il bel gioco della Roma di Falcao, Conti e Cerezo il tappetaro. Si affermano le definizioni di zona, diagonale difensiva, fuorigioco, del correre senza palla e negli spazi. Arriva il momento di frasi famose e indimenticabili. Cambia la terminologia e non solo. Cambia il punto di vista. Inizia la diatriba (peraltro mai conclusa definitivamente) tra i cosiddetti…

I nostri auguri a Sacchi, Zac e Seedorf

La redazione di Tempi Rossoneri fa i più sinceri auguri di buon compleanno a tre personaggi che hanno contribuito a fare grande la nostra squadra, a segnare il nostro nome negli almanacchi del calcio. Sacchi, Zaccheroni e Seedorf. Sul nostro caro Arrigo, che dire? Ha reso il Milan una delle squadre più forti della storia del calcio, portandoci per due volte sul tetto d’Europa e del mondo. Lo scudetto del ’99 con Zac è stato uno dei più belli conquistati, perché insperato, conquistato con il cuore e con la grinta oltre ogni pronostico. Il Professore ha invece contribuito a due Champions da giocatore, per citare i trofei più importanti, una…

Mission News Theme by Compete Themes.