Press "Enter" to skip to content

Posts tagged as “Romagnoli”

Le pagelle dei rossoneri a Udine: è ufficiale, il Milan ha un leader vero

DONNARUMMA Primo tempo 6: para al minuto 10 su Pussetto. In fase di costruzione l’Udinese chiude tutte le linee di passaggio e lui saggiamente si affida al lancio lungo. Secondo tempo 6: para al minuto 84 su Lasagna. Per il resto, niente da segnalare né in bene né in male. Primo clean sheet dopo tempo immemorabile. ABATE Primo tempo voto 6: soffre su Pussetto o chi per lui passi da quelle parti. Non ha più lo scatto di un tempo, ma la grinta del capitano c’è sempre. Secondo tempo voto 6: corre spesso all’indietro per coprire in diagonale con effetti positivi sulla tenuta difensiva. ZAPATA Primo tempo voto 5,5: la…

Empoli-Milan, il focus di giornata: Alessio Romagnoli

Rovinare una partita pressoché perfetta con un errore inspiegabile e decisivo ai fini del risultato. Si potrebbe riassumere in queste poche parole la prestazione di capitan Alessio Romagnoli. Una prestazione costellata da interventi puntuali su La Gumina, anticipi puliti e diagonali impeccabili per buona parte del match. A fronte di un errore commesso al 27′ del primo tempo in fase di disimpegno, che solo grazie alla scaltrezza di Donnarumma non aveva causato danni. Nel secondo tempo la prestazione restava su buoni livelli, sia in marcatura sia in fase di ripartenza e costruzione dal basso. Fino all’episodio infausto che permetteva all’Empoli di agguantare il pareggio: un calcio di rigore provocato dallo…

Olanda-Italia, le pagelle di Romagnoli e compagni

Donnarumma: voto 8 se l’Italia vince lo deve a lui, prodigioso sul tiro di Snejder, sicurissimo nelle altre circostanze. Si conferma un progetto di fenomeno. Rugani: voto 5,5 poco sicuro nelle chiusure, quasi assente nell’iniziare l’azione. Bonucci: voto 6 è la media fra il 7 del primo tempo (il migliore) e il 5 del secondo tempo dove lancia un avversario a rete e si fa saltare in due occasioni. Romagnoli: voto 6,5 il migliore dei tre difensori, l’autorete del tutto fortuita non lo destabilizza minimamente. Un futuro titolare. Zappacosta: voto 5,5 ha gamba e volontà, idee e lucidità ancora da dimostrare. Darmian: voto 5,5 non incide mai in avanti sbagliando…

Romagnoli corre verso la storia del Milan

Con 50 presenze con la maglia a strisce rosso e nere, Alessio Romagnoli è diventato il nono difensore più giovane a raggiungere tale quota dal 1946. Domenica scorsa è entrato nei memoriali della storia del diavolo: 50 presenze non sono affatto poco, se poi consideriamo che il nuovo numero 13 rossonero è appena dietro in classifica a leggende del calibro di Franco Baresi e Paolo Maldini. Venne acquistato dalla Roma per € 25 milioni nell’estate del 2015. A parte la partita contro il Sassuolo di qualche giornata fa (persa per infortunio) Romagnoli ha preso parte da titolare a tutti i match del Milan in questo campionato, mai sostituito nei 90…

Occhio al Chievo: ha già preso lo scalpo di una squadra di Milano

Lasciata alle spalle la pausa dovuta agli impegni delle nazionali, si riprende con l’ottava giornata: il Milan affronterà il Chievo Verona in una sfida che sa d’Europa. Si, non stiamo dicendo il falso, perché questo Chievo ( e tutto sommato forse anche il Milan) ha disputato finora un campionato ben al di sopra di quanto ci si aspettasse ad inizio stagione. Merito del buon lavoro svolto dall’allenatore clivense Maran e dalla società che negli anni ha saputo costruire una squadra solida che si è meritata la vetrina delle serie A. A questa partita il Chievo ci arriva con 13 punti in classifica con il merito di aver preso anche lo…

Italia – Spagna per il primato nel gruppo G ma non solo

Altro esame per la nuova (nuova?) Italia di Ventura, che stasera affronterà la Spagna. Gli iberici hanno appena finito un ciclo super vincente, quello di Del Bosque, e con altri giovani vorrebbero ora cominciarne un altro. Il nuovo selezionatore si chiama Julen Lopetegui, classe ’66, un ex portiere che mai si distinse particolarmente fra i pali delle squadre in cui giocò, Barcellona compreso. Meglio è andata la sua carriera in panchina, almeno come selezionatore dell’under 19 prima e dell’under 21 poi (due titoli conquistati); alla guida dei club invece non ha mai vinto niente. Il nostro Ventura, uno dei più grandi veterani del panorama calcistico nazionale, ha cominciato invece la…

Come può cambiare il Milan a gennaio

Mentre il passaggio del Milan ai cinesi viene lentamente ultimato, e in attesa che la misteriosa cordata asiatica tolga le maschere dai volti dei suoi componenti, già si parla delle prime possibili operazioni che il nuovo Milan metterà in atto in ambito di calciomercato. I nomi sono davvero tanti, perciò vediamo di riepilogarne alcune, sottolineando il fatto che si tratta solo di operazioni possibili, ma ancora lontane dal concretizzarsi : Zaza L’ex Juventus non ha avuto un buon impatto con la Premier League e già si parla di un suo imminente ritorno in Italia: i media inglesi lo danno quasi per certo e il Milan, che lo aveva già seguito alcuni…

Milan – Lazio, two days after

Ci piacerebbe maggiormente tornare indietro di due lustri, ma la cosa diventa un pò impegnativa per la nostra macchina del tempo, perciò facciamo una cosa più facile, torniamo indietro di due giorni. Martedì sera il Milan non ha giocato bene, ma ha giocato meglio dei biancocelesti e tanto è bastato per prendersi i 3 punti. Era dallo scorso inverno che questa squadra non vinceva due partite di fila, perciò si può essere piuttosto contenti, come è contento chi rimane senza caffè e sigarette per un anno e poi ritrova improvvisamente ambedue le cose. Siamo anche felici di aver ritrovato (così pare) una buona difesa: Paletta e Romagnoli sembravano una coppia improvvisata invece…

Mercato: dopo Pasalic le altre mosse del Milan reparto per reparto

Difesa – A pochi giorni dalla chiusura del mercato i portieri rossoneri sono ancora troppi. Probabile vada via Gabriel: il brasiliano ha detto sì al Torino, che però lo vorrebbe in prestito mentre il Milan vorrebbe cederlo a titolo definitivo. Continua l’assalto del Chelsea a Romagnoli: i londinesi sono pronti a mettere sul piatto 35 milioni più 5 di bonus, ma per ora il no di Galliani è rigoroso. Anche Paletta dovrebbe rimanere, a differenza di Vergara, che ha richieste da alcune squadre di A. Si lavora anche sul fronte Rodrigo Caio, ma solo a gennaio: il brasiliano è in Italia per il passaporto da comunitario. Centrocampo – Rilevato in…

Abbiamo armi diverse, ma sarà comunque battaglia

L’attesa per il big match è terminata, questa sera il Milan affronterà in un San Paolo gremito il Napoli di Maurizio Sarri. Le due squadre sono accomunate dalla voglia di rivincita, il Napoli reduce dalle due sconfitte settimanali (Juve e Villareal) vorrà approfittare della frenatina su in vetta della Juve, per superarla al primo posto, ma a frapporsi a questo suo desiderio troverà un Milan battagliero, in forma e con il dente avvelenato dopo il netto 4-0 inflitto da Higuain e compagni a San Siro un girone fa.  Appunto un girone fa, perchè ora la situazione in Casa Milan è cambiata, Sinisa Mihajlovic ha avuto il merito di unire i…

I top rossoneri del mese di Ottobre

Donnarumma: riesce a scalzare Diego Lopez e a conquistarsi la fiducia di Mihajlovic con due buone prestazioni contro Chievo e Sassuolo. A parte una piccola ingenuità contro i veneti (condizionata comunque da un probabile fallo) mostra sicurezza da veterano negli interventi, un predestinato. Speriamo diventi una colonna rossonera. Bonaventura: i mesi passano ma Jack rimane sempre tra i top rossoneri. Un autentico leader che non si risparmia mai: grinta ed impegno a volontà e uno dei pochi in squadra a dimostrare talento da vendere. Ormai uomo imprescindibile sia che lo si piazzi in mediana che come esterno nel 4-3-3. Romagnoli: i miglioramenti della squadra in questo mese coincidono anche con…

L’attacco rossonero ingrana, la difesa un po’ meno

Guardando la classifica dei rossoneri la prima cosa che balza agli occhi dopo queste prime quattro giornate di campionato è senza dubbio la differenza reti negativa, cosa non certo usuale per una squadra come il Milan. Il bottino di cinque reti potrebbe anche starci bene, considerando anche di aver già incontrato Fiorentina e Inter, ma i sei gol incassati sono davvero la nota stonata. Un attacco in salute – Il nome che balza agli onori delle cronache è senza dubbio Carlos Bacca, il bomber letale di cui il Milan aveva un disperato bisogno: il colombiano con un po’ di fortuna e continuità potrebbe tranquillamente superare i 20 gol stagionali. Un…

Arrivato Romagnoli, ecco le prossime mosse del mercato del Milan

Capitolo Romagnoli – Finalmente terminata la telenovela Romagnoli, con l’incontro di domenica sera tra Galliani e Sabatini a Forte dei Marmi. 25 i milioni che il Milan verserà alla Roma (pagamento suddiviso in 5 milioni all’anno) più un bonus da versare ai giallorossi in caso di futura rivendita ad un prezzo superiore a quello pagato dal Milan. A breve l’arrivo del ragazzo a Linate con destinazione la clinica “La Madonnina” per le visite mediche di rito, poi la firma. Il numero di maglia non sarà il 13 di Nesta come molti pensavano, ma la 46, in onore del suo idolo Valentino Rossi. Difesa – Il centrale mancino (secondo difensore più…

Mission News Theme by Compete Themes.