Author Archive

Ok il calcio d’agosto ma godiamoci l’estate!

La sconfitta subita nell’ultima amichevole contro il Betis di Siviglia, formazione arrivata nelle ultime posizioni della Liga la scorsa stagione, ha scatenato diverse reazioni nell’ambiente milanista (e soprattutto non milanista). Subito si sono scatenati avvoltoi e gufi accusando la squadra di Montella di scarso

Una campagna mediatica basata su voci infondate

La scorsa settimana il presidente della Roma, James Pallotta, ha rilasciato alcune dichiarazioni molto pesanti nei confronti del Milan e della nuova proprietà. Il numero uno giallorosso se ne è uscito con frasi come “non hanno i soldi”, “mercato senza senso” o ancora “hanno

Si vince con o senza soldi?

La  frase è: “Senza i soldi non si vince, con i soldi non è detto che si vinca”. E’ una di quelle massime che si può applicare al mondo del calcio e che trova, quasi sempre, una reale evidenza empirica. Di eccezioni alla regola

Milan e Inter, mercati opposti

E’ innegabile che la campagna acquisti del Milan stia stupendo tifosi e non solo. Dopo anni di carestia sembra davvero essere tornata l’opulenza, l’abbondanza che dovrà saziare anche il nostro appetito di successi, visto che, anche in questo ambito, Supercoppa dello scorso anno a

Ma non era un mercato da squadra di Playstation?

Nel mio precedente articolo ho cercato di dimostrare quanto alcune considerazioni, fatte nello specifico da un noto giornalista come Cristiano Ruiu, fossero errate, irriconoscenti, ingenerose, o quantomeno premature, nei confronti della nuova dirigenza. Tralascio la vicenda Donnarumma, di cui si può dire e ridire

Cristiano Ruiu, nostalgico di un passato… ormai trapassato

Ultimamente mi è capitato di leggere numerosi articoli di giornalisti o tifosi rossoneri che scrivono su diversi siti o blog online. Così, click dopo click, sono arrivato sul sito calciomercato.com, dove ho potuto leggere pezzi di Cristiano Ruiu, noto giornalista e tifoso rossonero che

A colpi di milioni di euro

Si sa, il calcio negli ultimi decenni ci ha abituato a sentire parlare di cifre spaventose, prima milioni di lire, poi miliardi e poi nuovamente milioni (ma di euro). Numeri spesso folli, sia per quanto riguarda gli stipendi dei calciatori, sia per il costo

4-3-3 o 4-3-1-2? Non solo questioni di numeri

La spumeggiante campagna acquisti che il duo Fassone – Mirabelli sta portando avanti in queste settimane sta galvanizzando noi tifosi facendoci sperare in un ritorno importante nell’Europa che conta. Anche perché, considerando gli ingenti investimenti che la società sta compiendo in questa sessione di

Un centrocampo dai mille interrogativi

Con l’affare Biglia che si complica, il centrocampo del Milan rimane, ad oggi, il reparto che pone i maggiori interrogativi per la prossima stagione. Infatti, sappiamo bene che la mediana è stato spesso il punto debole delle ultime stagioni e, ad ora, il solo

Due proposte di mercato

In queste ultime settimane il mercato del Milan è stato spumeggiante, cosa a cui non eravamo abituati da anni. Ogni settimana il duo Fassone – Mirabelli ci ha regalato un colpo, si è partiti con Musacchio per finire con André Silva. Dopo questi acquisti

Donnarumma: Bandiera? Un venduto come Giuda

Tutti si ricordano di Giuda Iscariota, passato alla storia per aver dato il famoso bacio che tradì Gesù Cristo condannando quest’ultimo alla croce. Fortunatamente quel che stiamo vivendo in queste ore non è nulla di così drammatico perché riguarda semplicemente un giocatore che, dopo

Il nuovo attaccante? E se cercassimo nella nouvelle vague europea?

Se cerchiamo il colpo mediatico, ok inseguire i vari Morata, Belotti, Diego Costa e Aubameyang. Raggiungere uno di questi giocatori significherebbe far parlare i giornali, titoli ad effetto, campagne mediatiche, tifosi che si esaltano ancora prima dell’inizio della stagione e tutto quello a cui

Juve, andarci vicino conta solo nelle bocce

Premetto, io, come spesso accade quando non giocano le mie squadre del cuore, rimango neutrale nel vedere partite o finali. Il mio cuore batte per una squadra, delle altre sinceramente mi interessa poco. Da allenatore però mi piace guardare la partita, prendere spunti, studiare

Mattia, non mi mancherai!

Negli ultimi giorni la vicenda Donnarumma sta tenendo banco in casa rossonera, ma non solo: un altro caso spinoso sarà preso da risolvere o, forse, è già stato risolto. Naturalmente sto parlando di De Sciglio. Il probabile arrivo di Rodriguez e il forte interessamento

Cagliari e Milan all’ultimo giorno di scuola

Eccoci qua pronti ad affrontare l’ultima partita della stagione, una stagione dalle mille sfaccettature. E’ stato un anno lungo, pur giocando una sola volta alla settimana, che ci ha regalato gioie e delusioni. Partiamo dalle note positive come la vittoria della Supercoppa Italiana a

Quanto è dura giocare senza il Jack nel mazzo!

Nelle mie convinzioni calcistiche credo che nessun giocatore sia insostituibile in qualsiasi squadra, ma reputo che l’assenza, anche solo di un elemento della formazione tipo, possa minare o comunque destabilizzare l’intero sistema di gioco che si è costruito durante l’anno. Ciò a maggior ragione

Programmazione, la parola magica dell’Atalanta

Non possiamo definirla il Leicester d’Italia dal momento che non vincerà lo Scudetto, però siamo tutti concordi nel ritenere l’Atalanta la squadra rivelazione di questo campionato. 65 punti quando mancano ancora tre partite alla fine del campionato, un quinto posto quasi in cassaforte ed

Un pessimismo che non fa bene a nessuno!

Purtroppo le ultime due partite hanno fruttato al Milan la miseria di un solo punto, contro avversarie poco più che discrete ma che hanno mostrato voglia e carattere tali da sopraffare un “piccolo” Diavolo. Sono bastati questi due passi falsi per raffreddare nuovamente gli

A Crotone per il riscatto

Ancora una volta in questa stagione ci troviamo davanti ad una partita da “dentro o fuori”. Vincere significherebbe continuare ad inseguire l’obiettivo Europa League, mentre perdere o pareggiare complicherebbe e non poco i sogni europei di questo Milan. Il KO casalingo contro l’Empoli ha

Inter – Milan, derby cinese con vista Europa

Il tanto agognato closing è oramai alle spalle, o perlomeno la giornata delle firme è passata. D’ora in poi viene il bello: c’è un futuro tutto da pianificare. Compito non facile per la nuova dirigenza tenendo conto dell’ambizioso obiettivo che Yonghong Li ha posto:

Nuova proprietà: ristrutturazione dello stadio o qualcosa di più?

Con il closing il Milan dovrebbe diventare a tutti gli effetti di proprietà di Yonghong Li, di conseguenza inizierà il nuovo corso cinese e la società potrà programmare le strategie per i prossimi anni. Tra le tante questioni che la nuova proprietà dovrà affrontare

Inter e Milan sui giornali: un PUNTO di (s)vista!

Tutti i regimi totalitari che si sono susseguiti nella storia hanno sempre utilizzato i mezzi di informazione a proprio piacimento e per i propri obiettivi. Questo per plasmare i “sudditi”, per indurli a credere e sostenere ideali e cause di comodo, oltre che rabbonirli

Le idee che hanno cambiato il calcio: Sacchi e Zeman

Quasi coetanei, uno italiano, l’altro ceco, uno vincitore di un sacco di trofei, l’altro assai meno, eppure sono stati entrambi due innovatori del giuoco del calcio, per usare un termine di matrice berlusconiana. Stiamo parlando di Arrigo Sacchi e Zdeněk Zeman, due allenatori che,

Non sono poi così scarsi!

E’ vero, negli anni passati siamo stati abituati all’acquisto di grandi giocatori, i vari Nesta, Rui Costa, Seedorf, Ronaldinho, Ibrahimovic, tutti campioni già affermati , oppure alle scoperte, quasi dal nulla, di gente del calibro di Pirlo, Kaka e Thiago Silva. Negli ultimi anni
简体中文EnglishFrançaisDeutschItalianoEspañol