Author Archive

Pensare al calendario è completamente fuori luogo

Ennesimo momento giusto per ripartire, quello del Milan. Almeno così pare. Ora davanti ai rossoneri due match casalinghi: contro l’Austria Vienna e domenica contro il Torino. A tal proposito continuiamo a sentire la stessa considerazione che ormai ascoltiamo tristemente da anni, e che riguarda

Napoli – Milan, Sarri conferma, Montella no

Stasera gara a dir poco proibitiva per i nostri ragazzi, di scena in casa della capolista Napoli, un avversario che sembra ben più forte e più organizzato del Milan, che al contrario è ancora un cantiere aperto. Servirà una prestazione maiuscola, sacrificio, grinta e

Cosa c’è dietro il disastro azzurro

Con ogni probabilità possiamo parlare di questo periodo come il momento più basso del calcio italiano dal lontano 1958, quando l’Irlanda del Nord fece la parte dell’attuale Svezia. È chiaro che un risultato così pesante non può derivare dal semplice risultato ottenuto sul campo,

Italia – Svezia: tutto in una sera

Stasera vincere o morire, nel senso calcistico del termine ovviamente. Non andare al Mondiale sarebbe un disastro sia in termini economici che a livello di immagine per una Nazionale con la nostra tradizione. La Svezia sulla carta è chiaramente inferiore all’Italia, ma rimontare lo

Svezia – Italia, le pagelle degli azzurri

Buffon 6: Poteva farci poco sulla sfortunata deviazione in occasione del gol, nelle altre rare occasioni in cui viene chiamato in causa si mostra pronto. Barzagli 5,5: Soffre la fisicità degli attaccanti svedesi e i continui movimenti di Forsberg, tuttavia è uno dei meno

Fassone e Han Li in Svizzera, potrebbe essere coinvolta anche Fininvest

Come già raccontato, oggi il Milan gioca una partita decisiva per il suo futuro, una gara che si giocherà a Nyon, nella sede dell’Uefa, e che vedrà protagonisti l’ad Marco Fassone, il braccio destro di Yonghong Li, Han Li, e Marcus Kam, Chief Executive

Voluntary o settlement: il Milan gioca una gara decisiva

Il Milan sta per giocarsi una gara fondamentale, stavolta non sull’erba di San Siro, ma sulle scrivanie della Uefa a Nyon. Già qualche mese fa l’ad Marco Fassone aveva presentato un piano al massimo organismo calcistico europeo, ma stavolta le proposte, come spiega la

Aek Atene – Milan, le pagelle dei rossoneri

Donnarumma 6: L’Aek è poca cosa, e si fa vedere solo per qualche conclusione da lontano che Gigio controlla agevolmente. Musacchio 5: Uno dei peggiori. Si fa sistematicamente saltare e sbaglia tutto ciò che c’è da sbagliare. Nella ripresa, almeno il suo compitino lo

Aek – Milan: si riparte dall’Olimpico, ma oggi è un’altra storia

Si riparte dall’Olimpico di Atene, uno stadio che evoca dolci ricordi al tifo rossonero. Uno stadio che ha sempre fatto rima con Champions League, almeno in passato. Ora in gioco c’è invece una dura sfida contro l’Aek Atene e la qualificazione ai sedicesimi di

I top e i flop del mese di Ottobre

Suso: l’asso spagnolo al momento è l’unico in grado di apportare pericoli costanti alle difese avversarie, l’unico imprevedibile e in grado di saltare l’uomo. Imprescindibile pedina che Montella ha rimesso al posto giusto dopo un mese piazzato come seconda punta. Borini: se il nostro

Milan – Juve: da Locatelli a Locatelli: cos’è cambiato nell’anno trascorso

Il destino ha voluto che per il secondo anno di fila Milan – Juve si giocasse ad ottobre: Locatelli, che decise il match del 2016 con uno splendido gol, ha buone chance di giocare anche quest’anno, nonostante nelle gerarchie sia stato superato da Lucas

Montella sempre più in bilico: i dubbi su un imminente cambio tecnico

Deludente pareggio interno ieri con il Genoa. Un pareggio che sa di sconfitta, perché tutti si aspettavano i tre punti dopo tre stop consecutivi e lo 0 a 0 con l’AEK. La realtà ci consegna invece un Milan undicesimo, a già nove punti di

Milan – AEK: più di un motivo per vincere, Livaja promette battaglia

Facile capire come la gara di stasera non sia una gara qualunque, alla stregua dei primi match di Europa League giocati ad agosto. Stasera c’è un disperato bisogno di vincere ed è per questo che la pressione addosso ai ragazzi sarà tantissima. Stasera ci

Sorteggi play off: l’Italia pesca la Svezia

Effettuato a Zurigo il sorteggio dei play off europei che aggiungerà altre quattro squadre al tabellone principale di Russia 2018. Come tutti sanno, anche la nostra Nazionale era coinvolta in tali spareggi, ebbene gli Azzurri di Ventura pescano la Svezia, per uno scontro alla

Inter – Milan: ruolo per ruolo, le sfide più significative

Handanovic – Donnarumma: due dei portieri più forti della Serie A si ritrovano uno contro l’altro. Ovviamente noi ci teniamo stretti il nostro Gigio, già coinvolto nelle note vicende di mercato estivo a causa del suo procuratore Raiola, ma che comunque ha avuto la

Albania – Italia: le pagelle degli Azzurri

Buffon 6,5: Decisivo sul tiro di Grezda, poi sempre sicuro sugli altri velleitari tentativi degli albanesi. Darmian 6: Buona partita la sua, soprattutto in fase difensiva, si impegna anche sul fronte offensivo provando anche la conclusione (Dal 71’ Zappacosta 5,5: L’Albania produce molto proprio

Italia ormai ai play off: ecco la situazione girone per girone

Senza scendere in campo nell’ultima giornata contro l’Albania, l’Italia, nel Girone G, è già matematicamente qualificata per i play off di novembre, con la Spagna prima. Ricordiamo che il secondo posto non garantiva necessariamente l’accesso ai play off: su nove gironi solo otto seconde

Italia – Macedonia per chiudere la pratica del girone e pensare ai play off

Questa sera a Torino per Ventura e gli Azzurri la possibilità di chiudere definitivamente la pratica girone e qualificarci matematicamente ai play off (con la Spagna prima classificata). Di fronte non avremo le Furie Rosse, ma meglio non dimenticare la gara di andata, quando

Milan – Roma, le pagelle dei rossoneri

Donnarumma 5,5: Serata no per Gigio. Nel primo tempo un errato rinvio stava per costare caro, nel secondo tempo non può nulla sul gol di Dzeko ma una sua respinta difettosa provoca il gol di Florenzi. Musacchio 5,5: Complessivamente una buona partita per l’argentino,

Circolano già le possibili alternative a Montella, ma non è solo lui in bilico

La sconfitta di Genova, come trapelato da tv e carta stampata, ha lasciato non pochi strascichi in casa rossonera. La squadra è apparsa senz’anima e senza un preciso progetto tattico, in balia di una Samp solo sulla carta più debole, ma molto più attrezzata

Milan – Spal, le pagelle dei rossoneri

Donnarumma 6: Ha pochissimo lavoro da fare contro una Spal mai seriamente presente nell’area rossonera. Oggi spettatore non pagante. Zapata 6,5: Buonissima prestazione quella del colombiano, che sembra trovarsi a suo agio nella difesa a tre. Va anche vicino al gol in occasione di un

Svolta completa con il 3-5-2, la sconfitta di Roma è già dimenticata

Nelle ultime due uscite abbiamo fortunatamente visto un Milan distante anni luce dalla brutta sconfitta dell’Olimpico contro la Lazio. Alcuni potrebbero obiettare che gli avversari incontrati (Austria Vienna e Udinese) non avrebbero comunque potuto dare fastidio alla squadra di Montella, pur tuttavia, a prescindere

Austria Vienna – Milan, le pagelle dei rossoneri

Donnarumma 6: Ordinaria amministrazione con un paio di buone parate in una gara non impegnativa. Può far poco sul colpo di testa del gol. Zapata 5,5: Gara tutto sommato tranquilla per lui, contro avversari onestamente mediocri. Ha tuttavia sul groppone la disattenzione sull’unico gol austriaco.

Lazio – Milan: il match di Biglia, pochi dubbi per Montella

Riparte il campionato con il big match dell’Olimpico tra Lazio e Milan, primo vero banco di prova per i ragazzi di Montella, dopo la buona partenza ma con squadre ampiamente alla portata. Il tecnico non ha intenzione di fare esperimenti in un match così
简体中文EnglishFrançaisDeutschItalianoEspañol