Press "Enter" to skip to content

Posts tagged as “Ibrahimovic”

Classifica cannonieri: nessun rossonero fra i primi 25

Se pensiamo che il miglior marcatore del Milan in campionato è un difensore, cioè il francese Theo Hernandez, con 5 centri all’attivo, ci rendiamo bene conto di come la carenza di giocatori capaci di vedere la porta sia uno dei primi problemi della squadra di Pioli. A metà febbraio 2020, la classifica marcatori è impietosa: fra i primi 25 migliori marcatori del massimo torneo nazionale ci sono sì bomber conclamati come Immobile, Ronaldo e Lukaku, ma anche giocatori che non dovrebbero fare del gol il loro pane quotidiano, per esempio Ilicic dell’Atalanta, Mancosu del Lecce (8 gol) o Gosens dell’Atalanta (7 reti). Ci sono anche vecchie volpi come Joao Pedro…

Cagliari-Milan 0-2, le pagelle di Leao e compagni

Ibra torna al gol e colpisce un palo. Con lui si risveglia pure Leao. Le pagelle dei nostri: Donnarumma 6: qualche uscita alta, una parata facile su Simeone (minuto 39), un’uscita bassa (minuto 57). La cosa più difficile la fa al minuto 36 rimediando con una corsa all’indietro ad un suo errore di valutazione su Nandez.  Calabria 6: non fa danni e questa è già una buona notizia. Si mette in evidenza al minuto 16 con una puntuale chiusura difensiva condita da successivo dribbling ad uscire. Al minuto 34 va al tiro da lontano. Anche nella ripresa sembra fare lo stesso quando i soliti problemi alla caviglia lo costringono alla…

Come due piselli in un baccello: Zlatan Ibrahimovic e Steven Seagal

Si assomigliano, vero? Lo durezza dello sguardo, la sicurezza, la spavalderia. Ma non solo. Zlatan Ibrahimovic e Steven Seagal hanno altri punti in comune. Eccone tre abbastanza significativi: Arti Marziali – Fin da ragazzino Zlatan Ibrahimovic pratica con grande interesse le arti marziali, in particolare il taekwondo. Lo svedese ha mantenuto questa passione negli anni, arrivando anche a ricevere la cintura nera honoris causa da parte federazione italiana, negli anni in cui era in rossonero. Addirittura, quando può, si allena con Nilson Damacena, maestro brasiliano 4 volte campione sudamericano di Taekwondo. Steven Seagal, come tutti sanno anche grazie ai suoi action movie a base di arti marziali, è una leggenda…

Tempo di ̶s̶c̶o̶r̶i̶e̶ storie a lieto fine

Arnault e Ibrahimovic, praticamente non si parla d’altro e se di altro si parla, non è niente di confortante, Theo Hernandez a parte. Il periodo natalizio è da sempre tempo di fiabe a lieto fine, di neve candida che copre ogni macchia, di renne volanti e storie da raccontare ai bambini per farli fantasticare, sognare e desiderare un regalo. Noi tifosi del Milan, che bambini (e ingenui) lo siamo ancora, a dire il vero di sorprese negli ultimi tempi ne abbiamo avute già troppe e quasi tutte brutte, da Bonucci a Higuain, da Yonghhong Li a Fassone, da Mirabelli a Leonardo, fino ad arrivare a Giampaolo e fermiamoci qui che…

Calciomercato: come sempre il Milan batte diverse piste e come al solito rischia di rimanere con un pugno di mosche in mano (o ancora in rosa)

Rodriguez, Borini, Kessie e Piatek: questi quattro sono forse i principali (ma non gli unici) candidati a lasciare Milanello a gennaio. L’unico vero dubbio riguarda l’attaccante polacco, che può ancora salvarsi dall’ “epurazione” facendo bene nelle poche partite che restano prima della fine dell’anno. Non facile, ma possibile. Ad arrivare saranno con ogni probabilità tre nomi importanti, uno potrebbe essere Ibrahimovic, e se ne sta parlando già da tempo. L’altro un centrocampista di valore: Granit Xhaka o il sogno Dani Olmo (ma da battere c’è la concorrenza di club con maggiore appeal, per così dire). Nelle ultime ore è salito invece il nome di Emre Can, che nella Juventus gioca…

Per gli scommettitori Ibra andrà al Milan

Secondo le quote Snai riguardanti la destinazione di Zlatan Ibrahimovic a gennaio, il campione svedese finirà al Milan. La quota dei bookmakers è 1,75. Al secondo posto il Bologna a 4,50, poi il Napoli a 6,50. Roma, Fiorentina e Atletico Madrid a 15,00. Interessante segnalare che l’ipotesi che Ibra invece non vada in nessuna squadra è data a 7,50: immaginiamo in tal caso che si pensi a un possibile ritiro dal calcio agonistico per un atleta che, con grande continuità, ha già vinto oltre 30 trofei in carriera. Praticamente tutto quello che c’era da vincere, ad eccezione della Champions League.  

Ancora attese per l’Ibra-bis, due resistenze al clamoroso ritorno

La telenovela Ibrahimovic pare sia destinata a prolungarsi ancora per qualche settimana. Quando l’affare pareva ormai in dirittura d’arrivo ecco una brusca frenata nelle operazioni, ma che comunque non pregiudica in modo definitivo il suo arrivo. Questo rallentamento sarebbe dovuto sia alle resistenze dei Los Angeles Galaxy che alle perplessità all’interno del club rossonero. Ipotesi rinnovo – Con il club statunitense Ibra ha un contratto che scade nel 2019 e i Galaxy hanno tutta l’intenzione di spingere addirittura per un rinnovo. Difficile quindi imbastire una trattativa col giocatore senza prima risolvere la questione con gli americani, comunque consapevoli del basso stipendio che versano allo svedese (1,2 milioni a stagione). Anche…

Mission News Theme by Compete Themes.