Author Archive

Frankie Rijkaard ribadisce la decisione di non voler allenare più

L’indimenticabile ex centrocampista rossonero Frank Rijkaard non sarà più allenatore nel calcio professionistico. Il 54enne olandese, già allenatore del Barcellona (con cui ha vinto una Champions League), lo ha ribadito al quotidiano olandese De Telegraaf. “Un paio di anni fa ho smesso di lavorare

I motivi per cui sarà una Superscoppola per il Milan

1– La Juventus è superiore in ogni reparto: basta guardare i numeri del campionato. Ha fatto più gol del Milan e ha preso meno reti. Parlando francamente e guardando la nostra rosa, due come Higuain e Mandzukic ce li possiamo solo sognare. Lo stesso vale per

Milan e Inter su Fellaini?

Per la gioia di tutti i coiffeurs di Milano, a quanto pare il belga Fellaini potrebbe presto vestire la maglia rossonera del Milan o nerazzurra dell’Inter. Come riferito dal Daily Mail, il giocatore del Manchester UTD è stato infatti avvistato nei giorni scorsi proprio

Seedorf, reunion rossonera a Parigi?

Avevamo parlato qualche settimana fa delle vicende che riguardavano Clarence Seedorf in Cina, perchè la squadra dell’olandese stava stentando parecchio. E infatti poi la sua esperienza orientale si è conclusa con un inevitabile esonero. Ma per Clarence una nuova porta potrebbe ora aprirsi in

Milan – Atalanta: le scelte di Montella e Gasperini

Diamo un’occhiata alle possibili novità in formazione nel Milan che oggi sfiderà i bergamaschi dell’Atalanta (con un’occhio alla Supercoppa da giocare il 23 in Qatar): in difesa Montella dovrà scegliere uno fra De Sciglio e Antonelli, con il secondo forse favorito, mentre in mezzo

Milan e Inter, quando la voglia e i soldi non bastano

Il destino di Milan e Inter corre parallelo nell’anno della scimmia (il 2016, secondo l’oroscopo cinese) e parallelo probabilmente correrà anche nel corso dell’anno che verrà: quello del gallo. Curiosamente il famigerato closing rossonero dovrebbe avvenire proprio qualche settimana dopo l’avvio del nuovo anno,

Le pagelle del Milan: bene l’atteggiamento di Abate, Locatelli e Lapadula

Donnarumma 5.5 Posizione non adeguata in occasione del gol della Roma, per il resto quasi sempre attento, ma a questi livelli i dettagli, si sa, fanno la differenza. E lui deve migliorarsi ancora. Abate 6.5 Il capitano si distingue per solidità e carattere, confermandosi fra

Taarabt, forse c’è ancora l’Italia nel suo destino

Ricordate Adel Taarabt? Scommettiamo di sì, perche nella sua breve esperienza in un Milan semidisastrato, lasciò in tutti noi il ricordo di un talento cristallino, ottime giocate, assist e qualche  bel gol. Poi il destino lo mandò in Portogallo, al Benfica, dove non è

Jessica Barrantes, la peruviana che strizza l’occhio a Messi e al Milan

Peruviana nata a Lima nel 1987, l’affascinante donna dai lunghi capelli scuri che vedete nella foto si chiama Jessica Barrantes ed è senza ombra di dubbio una delle modelle sudamericane più belle (per quanto sia missione assai ardua provare a stilare classifiche di bellezza

Champions League: le sedici qualificate agli ottavi

Conclusi gli otto gruppi di qualificazione, ecco dunque quali sono state le 8 squadre che si sono aggiudicate il proprio girone di Champions (e che agli ottavi avranno il piccolo vantaggio di poter giocare la gara di ritorno in casa): Arsenal – Napoli –

Ultime 5 giornate: nessuno meglio del Milan

La squadra di Montella può ben essere considerata la più concreta dell’ultimo periodo, almeno se consideriamo le ultime cinque giornate di campionato. La relativa classifica parziale, infatti, vede i rossoneri in testa con 13 punti, davanti ad Atalanta e Juventus (12) e Sampdoria (11).

Bronci e sorrisi di alta classifica

Niang e Bacca da una parte, Lapadula e Suso dall’altra. Periodi psicologici totalmente opposti per queste due coppie di giocatori offensivi del Milan, che sono anche quelli che, di tutta la rosa, hanno segnato più gol finora. I primi due sembravano essere le due

Il closing come l’uomo delle nevi: esiste davvero?

Ma insomma, il closing si fa o non si fa? Doveva essere svariati mesi fa, poi con una lunga slittata (che neanche Armin Zöeggeler avrebbe saputo fare così lunga) siamo arrivati a dicembre, ora pare ci sia il rischio che si rimandi addirittura a febbraio.

Jonathan: “Troppi stranieri all’Inter” (lo diceva anche Sacchi)

Se sia un noioso leitmotiv, un luogo comune o una cruda verità non lo sapremo forse mai. Fatto sta che ad ogni periodica crisi dell’Inter si torna a parlare della possibilità che il problema della squadra nerazzurra possa essere l’elevato numero di stranieri. In

Classifica dei migliori recupera palloni: bene Kucka e Bonaventura

Secondo le statistiche di Lega serie A  il giocatore del campionato italiano più bravo nel recuperare palloni è Kalidou Koulibaly, in foza al Napoli. Al secondo posto c’è Izzo, del Genoa. Seguono Miranda, Dainelli e lo juventino Alex Sandro. Fra i migliori undici di

Un delitto quasi perfetto

Il 4 marzo 2015 intitolavo emblematicamente un mio articolo: “Avere Suso e non farne uso” (rileggilo). Che sia stato il migliore del Milan nella stracittadina non ci sono dubbi. Avrebbe potuto essere il killer della partita se non fosse poi arrivato in extremis il (meritato) pareggio

Sebastian Rudy, versatile e concreto: il Milan lo segue

Classe ’90, Sebastian Rudy è uno dei profili dell’ultima ora associati al Milan. Tedesco nato a Villingen-Schwenningen, si fa apprezzare soprattutto per la capacità di adattarsi a diversi ruoli: mediano di centrocampo che all’occorrenza può giocare sulla destra oppure arretrare in difesa diventando stopper. Già

L’amichevole di lusso in cui Giampiero Ventura rischia l’osso

Giampiero Ventura contro Joachim Löw: amichevole autunnale fra due tecnici nati in pieno inverno (il tedesco in febbraio, il c.t. azzurro invece in gennaio). Sarà dunque una partita grigia e piovosa? Beh, in realtà le previsioni sul cielo di Milano non sono male: farà

Tutto facile per gli azzurri, le pagelle

Buffon S.V. Mai impensierito dagli avversari, merita ogni tanto serate tranquille come questa. Zappacosta 7 Tutto sembra tranne che l’ultimo arrivato, la fascia destra è sua (anche perchè con Candreva davanti a lui tutto diventa più facile). Mai messo in difficoltà da nessuno, anzi cerca

La Supercoppa Qatariota

Ci siamo quasi, il 23 dicembre Juventus e Milan si contenderanno un trofeo: la Supercoppa Italiana. Tradizionale sfida fra la squadra vincitrice del campionato e quella vincitrice della Coppa Italia: siccome non era possibile fare Juve contro Juve, hanno chiamato a presentarsi il Milan,