Author Archive

Gattuso, possibile una sua riconferma a fine stagione

Non che le vittorie contro Cagliari e Crotone siano state il riflesso di un gioco spumeggiante o di una crisi ormai alle spalle, tuttavia è innegabile che ora a Milanello si respira un’aria molto più serena, grazie ad un lavoro, quello di Gattuso, che

Calhanoglu e Andrè Silva: le due missioni di Gattuso

Domenica ricomincia il campionato e con esso la seconda parte di stagione, in cui tutti sperano che il Milan possa finalmente dare una sterzata a quest’annata cominciata malissimo. D’ora in poi vedremo la vera squadra di Gattuso, e se effettivamente Ringhio sia riuscito a

Si lavora per il futuro: Tchouaméni e Brandt sul taccuino

A quanto pare il Milan a gennaio proseguirà con questa rosa senza alcun ritocco, fatta eccezione per qualche cessione, in primis quella di Gustavo Gomez (fumata bianca vicina con il Boca Jiunior, prestito a 500 mila euro e riscatto obbligatorio a cinque milioni), forse

Ipotesi di riciclaggio per Berlusconi: nuova bufera sul Milan

Come se non bastassero le tante voci e indiscrezioni che si sono susseguite in questi mesi circa la nuova proprietà cinese del Milan, ecco comparire all’orizzonte una nuova presunta bufera che coinvolgerebbe Berlusconi e Yonghong Li, naturalmente sulla cessione del club. Ipotesi di riciclaggio

I 40 anni di mister Gattuso, tra obiettivi per il presente e sogni per il futuro

In un momento in cui il Milan cerca con grande fatica di uscire dalle sabbie mobili di un campionato anonimo, in lotta per un posto in Europa League, facciamo gli auguri di buon compleanno a Rino Gattuso, anima di un Milan che fu e

I possibili movimenti per questa sessione invernale

Più volte in questi mesi la dirigenza rossonera ha ribadito che il Milan non opererà durante la finestra invernale di mercato, ritenendo la rosa attuale adatta per raggiungere gli obiettivi prefissati. Tutto fa pensare che però qualche movimento sia in entrata che in uscita

Dicembre 2017, i top rossoneri

Cutrone: Lo ricordiamo in particolar modo per il derby di Coppa Italia vinto ai supplementari proprio grazie ad una sua graffiata. Tuttavia Patrick, come dice mister Gattuso, “ha il veleno dentro”, e lo si è visto tutte le volte che è subentrato dalla panchina,

Fiorentina – Milan: le pagelle dei rossoneri

Donnarumma 7: Giornata particolare per lui che festeggia le 100 presenze con il Milan, e lo fa nel migliore dei modi: salva il risultato in almeno tre occasioni. Decisivo. Calabria 6: Disputa una gara onesta, mettendoci tanto impegno e cercando di combinare qualcosa anche

Il derby un viatico decisivo per squadra e singoli

Il derby di mercoledi sera ci ha lasciato in dote senza dubbio tante considerazioni. In primis certamente la gioia di aver passato il turno e di avere la possibilità di giocarci la semifinale di coppa con la Lazio. Ma soprattutto abbiamo tutti la sensazione,

Natale si avvicina, ecco cosa chiediamo a Gattuso e alla dirigenza

La bruttissima sconfitta di Verona ci ha invitato a non sperare di vivere un bel Natale rossonero. Anzi, a dirla tutta, probabilmente ci avviciniamo al peggior periodo natalizio degli ultimi anni, per classifica, morale e continui caos di voci che girano attorno al club,

Ufficiale il ritiro, dimissioni di Gattuso sfiorate

E’ proprio vero che non c’è più pace per questo Milan. Non passa giorno senza leggere qualche notizia, ovviamente non positiva, sulla dirigenza, sui giocatori, sull’allenatore. Intanto oggi la squadra va in ritiro fino a data da stabilirsi, annullata anche la cena natalizia di

Le probabili formazioni di Verona – Milan

L’obiettivo è dimenticare il match di Coppa Italia, vinto agevolmente dai rossoneri, sia da parte scaligera che da parte rossonera. Il tecnico del Verona Pecchia chiama alla concentrazione i suoi, che dovranno obbligatoriamente fornire una prestazione di carattere, supportati anche dalla propria tifoseria, se

Milan – Verona: le pagelle dei rossoneri

Donnarumma 6: A creargli preoccupazioni sono più i tifosi della Sud che il Verona. Il lavoro di giornata consiste in due buone parate. Calabria 6,5: Uno di quelli che sembra trovarsi molto più a suo agio nella difesa a quattro che in una mediana

Rijeka – Milan, le pagelle dei rossoneri

Storari 6: Onestamente la punizione che genera il primo gol è imparabile, forse poteva fare qualcosa in più sul secondo gol, ma non pretendevamo miracoli dal vecchio Marco. Zapata 5,5: La sua mancanza di reattività la dice lunga sulla deficitaria condizione fisica dei ragazzi.

Due flop che il Milan sta pagando caro

Uno dei principali motivi di questa clamorosa annata fallimentare del Milan è da ricercare senza dubbio nello scarso rendimento di giocatori su cui la società e Montella puntavano tantissimo. Se capitan Bonucci pare abbia intrapreso la giusta via dopo un inizio di campionato ben

Ora è caccia al colpevole, ma la realtà è un’altra

Sembra di assistere ad uno scherzo di pessimo gusto, eppure non c’è nulla di irreale: domenica il Milan ha subito la più grande umiliazione della sua storia recente, equiparabile alla clamorosa sconfitta con la Cavese risalente agli anni 80. Abbiamo perfino dovuto subire lo

I flop del mese di Novembre

Montella: inevitabilmente il flop che più ha fatto discutere in quest’ultimo periodo. Esonerato dalla dirigenza a causa di un andamento disastroso, probabilmente paga anche colpe non sue, pur tuttavia lo strappo c’era da aspettarselo. Sei sconfitte in campionato, discorso Champions ormai chiuso, prestazioni scialbe:

I top del mese di Novembre

Romagnoli: nel marasma generale è riuscito a riprendersi a poco a poco da un inizio anno non facile, dovuto anche ad un brutto infortunio. Leader silenzioso, in tutte le gare risulta spesso decisivo senza mai strafare e si rende autore anche di un bellissimo

Dove arrivano le colpe di Montella e dove iniziano quelle della società

Come già ampiamente (e facilmente) preventivato qualche giorno fa, puntualmente i discorsi circa i calendari favorevoli vengono smentiti di lì a poco. Appena sentiti tali discorsi dopo la sconfitta di Napoli, mettemmo in preventivo una quasi scontata stecca interna contro il Torino. E così

Milan – Austria Vienna, una vittoria per chiudere i conti

Partita importantissima quella di stasera per i ragazzi di Montella: vincere significherebbe chiudere il discorso qualificazione e gestire al meglio le forze in vista dell’ultima gara del girone. Significherebbe un pò di fiducia in un ambiente sicuramente scosso da un andamento generale per nulla

Pensare al calendario è completamente fuori luogo

Ennesimo momento giusto per ripartire, quello del Milan. Almeno così pare. Ora davanti ai rossoneri due match casalinghi: contro l’Austria Vienna e domenica contro il Torino. A tal proposito continuiamo a sentire la stessa considerazione che ormai ascoltiamo tristemente da anni, e che riguarda

Napoli – Milan, Sarri conferma, Montella no

Stasera gara a dir poco proibitiva per i nostri ragazzi, di scena in casa della capolista Napoli, un avversario che sembra ben più forte e più organizzato del Milan, che al contrario è ancora un cantiere aperto. Servirà una prestazione maiuscola, sacrificio, grinta e

Cosa c’è dietro il disastro azzurro

Con ogni probabilità possiamo parlare di questo periodo come il momento più basso del calcio italiano dal lontano 1958, quando l’Irlanda del Nord fece la parte dell’attuale Svezia. È chiaro che un risultato così pesante non può derivare dal semplice risultato ottenuto sul campo,

Italia – Svezia: tutto in una sera

Stasera vincere o morire, nel senso calcistico del termine ovviamente. Non andare al Mondiale sarebbe un disastro sia in termini economici che a livello di immagine per una Nazionale con la nostra tradizione. La Svezia sulla carta è chiaramente inferiore all’Italia, ma rimontare lo