Press "Enter" to skip to content

Tempi Rossoneri

Juve-Milan 1-1, un tempo per parte. Le pagelle dei rossoneri

Maignan 6,5 Tutti si aspettavano Tatarusanu, invece si presenta in porta lui nonostante i problemi fisici. Imperturbabile e glaciale come sempre, il Denzel Washington dei portieri compie due parate delle sue e poco può fare sul gol di Morata. Tomori 7- Prima come terzino non sembra nel suo spazio ideale e qualche sbavatura c’è. Quando torna nel suo ruolo normale, non concede più niente a nessuno. Kjaer 6 Finchè gioca fa il suo, poi deve lasciare il campo dopo mezzora e poco più. Dal 36′ Kalulu 7 Altissimo a destra e spesso bravissimo nel partecipare alla costruzione offensiva, pur non essendo tecnicamente impeccabile. Sfiora il gol della vitttoria dopo essere…

Liverpool-Milan, le pagelle di Maignan e compagni

Maignan 6,5: Altro figurone del nostro Big Mike che, con una doppia parata, annulla un rigore e un tiro sulla respinta. Sempre sicuro sulle folate offensive inglesi, a parte un’indecisione sul secondo gol. Ma mentre lui gioca ad Anfield, altri “campioni” si godono la panchina in altri club… Calabria 6: All’esordio in Champions con il Milan, e con la fascia di capitano al braccio, sente la tensione, e Robertson & co. gli fanno girare la testa sin dalle prime battute. Con il passare dei minuti riesce ad acquisire più sicurezza. Gare come queste, faranno crescere anche il nostro Davide. Kjaer 8: Che si giochi all’Anfield o al campetto sotto casa,…

Liverpool: un viaggio tra Beatles, arte e trofei

Nonostante i tanti ricordi stupendi e drammatici che ci legano alla squadra dei Reds, quasi per scherzo del destino, mercoledì sarà la prima volta che il Milan giocherà ad Anfield Road. I tifosi milanisti più fortunati, potranno avere la possibilità di visitare la splendida Liverpool e godere di qualche giorno di vacanza in terra britannica. Beatles – La città inglese, che conta poco meno di 600.000 abitanti, come quasi tutti sanno è legata a doppia mandata alla storia di uno dei gruppi musicali più famosi della storia, i Beatles. Un binomio inscindibile, grazie al quale Liverpool ha fatto della band una delle più importanti attrazioni turistiche della città. Visitare le…

Lazio annientata ben oltre quel che dice il risultato. Le pagelle rossonere

Maignan 6,5: veloce e preciso nel far ripartire l’azione, con i piedi è un action man, con le mani fa quel che deve talvolta imperfettamente. Pochissimi i pericoli creati dalla Lazio, comunque. Theo Hernandez 7: al 17′ fa ammonire Marusic e in generale, quando parte son dolori per tutti, come spesso abbiamo scritto. Sembra essere in un ottimo periodo di forma. Tomori 7 Spietato e inappuntabile, eunuca Immobile dimostrandosi ancora una volta una sicurezza assoluta. Romagnoli 6,5: gioca con voglia e personalità, tentando spesso e con successo l’anticipo. Talvolta si propone anche in avanti in cerca di fortuna. Non si è fatto deprimere dalla situazione gerarchica venutasi a creare. Bravo…

Ancora due parole su Hauge

Torno indietro nel tempo di qualche settimana, quando, nel corso dell’estate, mi è capitato di leggere le parole del norvegese Hauge. Mi ci soffermo un attimo perchè non le ho trovate banali, a differenza di quanto spesso accade con altri calciatori nei momenti di arrivo o di addìo. E di quest’ultima cosa si trattava nel caso di Hauge. Questo il suo messaggio finale: “Ciao a tutti rossoneri, Vorrei ringraziare tutte le persone che ho avuto modo di conoscere durante il mio soggiorno a Milano. Dal primo giorno mi avete trattato come uno di voi. Sono così orgoglioso di aver giocato con la maglia rossonera. Ho conosciuto tante persone fantastiche e…

Milan – Cagliari 4-1: le pagelle dei rossoneri

Maignan 7: Si conferma portiere di alto livello. Poco può fare sul gol del momentaneo pareggio,poi è autore di qualche bella parata, come quella su Marin nella ripresa. Riesce a trasmetteresicurezza al reparto difensivo, oltre che a consegnare alla squadra lanci precisi e insidiosi. Calabria 6,5: Ancora una prova di maturità per il capitano. Piccola sbavatura in occasione del gol di Deiola, poi non si fa più sorprendere, portando a casa una prestazione di ottimo livello, condita da buone chiusure e qualche folata offensiva. Kjaer 7: Ormai il nostro vichingo non fa più notizia. Guida il reparto difensivo con tranquillità ed esperienza, annullando Pavoletti anche sulle palle alte, il punto…

Samp-Milan 0-1, decide Diaz

Maignan 7 Prima partita ufficiale e subito clean sheet. Sicuro fra i pali e ancor di più con i piedi. Sotto questo punto di vista pare non abbia nulla da invidiare a Reina. Calabria 6.5 Da lui proviene il gol della vittoria, quando vince il duello con Augello. Concentrato e attivo (dal 43′ st Romagnoli S.V.). Kjaer 6 Fa il suo con la consueta diligenza. Tomori 6 Deciso e spietato quando serve, normale quando serve esser normali (che, come diceva Lucio Dalla, è la cosa più difficile). Hernandez 5+ Molto sulle sue, non riesce a prendere il binario giusto e Candreva lo mette un pò in difficoltà. Regala a Gabbiadini una buona occasione per…

Il Milan punta ad affermarsi

Dopo l’ottima stagione realizzata l’anno scorso, nella quale alla fine ha conquistato un inaspettato secondo posto, il Milan riparte con l’entusiasmo giusto per affrontare un’annata 2021-22 che a differenza dell’ultima sarà sicuramente più esigente, soprattutto visto il quasi sicuro ritorno dei tifosi allo stadio. La squadra allenata da Stefano Pioli, tornata in Champions League dopo ben otto anni, sembra essere pronta per fare il definitivo salto di qualità e ritrovare non solo gli entusiasmi sopiti ma anche la gloria della competizione che ha vinto in ben sette occasioni. In quest’ottica, l’arrivo di Mike Maignan dal Lille in sostituzione di Gigio Donnarumma dà alla squadra rossonera un motivo per ben sperare nonostante l’addio di…

Luglio col miele che ti voglio vedrai ci sfinirà

Torno a scrivere solo perchè dentro casa mia siamo scesi sotto i 27 gradi e finalmente farlo non mi dà troppa pena. Comincio dalla vittoria azzurra agli Europei 2020, che stranamente si sono disputati nel 2021 senza che nessuno sentisse l’esigenza di aggiornare l’anno. Cerchiamo di essere sinceri, tutto è stato tranne che un’impresa. Battute Spagna e Inghilterra solo grazie ai calci di rigore, stiamo parlando di questo non di una galloppata irresistibile e travolgente. Anche ai Mondiali di Usa ’94 la nazionale di Arrigo Sacchi segnò 6 gol nella fase finale ad eliminazione (cioè dagli ottavi di finale in poi), cioè esattamente gli stessi gol segnati dai “fenomeni” di…

Stagione 2020-2021, le pagelle finali degli attaccanti rossoneri

HAUGE – MEDIA VOTO 5,70 È al top della prestazione in Europa League quando registra un ottimo 7,5. In 2 occasioni riporta un 6,5, in altrettante occasioni la sufficienza, per il resto solo insufficienze e in 4 occasioni il S.V. Il Milan se ne innamora incrociandolo come avversario e ne apprezza la velocità, la corsa e la rapidità di esecuzione, tanto da ingaggiarlo. Parte fortissimo perché “…bello, fresco e pimpante proveniente dal campionato Norvegese” che è terminato mentre quello nostro iniziava, perciò “si muove bene, senza timore”. Lui “entra in partita col piglio giusto, quello della intensità e della concentrazione” e si mette in mostra nel “… puntare l’avversario di…

Le pagelle finali 2020-2021: la difesa

CALABRIA – MEDIA VOTO 6,5 È al top della prestazione in ben 8 occasioni (Spezia, Parma, Juventus, Torino Coppa Italia, Atalanta due volte, Roma, Cagliari) nelle quali porta a casa un bel 7 rotondo, mentre soltanto in 3 occasioni va sotto alla sufficienza. In ben 13 occasioni porta a casa almeno la sufficienza segno di una continuità di prestazioni nell’arco di tutta la stagione non indifferente. L’esordio è promettente perché osservo che...

Le pagelle finali 2020-2021: i portieri

Donnarumma: media voto 7 È al top della prestazione (7,5) contro Bologna, Benevento, Celtic, Torino e Cagliari. In otto occasioni porta a casa almeno 7, un paio sono i S.V., mentre a 11 ammontano le prestazioni con la sufficienza o poco sopra. Mette a referto un’unica insufficienza (5,5) contro la Fiorentina. Il votaccio (4,0) rubricato contro la Lazio “prescinde dalla prestazione e dalle belle parate esibite” e non concorre alla media. Stagione complessivamente di crescita e miglioramento su quelli che sono stati i suoi punti deboli del passato. Segno, questo, evidente di una maggiore maturità tecnica. Compaiono meno espressioni tipo “Nella ripresa si guadagna il voto col doppio paratone al…

Atalanta-Milan 0-2, le pagelle di Kessie e compagni

DONNARUMMA Voto 7,0: terzo difensore centrale e all’occorrenza libero aggiunto in perfetto stile Verrou anni ’60. Impeccabile in presa o uscita alta (minuti 26, 51, 58 e 85), abbranca al minuto 65 a terra su Malinovsky. La scusa dell’attesa della Champions è terminata, rinnovi ora o taccia per sempre. CALABRIA Voto 7,0: azzarda la prima uscita offensiva solo al minuto 67, perché stasera elmetto in testa e si va in trincea. Chiude su De Roon al minuto 16, poi si piazza dal suo lato e randella tutto ciò che rotola sull’erba e l’anguilla Muriel lo supera una sola volta. Il Calabria lento e svagato è ormai un brutto ricordo. KJAER…

Indiana Jones e lo scempio maledetto

Stefano Pioli avventuriero? Ma quando mai… ma proprio per niente. Perdonate il titolo… è solo un gioco di parole per sottolineare il dramma in cui siamo piombati in questo epilogo di campionato. Avventuriero proprio per niente Pioli, lui che fa entrare Mandzukic a due minuti dalla fine, lui che gioca con Castillejo avanzato a destra, lui che si accontenta di un Ibrahimovic costantemente mezzo rotto e null’altro chiede in più a gennaio, se non un altro “vecchio” costantemente mezzo rotto. Lui che ricorre a Krunic per ogni singolo mal di testa, non è uno che ama le scelte ardite. Non rischia mai, a dire il vero. E’ un allenatore piuttosto…

Milan-Cagliari 0-0, le pagelle dei rossoneri

Donnarumma Voto 7,5: gioca il primo pallone (per giunta con i piedi) al minuto 16, poi esce in presa alta su angolo al minuto 20 e in uscita di pugno al minuto 34. Nella ripresa, è strepitoso su Pavoletti al minuto 53 e poi ancora di più su Godin al minuto 64. CALABRIA Voto 6,0: ancora nei tre pistoleri, ma stavolta la sua prudenza non paga perché dall’altro lato i commandos di Semplici rendono difficili le cose a Theo e sulla trequarti del Cagliari c’è più gente che ad un rave party non autorizzato. Al minuto 31 va al tiro e sfiora l’incrocio, al minuto 35 chiude in diagonale difensiva…

Mission News Theme by Compete Themes.