Competitivi per i primi tre posti, come diceva Galliani

 In estate, nei giorni in cui festeggiava i suoi 71 anni di vita, Adriano rispondeva alla domanda della Gazzetta dello Sport, “Questo Milan è competitivo per lo scudetto?” , in questo modo: “Crediamo possa essere un Milan in grado di competere con le altre grandi per i primi tre posti.” Nella stessa occasione il signor indicava la formazione del suo Milan ideale, quello più forte della storia, mettendo fra gli undici anche Clarence Seedorf, pensate un pò… proprio lo stesso Seedorf mandato via dal Milan in malo modo, non troppo tempo fa. 

Che dire, adesso, di quelle parole? Come definire quella sua affermazione alla luce della classifica di campionato, che ci vede arrancare tristemente e con una delle difese peggiori dell’intera serie A? A proposito, un grazie di cuore al Carpi, che per il momento ci evita di essere proprio la peggiore. Lo sapete quante vittorie ha ottenuto il Milan in tutto il 2015? Solo dieci. E l’anno sta quasi per finire. Siamo in zona retrocessione, altro che primi tre posti.

Ci trovi anche su Facebook e su Twitter

Nils

Non possiedo preziosi monili, non colleziono vinili e non difendo diritti civili. Seguo spesso l'istinto. Ai tempi delle scuole elementari decisi di tifare Milan. Nell'autunno 2013 mi venne l'idea di creare questo sito (online dal primo gennaio 2014). Considero normale, anzi indispensabile, un certo livello di faziosità, specialmente quando si parla di calcio, l'importante (per me, tu fai pure quello che vvvuoi) è non esagerare con la dose. Notate bene: a volte scrivo cose senza senso, perciò non prendetemi troppo sul serio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *