Press "Enter" to skip to content

Posts published in “Hot Topics”

Casalinga spara sulla frolla al grido di “Suning è grande”

La cronaca nera, in tempi di coronavirus, è purtroppo piena di gesti estremi che in altri momenti si sarebbero forse potuti evitare. Il dramma in questione è una tragedia familiare, consumatasi ieri pomeriggio nella frazione di Casal Federlengo, un piccolo paesino della Val D’Orcia. Una casalinga di 46 anni, forse esasperata dalle misure restrittive cui era sottoposta da giorni (Dpcm del 9 marzo 2020), in un incontrollabile raptus di follia ha preso la pistola, regolarmente detenuta, si è diretta in cucina e ha esploso tre colpi sulla pastafrolla, che in quel momento era adagiata sul tavolo, in uno stampo metallico leggermente cosparso di burro. Secondo la testimonianza di un vicino…

Tre buone notizie in tempi di Coronavirus

Sono poche, ma ci sono. Le buone notizie in questo periodo. Eccone tre. Abdelhak Nouri si è risvegliato dal coma che durava ormai da oltre due anni e mezzo. Il 22enne ebbe un grave malore nel corso di una partita amichevole fra la sua squadra, l’Ajax, e il Werder Brema, a inizio luglio 2017. Il giovane di origini marocchine era allora considerato uno dei talenti più promettenti del calcio giovanile olandese. Adesso è cosciente, secondo quanto raccontato dal fratello, e prova a comunicare con piccoli gesti e pochissimi movimenti, avendo purtroppo riportato seri danni cerebrali. Mangia, riesce a sorridere, talvolta sembra commuoversi. La famiglia coltiva la naturale speranza che le…

Ufficiale: Boban è out. Riparte il campionato. Ma per quanto?

Arrivato da poco il comunicato ufficiale del Milan, che di fatto ufficializza ciò che da qualche giorno era già nell’aria: la fine del rapporto lavorativo fra Zvonimir Boban e il club rossonero. Decisiva l’intervista alla Gazzetta dello sport, non autorizzata dalla società, ma altrettanto decisivi i contenuti della stessa, cioè le pesanti parole del croato nei confronti dell’operato di Gazidis. Di seguito il testo del comunicato: AC Milan conferma di aver comunicato al Signor Zvonimir Boban la risoluzione del contratto con effetto immediato per il ruolo di Chief Football Officer del Club. Il Club ringrazia Zvonimir per il suo operato in questi 9 mesi e gli augura il meglio per il futuro…

Le pagelle… da quando è tornato Ibra. Kjaer meglio di Romagnoli, male gli ex Atalanta

Il 2020 non ha portato solo il coronavirus, ma anche una cosa buona, sebbene poco rilevante per la popolazione italiana. Leggermente più rilevante, però, per quella rossonera. Questa cosa si chiama Zlatan Ibrahimovic. Proprio dal suo arrivo (leggi ritorno) il rendimento di alcuni giocatori del Milan è cambiato, ma non sempre in meglio, come sarebbe banale aspettarsi. A sorpresa, ci sono anche giocatori che si sono un pò involuti. Dal migliore al peggiore, ecco la classifica di rendimento nel 2020, cioè da quando è arrivato Ibra (si tratta della media voto delle nostre pagelle: abbiamo considerato solo chi ha totalizzato almeno 5 presenze con voto): 6,83 Rebic 6,60 Bennacer 6,45 Donnarumma…

L’abitudine alla vittoria, Milan in una triste metà classifica europea

Nel corso della sua presentazione a stampa e tifosi, Stefano Pioli azzardò uno slogan semplice quanto ambizioso: vincere. Alle sue parole seguirono un pareggio, tre sconfitte e una sola vittoria, di misura, sulla Spal che ora è penultima in classifica. Continentalmente parlando, se consideriamo gli 8 campionati europei probabilmente più importanti * (Inghilterra, Francia, Italia, Germania, Olanda, Portogallo, Belgio e Spagna), ci sono ben 68 squadre che nei tornei in corso hanno vinto più del Milan (cioè hanno ottenuto almeno 5 vittorie). Di conseguenza, possiamo dire che ben 68 squadre sono dotate di autostima migliore di quella dei rossoneri: squadre più felici, semplicemente per il fatto di essere più abituate a…

Dallo striminzito al ringalluzzito (ma con riserva). Le prime 5 di Giampaolo e Pioli a confronto

Il Milan sta attraversando l’ennesima fase di cambiamento dovuta all’avvicendamento tecnico in panchina. Ma nei fatti si tratta davvero di un cambiamento? Vediamo di analizzare cosa dicono i numeri in proposito. 3 gol fatti e 5 gol subiti: così Giampaolo iniziò la sua avventura nel Milan, nelle sue prime cinque partite di campionato. Poi sappiamo tutti come è finita, due partite dopo. Con la nuova gestione Pioli, invece, dopo altrettante giornate registriamo 5 gol fatti e 7 subiti. Con Giampaolo gli avversari del Milan riuscivano a bucare il portiere rossonero solo nel secondo tempo, mentre con Pioli riescono a segnare anche nel primo. In compenso con la nuova gestione si…

Abilità al tiro: Kessie ne azzecca 1 su 10 e il più preciso dei rossoneri non è Suso

Che il Milan non brilli per numero di tiri nel corso delle sue partite è ormai cosa risaputa, con Giampaolo la situazione era particolarmente evidente, ma non è che con l’arrivo di Pioli sia cambiato poi tanto. Ciò che stupisce, tuttavia, è anche la scarsa qualità dei tiri. Per farci capire, decidiamo di chiamare precisione relativa la capacità di inquadrare lo specchio della porta rispetto ai tiri totali effettuati da ogni singolo giocatore. Ebbene, il più preciso dei nostri risulta essere Theo Hernandez con 4 tiri su 8 nello specchio della porta (50% di precisione relativa). Insieme a lui ci sarebbero anche Biglia e Bonaventura sempre col 50%, ma con…

Mission News Theme by Compete Themes.