Press "Enter" to skip to content

Posts published in “Campionato”

Napoli-Milan 1-3, le pagelle dei rossoneri: Theo martello pneumatico

DONNARUMMA Voto 7+: para (e come, se para!) su Mertens al minuto 26 e subito dopo, sull’angolo e relativo conseguente mischione smanaccia sulla rovesciata di Lozano. Mani di ferro sul sinistro di Petagna, minuto 93. Attento in presa alta. CALABRIA Voto 6,0: meno arrembante di altre volte, per via della necessità di coprire le sovrapposizioni dal suo lato. Va al tiro al minuto 33. Tiene bene nella linea a 4, scappando all’indietro al momento opportuno, come al minuto 56 quando chiude di testa in angolo. Partita senza sbavature. KJAER Voto 7,0: pare dover uscire al minuto 5 invece resta in campo per poi sparare alto al minuto 10 da metri…

Milan-Verona 2-2, le pagelle dei rossoneri

Donnarumma 6: para bene su Kalinic al minuto 4. Non è fortunato sulla traversa di Ceccherini perché la palla gli rimbalza sulle gambe e si apparecchia da sola per il tap-in di Barak. Viene tradito dalla deviazione di Calabria. Di lì in avanti spettatore non pagante. Calabria 6+: soffre contro Zaccagni come soffrì contro Perisic ed era da tempo che non accadeva. Sfortunato nell’occasione dell’autorete, parte lancia in resta all’assalto del fortino gialloblù sfornando cross a ripetizione. Serve per il pari di Ibrahimovic e sfiora il gol in demi-volée al minuto 95. Kjaer 6: colpisce di testa al minuto 34 su punizione e al minuto 45 su angolo. L’insipienza di…

E il suo regno non avrà fine. Le pagelle di Ibra e compagni

Udinese battuta 2-1, la decide nel finale una magia acrobatica dell’intramontabile Zlatan Ibrahimovic. Le pagelle dei rossoneri. *** Donnarumma 6 Poco impegnato dai friulani, attento sui cross, il rigore viene solo intuito. Calabria 7- Limita Deulofeu nel migliore dei modi senza risultare falloso. Bene in fase di impostazione, sembra anche avere il sorriso dell’ottimista stampato sul viso. Davvero ritrovato. Chi lo avrebbe mai detto? Kjaer 6 Meno statuario e risoluto del solito, ma si comporta comunque in maniera sufficientemente adeguata e meglio del suo collega di centro difesa. Romagnoli 5 Palesemente in ritardo, regala un calcio di rigore alla squadra di Gotti e successivamente sembra risentirne dal punto di vista…

Milan-Roma 3-3, le pagelle dei nostri: Leao è imprendibile

TATARUSANU Voto 5,0: ”il portiere è mezza squadra” si diceva ai miei tempi. Vale anche adesso. Per un portiere giocare poco vuol dire molto sotto ogni aspetto ed è indubbio che il buon Tata non si aspettasse di dover giocare ed ha dovuto trovare concentrazione da un momento all’altro. Nulla toglie che abbia fatto errori determinanti (nel primo va a farfalle su un angolo normale, nel secondo non trattiene la sfera). Come alla visita di leva: rivedibile. CALABRIA Voto 6,0: si mette in evidenza con un pericoloso cross al minuto 20. È apprezzabile la spinta sulla fascia e l’attenzione nel fronteggiare il veloce Spinazzola. Peccato sciupi al minuto 57 una…

Inter – Milan 1-2: le pagelle incoronano re Zlatan

Donnarumma 6: Forse poteva fare di più in occasione del gol di Lukaku, alla fine però sventa l’occasione del pareggio. La grande paura in occasione del contatto con il belga che poteva portare al rigore. Tutto è bene quel che finisce bene. Calabria 6: Riesce a disinnescare Perisic fornendo una bella prova difensiva. Conferma nella gara più importante il suo momento di crescita. Kjaer 6,5: Il vichingo trova sulla sua strada un avversario durissimo come Lautaro, che in velocità è imprendibile. Il nostro Simon però con esperienza e coraggio vince il duello con l’argentino e per di più aiuta il capitano quando è in difficoltà. Romagnoli 5: Al ritorno in…

Classifica dei secondi tempi: bene il Milan

Sono poche le squadre di serie A con un rendimento migliore dei rossoneri limitatamente ai secondi tempi delle partite. La speciale classifica a punti relativa alla seconda parte di ogni partita dice infatti che le due migliori squadre del campionato sono Atalanta e Lazio, a seguire ci sono i campioni d’Italia della Juventus e subito dopo il Sassuolo di De Zerbi. Ed eccoci arrivare alle due squadre milanesi, Inter e Milan, che sarebbero in zona Europa League se, appunto, le partite durassero solo un tempo: il secondo. Da segnalare la buona posizione del prossimo avversario del Milan, il Bologna di Sinisa Mihajlovic, che in questa specifica graduatoria si piazza al…

Il Milan di Pioli cerca conferme prima del trittico infernale

Il Milan è in un buon momento, viene dalla tenace vittoria con la Roma e ha perso solo uno dei 37 precedenti contro la Spal. Inoltre ha vinto le ultime 8 partite giocate contro i ferraresi, che sono praticamente con l’acqua alla gola, a pochi passi dalla serie B. Più scontato di così si muore, potremmo dire. Ma potremmo dire anche una banalità più grossa, e infatti la diciamo: è proprio quando il risultato sembra possa essere solo uno che il calcio ci ricorda quanto esso possa essere imprevedibile. A proposito dei probabili schieramenti in campo, Pioli conferma il collaudato 4-2-3-1 con Romagnoli e Kjaer a proteggere Gigio Donnarumma. Calabria…

Dopo oltre 100 giorni di stop riparte il campionato

  Non sappiamo se assisteremo a un cambio di gerarchie come quello (piccolo) avvenuto in Coppa Italia, di certo quello che sta per riprendere sarà un campionato diverso, senza pubblico ma almeno con gli stessi protagonisti essenziali, quelli che scendono in campo. Che non mancheranno di procurarci emozioni e reazioni. Torino-Parma e Verona-Cagliari i primi mathes, poi sarà una lunga maratona che ci porterà, nel corso di 41 giorni, al completamento delle dodici giornate residue. Da oggi fino ad inizio agosto, si scenderà in campo in due diverse finestre orarie (19.30 e 21.45) ad eccezione di 8 partite che saranno anticipate alle 17.15. La differenza, mai come stavolta, potrebbero farla…

Scarichi, demotivati e viziati

Nella partita a porta chiuse col Genoa abbiamo potuto ammirare, si fa per dire, una squadra scarica e demotivata, persa fra i turbolenti discorsi societari, la mancanza di una vera guida dirigenziale e le paure del coronavirus. Le componenti sociali e societarie hanno creato un mix ideale per non far rendere al meglio i rossoneri, peraltro amorevolmente viziati (per tutto il campionato) dalla presenza sugli spalti di 50.000 e passa tifosi fedeli, che proprio ieri mancavano. Le pagelle degli uomini di Pioli: Begovic 6 Avrebbe potuto avere un esordio migliore a San Siro. Mai veramente impegnato. Conti 5 Abbastanza fuori dal match per intensità e posizione. Inoltre è troppo fermo…

Fiorentina, la cura Iachini e quel vecchio errore di Calvarese che beffò i viola

Nel complesso Beppe Iachini è riuscito ad ottenere una certa inversione di tendenza rispetto a quando c’era Montella. La nuova gestione sembra (o almeno sembrava inizialmente) essere improntata sulla solidità difensiva: nelle prime quattro partite con Iachini i viola hanno raccolto 8 punti subendo soltanto un gol, senza mai uscire sconfitti. Poi la Juventus ha inflitto loro una batosta: 3 a 0 allo J.Stadium a favore dei bianconeri, con Commisso su tutte le furie per presunti torti arbitrali ai danni della Viola. A tal proposito, apriamo una parentesi: non è stata per niente presa bene la designazione di Calvarese per la partita di oggi, visto il suo mai dimenticato errore…

Quando Iachini usò la testa per battere il (grande) Milan

22 febbraio 2020, il menu serale prevede Fiorentina-Milan. L’arbitro sarà Calvarese. All’andata, al Meazza, assistemmo a un punto di svolta negativo della stagione. La squadra di Giampaolo fu infatti surclassata da Castrovilli, Ribery e compagni, che allora sembravano destinati ad un campionato ambizioso, con ottime prospettive Europee. Molte cose sono cambiate da allora, per esempio i due allenatori di Milan e Fiorentina. Nel capoluogo toscano è arrivato l’esperto Beppe Iachini. Trattasi in realtà di un ritorno: a Firenze ci è già stato per cinque stagioni da calciatore, nei primi anni ’90, proprio quando il Milan svettava incontrastato sul tetto del mondo. Tra l’altro, dal 1989 al 1994 fu compagno di…

E’ mancato solo il colpo del K.O. Le pagelle del Milan

Un brutto Torino ha la fortuna di trovare un Milan sciupone (clamorosi gli errori di Ibrahimovic e Castillejo), ma la superiorità dei rossoneri non è in discussione. Finisce 1-0 con gol del solito Rebic. Le pagelle degli uomini di Pioli: DONNARUMMA Voto 6,0: primo tempo di assoluto riposo. Successivamente para su Belotti al minuto 56 e sbroglia uscendo con i pugni al minuto 69. CALABRIA Voto 6,0: vivace quanto serve. Va al tiro al minuto 14, poi, istruito a dovere, lascia ad Hernandez il compito di attaccare, mantenendo la posizione e limitando Ansaldi e poi Millico. KIAER Voto 6,0: a dire il vero poco sollecitato da Edera, che rimane avvinto…

Classifica cannonieri: nessun rossonero fra i primi 25

Se pensiamo che il miglior marcatore del Milan in campionato è un difensore, cioè il francese Theo Hernandez, con 5 centri all’attivo, ci rendiamo bene conto di come la carenza di giocatori capaci di vedere la porta sia uno dei primi problemi della squadra di Pioli. A metà febbraio 2020, la classifica marcatori è impietosa: fra i primi 25 migliori marcatori del massimo torneo nazionale ci sono sì bomber conclamati come Immobile, Ronaldo e Lukaku, ma anche giocatori che non dovrebbero fare del gol il loro pane quotidiano, per esempio Ilicic dell’Atalanta, Mancosu del Lecce (8 gol) o Gosens dell’Atalanta (7 reti). Ci sono anche vecchie volpi come Joao Pedro…

Inter e Milan, statistiche su Clean Sheet e primi tempi

Nel derby di Milano prossimo venturo si affronteranno le squadre che, insieme al Verona, più volte hanno saputo mantenere imbattuta la propria porta (8 volte a testa). Tuttavia i rispettivi percorsi in campionato sono caratterizzati da una distribuzione di gol (realizzati e subiti) piuttosto diversa. Il Milan, ad esempio, è la squadra di serie A ad aver totalizzato meno over 1,5, insieme all’Udinese (13 volte); i nerazzurri, invece, sono fra le squadre che più spesso hanno superato questa soglia (è successo in 19 occasioni, cioè nell’ 86% dei casi). Allo stesso modo, l’Inter è una delle squadre che segnano più gol entro il primo tempo (media di 1,09 gol segnati), mentre…

Programmazione Sky – DAZN di oggi domani e lunedì, tutte le partite

Febbraio inizia con la 22ma giornata di campionato, la prima dopo la chiusura della sessione di mercato invernale. Vediamo dove e quando sarà possibile vedere le partite in tv : 1/2 15.00 Bologna-Brescia Sky 1/2 18.00 Cagliari-Parma Sky 1/2 20.45 Sassuolo-Roma DAZN 2/2 12.30 Juventus-Fiorentina DAZN 2/2 15.00 Atalanta-Genoa DAZN 2/2 15.00 Lazio-SPAL Sky 2/2 15.00 Milan-Verona Sky 2/2 18.00 Lecce-Torino Sky 2/2 20.45 Udinese-Inter Sky 3/2 20.45 Sampdoria-Napoli Sky

Mission News Theme by Compete Themes.