Press "Enter" to skip to content
Hapo Elbert Sheva

Posts published by “Hapo Elbert Sheva”

Cipiglioso. Tendenzioso. Tifoso. Seguo spesso l'istinto. Ai tempi delle scuole elementari decisi di tifare Milan. Nell'autunno 2013 mi venne l'idea di creare questo sito (online dal primo gennaio 2014). Considero normale, anzi indispensabile, un certo livello di faziosità, specialmente quando si parla di calcio, l'importante (per me, tu fai pure quello che vvvuoi) è non esagerare con la dose. Notate bene: a volte scrivo cose senza senso, perciò non prendetemi troppo sul serio.

Rebic devast-Ante, Kessie in difficoltà. Le pagelle dei rossoneri

Milan-Udinese finisce 3-2, la decide Rebic (sì proprio lui!) in pieno recupero. Le pagelle dei nostri: Donnarumma: 6,5 Erroraccio al 6′ minuto: un raptus lo spinge ad uscire scompostamente verso chissà quale destinazione, i friulani ne approfittano per segnare. Nella ripresa compie due -tre paratone che salvano i rossoneri e riscattano alla grande il regalo della prima frazione. Conti 6+ Bravo nel servire un bell’assist a Rebic, non bravo in…

Milan, dalle stalle alle stelle? Ibra, Olmo, Under?

Il 2019 si è concluso con la vergognosa partita di Bergamo, dove l’Atalanta ha fatto quello che ha voluto con Calhanoglu e compagni. Ma l’anno nuovo sembra voler portare davvero una nuova vita per il club rossonero. Fra l’incredulità di chi si domanda con quali soldi possa mai muoversi il Milan, Maldini e Boban hanno già riportato a casa Zlatan Ibrahimovic, hanno messo a registro alcune cessioni importanti e sembrano…

Tra mercato e ambaradan l’iceberg Cagliari di Maran

Nel mare (mosso) della confusione strategica in cui naviga ormai da tempo, la nave rossonera cerca di trovare la rotta perduta. Alcuni (pochi) illuminati ottimisti credono ancora che possa farcela. Bisogna dar tempo al comandante.. eccetera eccetera. Alcuni accorgimenti sono già stati presi. Si è issata una “nuova” vela svedese, un’imponenza verticale che ci si augura possa bastare a risolvere i problemi finalizzativi. Ma chissà se davvero li risolverà. Intanto…

Se a segnare fossero solo gli italiani… il Milan sarebbe penultimo

Sul sito transfermarkt.it , nella sezione classifiche, è possibile divertirsi a constatare quale sarebbe la graduatoria se si tenesse conto solo ed esclusivamente delle reti segnate dai giocatori italiani di ogni squadra di serie A. Ebbene, ne scaturirebbe una classifica abbastanza sorprendente, con il Lecce addirittura al primo posto del campionato. In seconda posizione ci sarebbe la Lazio, al terzo posto il Verona di Juric, quarto sarebbe il Brescia e…

Le pagelle degli ectoplasmi rossoneri in quel di Bergamo

Sinteticamente, le mie pagelle sulla prestazione dei rossoneri nella partita vinta dall’Atalanta per 5 a 0: Donnarumma 5 A volte sarebbe meglio fare due parate in più e due lacrime in meno. Rodriguez 5 Gioca il primo tempo, ovviamente ad andamento lento come direbbe Tullio De Piscopo. Calabria 4,5 Entra a metà gara e stupisce tutti per come riesca a fare peggio del suo predecessore. Musacchio 4,5 Siamo sicuri che…

Una partita buona solo per abbassare il valore di chi già valeva poco

Il solstizio invernale è uno dei momenti di passaggio dell’anno, il più cupo, probabilmente il più triste: l’oscuritá regna sovrana, la notte è la più lunga che ci possa essere. Ma poi, pian piano, la luce ricomincia a riprendersi lo spazio che merita. La metto così, speranzosamente, voglio auspicare che dopo il punto più nero il Milan sappia ritrovare se non se stesso, almeno la forza necessaria per concludere la…

Record di spettatori a Bergamo per Atalanta-Milan. Rossoneri obbligati a non perdere

C’è un clima di apparente serenità ritrovata in casa Milan, gli ultimi risultati pur non esaltanti, hanno almeno allontanato una parola fin troppo ricorrente negli ultimi mesi, la parola sconfitta. Con Pioli le partite perse sono state 3 in 9 matches disputati, il 33%. Con Giampaolo furono 4 su 7, cioè il 57%, quasi il doppio. Sì, le strisce considerate non sono lunghe, ma questi piccoli numeri servono se non…

Come due piselli in un baccello: Zlatan Ibrahimovic e Steven Seagal

Si assomigliano, vero? Lo durezza dello sguardo, la sicurezza, la spavalderia. Ma non solo. Zlatan Ibrahimovic e Steven Seagal hanno altri punti in comune. Eccone tre abbastanza significativi: Arti Marziali – Fin da ragazzino Zlatan Ibrahimovic pratica con grande interesse le arti marziali, in particolare il taekwondo. Lo svedese ha mantenuto questa passione negli anni, arrivando anche a ricevere la cintura nera honoris causa da parte federazione italiana, negli anni…

Un campionato differente: equilibrato ma non avvincente

Dopo anni di stucchevole monotonia, siamo alle prese con una edizione apparentemente più equilibrata del massimo torneo nazionale. Eppure, a mio parere, ci sono ben poche note di merito da appuntare. Quali sono i temi caldi su cui si accende il dibattito? La capacità di dominio di una squadra? Macchè. L’Inter capolista ha vinto 8 partite su 12 di misura, la Juventus 9 su 11. Decisivi sono spesso gli arbitraggi,…

Mission News Theme by Compete Themes.