Press "Enter" to skip to content

Posts tagged as “Honda”

Il Giappone esce a testa alta, ai quarti sarà Belgio-Brasile

Il Belgio vince con il Giappone in virtù della sua maggiore potenza e classe. Più centimetri e chilogrammi ma il Giappone ha sfruttato gli errori dei belgi con grande lucidità, velocità e coraggio. La partita è stata bella, soprattutto per merito dei giapponesi a dimostrazione che nel calcio per giocare bene bisogna essere in due. Peccato per quell’ultimo contropiede preso a 30 secondi dalla fine, dovuto sì ad ingenuità però causata da un’azione di grande valore, perché il Giappone credeva nella vittoria ed era in attacco per segnare. Gli uomini di mister Nishino possono tornare a casa a testa alta, avendo evidenziato i maggiori miglioramenti tra tutte le squadre partecipanti.…

Mica male Keisuke Honda in Messico

Ve lo ricordate Keisuke Honda? Certo che sì, del resto è passato così poco tempo da quando vestiva la casacca rossonera. Il giapponese classe 1986 adesso gioca con la maglia bianco – blu del  Pachuca, squadra messicana che ha cominciato benino il suo campionato (siamo appena alla terza giornata). Il 21 gennaio i suoi due assist sono stati fondamentali per la vittoria con il Lobos Buap, squadra ultima in classifica. Un altro assist, insieme a un gol, li ha messi a segno nelle due partite precedenti. Per quanto fugace, la sua esperienza nel Milan ha lasciato dei buoni ricordi in più di qualche tifoso, per la professionalità sempre impeccabile di…

Mercato: che Milan sarà dopo la sessione di gennaio

Domenica riprenderà il campionato anche per il Milan, dopo la sosta natalizia e la bellissima parentesi targata Doha. Intanto è già iniziato il 2017 per i rossoneri, tornati ad allenarsi agli ordini di Montella. Siamo però entrati nel vivo anche della sessione invernale di mercato, che però vedrà i rossoneri coinvolti solo marginalmente. Esterno – Uno dei pochi ritocchi sarà fatto sul fronte esterno offensivo. Il nome in auge è sempre quello di Deulofeu, anche se a fronte di quanto trapelato, la trattativa non è così semplice. L’Everton infatti non è convinto di lasciar partire gratuitamente e in prestito lo spagnolo, nemmeno con la clausola di un diritto di riscatto.…

Honda da applausi, Bonaventura un pò sottotono. Le pagelle del Milan

Donnarumma 6: Un pomeriggio di ordinaria amministrazione per il giovane talento rossonero. La prima parata arriva solo al 91’. Nulla può sul fortunoso gol dell’ex Cerci. Spettatore non pagante. De Sciglio 6,5: Finalmente una buona prestazione del terzino rossonero. A destra sembra trovarsi decisamente più a suo agio rispetto alla corsia opposta. Tante le discese e ottima l’intesa con Honda. In crescita. Alex 6: Il gigante brasiliano gestisce con ordine la difesa e si dimostra sempre sicuro ed affidabile. Puntuale Romagnoli 6: Risulta quasi sempre vincitore nei duelli con l’esordiente Matavz per tutta la partita. Mezzo punto in meno perché poco reattivo in occasione del gol genoano. Roccia elegante. Antonelli…

I flop rossoneri del mese di Ottobre

Diego Lopez: senza dubbio il suo peggior momento da quando è in rossonero. Inaspettatamente perde il posto da titolare conquistato dal giovane Donnarumma ma con grande stile non alza polveroni. Ad inizio Ottobre l’imbarcata di gol col Napoli, in cui non è perfetto sulla punizione di Insigne, mentre all’Olimpico di Torino è complice sul gol di Baselli, dopodiché si perdono le sue tracce. Luiz Adriano: brutte le sue prestazioni con il Napoli e il Torino, si riscatta segnando il gol vittoria con il Sassuolo, troppo poco. In campo si fa vedere pochissimo e l’alibi della cattiva assistenza di centrocampisti e colleghi di reparto è vera solo in parte: i pochi…

Honda: aria di divorzio dietro le ultime forti dichiarazioni

Dichiarazioni forti. Dichiarazioni soprattutto inaspettate. “A giudicare dagli ultimi anni penso sia chiaro che non si possa far ripartire questo club se non investendo tanto denaro come fanno al Psg o al City. O fai così, oppure occorre riesaminare la struttura della società. Dirigenza, allenatore e tifosi devono rendersi conto della situazione” ha riferito Honda ai media giapponesi, affermando inoltre di essere stupito del fatto di essere stato “accantonato” negli ultimi match. Il Milan è rimasto ovviamente spiazzato e sta pensando ad una sanzione per il trequartista nipponico, ma c’è chi afferma che dietro tutto ciò ci sia la volontà del giocatore di sposare progetti più ambiziosi, per giocare la…

La situazione di questo Milan non è buona

Specchio rossonero, servo delle nostre brame, chi è il più scarso del reame? Dopo 14 giornate le nominations non mancano: in questo Milan i giocatori molto al di sotto delle attese sono tanti e i due nella foto sono solo alcuni dei casi più eclatanti. Ma non affrettiamoci a puntare il dito contro i singoli, aspettiamo almeno di vedere come finisce il girone di andata. Il settimo posto in graduatoria, posizione un pò al di sopra della mediocrità ma molto al di sotto dell’eccellenza, assomiglia a una specie di limbo che non consente di potersi lanciare in invettive più di tanto, ma lascia ampia libertà di critica, alla luce di quelle che erano le aspettative…

I protagonisti mancati

Keisuke Honda, Michael Essien, Stephan El Shaarawy, Alessandro Matri, Robinho. Cinque nomi, un universo di delusioni intorno a loro. I primi due, chiamati a salvare la nave dall’affondamento, si sono rivelati due pesanti zavorre che l’affondamento lo hanno solo accelerato. E se nel finale di stagione il Milan ha provato almeno a salvare un pò di dignità, vincendo una serie di partite consecutive, non è certo stato merito loro. Il giapponese, venuto dalla Russia, non ha mai trovato il suo giusto posto in campo e allora è andato ad accomodarsi in panchina, dove in effetti una posizione adeguata è riuscito a trovarla. Essien, dopo una brillante carriera in Inghilterra, doveva portare esperienza e qualità…

Super Abbiati e terza vittoria di fila: Marassi espugnato fra mille difficoltà

Che sofferenza e che fatica! La terza vittoria consecutiva in campionato (mai accaduto in questa stagione) costa energie e tante difficoltà, al cospetto dei padroni di casa rossoblu, quantomai volenterosi, determinati e sfortunati. Non può rimproverarsi quasi niente la formazione di Gasperini, per lunghi tratti messa meglio in campo e più bella da vedere rispetto ai rossoneri. Il Milan deve ringraziare il suo tanto criticato portiere, le cui parate risultano, alla fine dei conti, veramente decisive per la vittoria. Seedorf comincia l’incontro con una difesa composta da Bonera, Mexes, Rami e Constant. Davanti a loro Montolivo ad affiancare De Jong, e qui saranno sofferenze, per via di un centrocampo rossoblu più…

Honda ed El Shaarawy: i fattori mancanti

Sono due le cose che più mancano a questo Milan: il vero Keisuke Honda (vi prego, non diteci che è questo, non ci vogliamo proprio credere, qualche gol deve pur averlo fatto in vita sua) e il vero El Shaarawy. Non ci riferiamo a quell’anonimo giocatore visto nelle pochissime apparizioni stagionali prima dell’infortunio, ma al formidabile attaccante che trascinò il Milan nel girone di andata del campionato 2012-2013, capace di segnare 14 reti in 19 partite. Quello sì che manca, e pure da tanto tempo. Dall’arrivo di Balotelli, dicono i più maligni. Ma noi non vogliamo credere che questi due gioielli del calcio italiano non riescano a giocare insieme producendo…

Senza Abbiati, De Sciglio e Balotelli, spazio ad Amelia, Pazzini e Honda

Clarence Seedorf ha definito la Sampdoria “una squadra coraggiosa che cerca di iniziare il gioco da dietro. Hanno giocatori pericolosi davanti e in inserimento. Bisognerà stare attenti”. Contro i blucerchiati, il tecnico olandese farà riposare gli elementi più stanchi al termine della prova di Champions, cioè con ogni probabilità Poli, De Jong ed Essien. Spazio invece al giapponese Honda, che avrà l’occasione per cominciare a convincere i suoi nuovi tifosi. In aggiunta ai giocatori che dovranno riposare, ce ne sono altri che saranno invece costretti allo stop forzato. La situazione infortunati non è infatti delle migliori: Mario Balotelli è dolorate alla spalla e dovrà star fermo almeno una settimana. De…

Milan: bilancio di un mercato ricco di idee, ma povero di acquisti importanti

Malgrado fossero davvero tanti i nomi accostati al Milan (Paletta, Biabiany, Nainggolan, Jorginho, D’Ambrosio, Parolo, Agazzi), alla fine sono sfumati quasi tutti i possibili affari di cui si parlava. Con l’acquisto di Essien e dello sconosciuto marocchino Adel Taarabt si è concluso il mercato rossonero. Andiamo a riassumere velocemente la situazione: Arrivi : Adil Rami (Valencia), Keisuke Honda (CSKA Mosca), Andrea Petagna (Sampdoria), Michael Essien (Chelsea), Adel Taarabt (Fulham). Partenze : M’Baye Niang (Montpellier), Alessandro Matri (Fiorentina), Jherson Vergara (Parme), Antonio Nocerino (West Ham). Se le ultime partite hanno evidenziato un Rami sempre più in palla, non convince ancora il giapponese Honda, di cui ricordiamo solo il palo colpito contro…

Verso Sassuolo – Milan: una Honda…ta di entusiasmo

Si avvicina il match di Reggio Emilia di domani sera. L’attenzione mediatica sarà tutta per il neo acquisto Honda, che sembra abbia portato entusiasmo nello spogliatoio, fondamentale per uscire dalle zone anonime della classifica. Dalla conferenza stampa di mister Allegri è emerso qualche indizio sulla formazione titolare: sicuri del posto Abbiati, De Sciglio ed Emanuelson sulle fasce e Zapata centrale. Accanto a lui molto probabile l’impiego di Bonera, con in panchina la coppia francese Mexes – Rami. A centrocampo l’inamovibile De Jong sarà affiancato con ogni probabilità da Montolivo con il ritorno di Cristante in panchina, mentre ci sarà ballottaggio Nocerino – Poli per la terza maglia, con il primo…

Chi crede alle parole di Galliani?

Alzi la mano chi crede o ha mai creduto alle parole di Galliani. A quanto pare con Rami (oggi presentato ufficialmente) e Honda il mercato sembra essere chiuso, ma c’è troppo fermento attorno all’ambiente Milan per poter pensare una follia del genere! Sfumato Nainggolan, sfumato, almeno sembra, D’Ambrosio, tutti gli sforzi stanno per virare sul prestito del forte mediano del Chelsea, Michael Essien, in rotta con Mourinho. Ma in queste ore i nomi più caldi si fanno sul fronte cessioni: in difesa dovrebbero partire Vergara (sfumata la Reggina ancora ignota la destinazione), Gabriel (ritorno in Brasile o Portogallo) e Zaccardo (West Bromwich o Besiktas), mentre l’affare del mese quasi sicuramente…

Il sogno di Keisuke Honda

Da bambino sognava di giocare in Italia, in quello che certamente veniva percepito come uno dei campionati più belli del mondo. Dal Giappone all’Olanda, per capire qualcosa del calcio europeo, poi in Russia al Cska Mosca, nel frattempo la vittoria della coppa d’Asia con la nazionale nipponica. Ed ora, finalmente sul palcoscenico dei suoi desideri: San Siro, il Milan. Keisuke Honda è nato il 13 giugno 1986, quasi insieme al Milan di Berlusconi, che nel giugno di quell’anno aveva appena 4 mesi di vita. Dopo lunghe girandole del destino, le strade del giapponese e del club rossonero si sarebbero incrociate quasi 28 anni dopo. Un traguardo che per Honda non…

Mission News Theme by Compete Themes.