Press "Enter" to skip to content

Posts published in “L’opinione”

Luglio col miele che ti voglio vedrai ci sfinirà

Torno a scrivere solo perchè dentro casa mia siamo scesi sotto i 27 gradi e finalmente farlo non mi dà troppa pena. Comincio dalla vittoria azzurra agli Europei 2020, che stranamente si sono disputati nel 2021 senza che nessuno sentisse l’esigenza di aggiornare l’anno. Cerchiamo di essere sinceri, tutto è stato tranne che un’impresa. Battute Spagna e Inghilterra solo grazie ai calci di rigore, stiamo parlando di questo non di una galloppata irresistibile e travolgente. Anche ai Mondiali di Usa ’94 la nazionale di Arrigo Sacchi segnò 6 gol nella fase finale ad eliminazione (cioè dagli ottavi di finale in poi), cioè esattamente gli stessi gol segnati dai “fenomeni” di…

Stagione 2020-2021, le pagelle finali degli attaccanti rossoneri

HAUGE – MEDIA VOTO 5,70 È al top della prestazione in Europa League quando registra un ottimo 7,5. In 2 occasioni riporta un 6,5, in altrettante occasioni la sufficienza, per il resto solo insufficienze e in 4 occasioni il S.V. Il Milan se ne innamora incrociandolo come avversario e ne apprezza la velocità, la corsa e la rapidità di esecuzione, tanto da ingaggiarlo. Parte fortissimo perché “…bello, fresco e pimpante proveniente dal campionato Norvegese” che è terminato mentre quello nostro iniziava, perciò “si muove bene, senza timore”. Lui “entra in partita col piglio giusto, quello della intensità e della concentrazione” e si mette in mostra nel “… puntare l’avversario di…

Le pagelle finali 2020-2021: la difesa

CALABRIA – MEDIA VOTO 6,5 È al top della prestazione in ben 8 occasioni (Spezia, Parma, Juventus, Torino Coppa Italia, Atalanta due volte, Roma, Cagliari) nelle quali porta a casa un bel 7 rotondo, mentre soltanto in 3 occasioni va sotto alla sufficienza. In ben 13 occasioni porta a casa almeno la sufficienza segno di una continuità di prestazioni nell’arco di tutta la stagione non indifferente. L’esordio è promettente perché osservo che...

Le pagelle finali 2020-2021: i portieri

Donnarumma: media voto 7 È al top della prestazione (7,5) contro Bologna, Benevento, Celtic, Torino e Cagliari. In otto occasioni porta a casa almeno 7, un paio sono i S.V., mentre a 11 ammontano le prestazioni con la sufficienza o poco sopra. Mette a referto un’unica insufficienza (5,5) contro la Fiorentina. Il votaccio (4,0) rubricato contro la Lazio “prescinde dalla prestazione e dalle belle parate esibite” e non concorre alla media. Stagione complessivamente di crescita e miglioramento su quelli che sono stati i suoi punti deboli del passato. Segno, questo, evidente di una maggiore maturità tecnica. Compaiono meno espressioni tipo “Nella ripresa si guadagna il voto col doppio paratone al…

Indiana Jones e lo scempio maledetto

Stefano Pioli avventuriero? Ma quando mai… ma proprio per niente. Perdonate il titolo… è solo un gioco di parole per sottolineare il dramma in cui siamo piombati in questo epilogo di campionato. Avventuriero proprio per niente Pioli, lui che fa entrare Mandzukic a due minuti dalla fine, lui che gioca con Castillejo avanzato a destra, lui che si accontenta di un Ibrahimovic costantemente mezzo rotto e null’altro chiede in più a gennaio, se non un altro “vecchio” costantemente mezzo rotto. Lui che ricorre a Krunic per ogni singolo mal di testa, non è uno che ama le scelte ardite. Non rischia mai, a dire il vero. E’ un allenatore piuttosto…

Se fossi Maldini e Massara a CENTROCAMPO prenderei…

Sistemata la difesa (clicca qui per leggere l’articolo dedicato), passo al centrocampo occupandomi dapprima dei nostri mediani/centrocampisti centrali. Scontata la conferma di Bennacer e Kessie con il quale spingerei forte sull’acceleratore per la firma del rinnovo. Tonali, in prestito con diritto di riscatto dal Brescia, lo confermerei. Certo Sandro deve crescere ancora molto, deve acquisire leadership e proporsi di più come qualcuno gli ha già rimproverato, però qualcosa di buono ha già fatto vedere. Inoltre è un classe 00, italiano, con la testa sulle spalle, a cui bisogna dare il giusto tempo per maturare e diventare un elemento importante per questa squadra (come già accaduto per Bennacer). Il quarto posto…

Approfondimento tattico: la palla lunga

Buongiorno. Come anticipato (e promesso…) “Uno sciagurato punto di vista” presenta la seconda parte dell’approfondimento tattico dedicato alla contrapposizione tra i sostenitori della costruzione dal basso e quelli della palla lunga. Nella prima parte ci eravamo occupati di definire meglio la costruzione dal basso e sottolineare anche dal punto di vista numerico e statistico quali fossero i “punti” a suo favore e portati dai suoi sostenitori a supporto della loro “fede”. Oggi, facciamo lo stesso relativamente alla palla lunga. ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ Partiamo col dire che, in linea generale, personalmente ritengo che nel calcio siano possibili diversi approcci. Tutti possono dare risultati se applicati in un contesto ideale che però ne amplifichi…

Se fossi Maldini e Massara in difesa prenderei…

Voglio provare ad immedesimarmi in Maldini e Massara, le due figure dirigenziali che nei prossimi mesi saranno impegnati nella campagna acquisti. Una campagna acquisti che quest’anno più che mai si preannuncia molto importante e fondamentale per dare concretezza a quanto di buono fatto ultimamente. Non sarà facile prendere determinate scelte, ma c’è da rafforzare una squadra che tanto bene ha fatto per buona parte di questa stagione, salvo però comunque dimostrare alcune lacune che vanno colmate. Innanzitutto ci sono i rinnovi di Donnarumma e Calhanoglu, con quelli poi di Kessie e Romagnoli sullo sfondo. Non dimentichiamo poi la situazione Ibra, i riscatti di Tomori e Meïté, i prestiti di Dalot…

Costruire dal basso, opportunità o moda (parte I)

Buongiorno. In questa e nelle settimane a seguire, per la rubrica “Uno sciagurato punto di vista”, ci occuperemo di tattica, che tanto ci appassiona. In fin dei conti, siamo o no un popolo di C.T.? Cercheremo di approfondire il dualismo, vero o presunto, tra i sostenitori della “costruzione dal basso” e quelli della “palla lunga”, evidenziando i diversi punti di vista e di opinioni sull’argomento. Passano gli anni e le mode, ma le dispute non tramontano mai. Una volta (anni ’80) era Sacchisti vs Trapattonisti. Adesso, dove siamo? Ancora una volta, siamo al “progressisti vs tradizionalisti”? Contrapponiamo “giochisti vs risultatisti”? Dezerbiani vs Allegriani? Oppure è tutta una scusa? ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ Nelle…

Milan Lab…irinto degli infortuni

Buongiorno. Oggi per la rubrica “Uno sciagurato punto di vista”, parliamo un po’ più nel dettaglio di infortuni sull’onda del clamore generato dalla robusta lista (appena qui sotto) sofferta dal Milan nel corso della stagione. L’infortunio è qualcosa che è sempre in agguato. Ci si fa male più in gara o in allenamento? E in quale modalità? Prima di addentrarci un po’ di più sull’argomento, riepiloghiamo nella tabella sottostante, tutti gli infortunati della stagione, che non sono pochi, ripartiti per giocatore e per mese di campionato. GIOCATORE/MESE 9/2020 10/2020 11/2020 12/2020 01/2021 02/2021 03/01/21 Zlatan Ibrahimovic positivo al Covid. Rientro in Inter-Milan del 17 ottobre infortunio muscolare al polpaccio in Napoli-Milan   riacutizzarsi…

Tra San Siro e Sanremo parliamo di stanchitudine e spogliatoio

Buongiorno. Oggi “Uno sciagurato punto di vista”, preso atto, con rammarico, della sconfitta rimediata domenica nel derby anche stavolta cerca di contribuire con un’analisi ponderata dei fatti e la loro conseguente valutazione. È stata una sconfitta inattesa non solo nel punteggio ma anche (e qui ci risiamo) nei modi, perché specie nell’approccio alla partita ciò che si è osservato non è andato bene, tant’è che gli altri ne hanno (bravamente, diciamolo) approfittato indirizzando l’incontro su binari tecnico-tattici a loro più congeniali. Apriti cielo. Dobbiamo farcene una ragione, siamo pur sempre nel Bel Paese, dove convivono, più o meno pacificamente, 60 milioni di C.T. Perciò, nulla di cui meravigliarsi leggendo o…

L’insostenibile leggerezza dell’essere e una pietanza troppo Speziata

Buongiorno. La rubrica “Uno sciagurato punto di vista” torna ad occuparsi di stretta attualità in riferimento alla giornata di campionato appena disputata che ha visto il Milan sorprendentemente uscito sconfitto nei confronti dello Spezia. È bastata la terza sconfitta del 2021 a gettare le falangi del tifo rossonero negli Inferi della disperazione più profonda. I social media sono inondati dalle dichiarazioni dell’esercito degli innamorati traditi, delusi ed affranti ai quali nel giorno di San Valentino sono spuntate le corna. Sono riemersi dalla buia cantina, nella quale si erano – ahiloro – giocoforza dovuti ritirare, i disfattisti in Servizio Permanente Effettivo, i cultori del fallimento a prescindere, i contestatori per definizione,…

Il fattore campo o home advantage

Oggi la rubrica “Uno sciagurato punto di vista”, ritorna su argomenti già accennati in precedenza, nel caso di oggi il cosiddetto vantaggio di giocare in casa. Quante volte abbiamo sentito dire (o detto) “la prossima la giochiamo in casa, siamo favoriti”. Ma è proprio così? Uno studio commissionate (pensate un po’) nel 1977 negli USA, dati alla mano, dimostrò che in quattro sport (baseball, basket, hockey e football americano) le squadre che giocavano in casa effettivamente vincevano in media di più e facevanopiù punti delle squadre ospiti. La motivazione? Secondo gli autori dello studio, stava tutta – per tornare a Durkheim – nel supporto dato dal pubblico (ricordate?): nella spinta…

La folla, il tifo, gli spalti deserti, il calcio all’epoca della pandemia

L’argomento della rubrica “Uno sciagurato punto di vista”, è stavolta quello di approfondire meglio questo singolare tipo di calcio che stiamo vivendo (più che altro subendo…) ormai da molti mesi senza pubblico sugli spalti nonché i suoi effetti sul nostro modo di osservare le partite. Partiamo intanto col dire che per “pubblico” intendiamo una particolare qualificazione del sostantivo “folla”. Ma cos’è la folla? In psicologia sociale si parla di folla per definire un grande numero di individui che si trova in uno stesso posto. Tutti questi individui sono in quel posto perché accomunati da un interesse comune. La folla è il contesto ideale all’interno del quale l’individuo perde la sua razionalità. Ma…

Perché Mario Mandžukić sarebbe un buon colpo per il Milan?

Nelle ultime ore le voci riguardo un passaggio di Mario Mandžukić alla corte di Pioli si sono fatte sempre più insistenti. Personalmente trovo che l’ingaggio del bomber croato possa essere davvero un grande colpo per i rossoneri. Certo le perplessità non mancano, del resto l’ex attaccante della Juve non gioca in un campionato competitivo da un anno e mezzo, la condizione fisica potrebbe essere deficitaria, la carta d’identità non aiuta e, in aggiunta, bisognerebbe verificare come la forte personalità del croato si integrerebbe nello spogliatoio milanista. Al di là di queste possibili obiezioni, vediamo i vantaggi che Mandžukić porterebbe al Milan. Innanzitutto è superfluo presentare nel dettaglio il giocatore, ha…

Mission News Theme by Compete Themes.