Press "Enter" to skip to content

Posts tagged as “Bonaventura”

Pagelle del Milan: Bonaventura serata no, bene Higuain

Cagliari – Milan 1-1. Le pagelle dei rossoneri: DONNARUMMA Primo tempo voto 5,5: può fare meglio sulla ribattuta di Joao Pedro, poi il palo lo salva da Barella. Secondo tempo voto 6: ordinaria amministrazione. CALABRIA Primo tempo voto 6-: dalla sua parte c’è il portafortuna Padoin che gli concede alquanta libertà di azione che lui non sfrutta sempre a dovere. Secondo tempo voto 6-: come nel primo. Nella seconda metà del tempo, gioca molto alto, praticamente da ala destra vecchia maniera ma senza pungere come potrebbe. MUSACCHIO Primo tempo voto 5,5: anche lui assaggia l’effetto Pavoletti che contro di noi si trasforma sempre in un supereroe. Secondo tempo voto 6:…

Italia – Olanda: pareggio fra due squadre in simili difficoltà. Le pagelle degli azzurri

PERIN Voto 7,5: dopo un’uscita iniziale trascorre un primo tempo sonnacchioso. Comincia a scaldarsi le mani parando al minuto 64 su colpo di testa di Depay, poi al minuto 70 fa il miracolo su Blind, al minuto 80 para ancora su Berghuis. Lui ce la mette tutta ma nulla può al minuto 87 sul colpo di testa di Ake. Poi ancora para bene su Depay al minuto 90. La tradizione Italiana dei portieri non finisce mai. ZAPPACOSTA Voto 5,0: invidioso della bella prestazione di D’Ambrosio tenta di imitarlo e di superarlo. Quasi ci riesce. Sciapo, anonimo, distratto. RUGANI Voto 6,5: a dire il vero non è che abbia di fronte…

Risulta evidente, servono centrocampisti!

Gattuso ha avuto il merito di rivalutare molti acquisti fatti in estate oltre a giocatori, già in rosa da più stagioni, che non stavano rendendo come erano soliti fare, come ad esempio Bonaventura, Calabria e Romagnoli. Ringhio è stato poi anche abile ad impostare una nuova preparazione atletica, che ha dato alla squadra quella brillantezza e quella condizione che erano mancate durante la prima parte di stagione. Analizzando bene la rosa, però, ci accorgiamo come a centrocampo il Milan sia dotato di poche alternative, infatti si contano solo sei veri e propri centrocampisti. I rossoneri hanno a disposizione Biglia, Bonaventura, Kessie, Locatelli, Josè Mauri e Montolivo. Certo, all’occorrenza alcuni laterali…

La vittoria torna con… Bonaventura. Le pagelle

DONNARUMMA Voto 6,5: vola al minuto 20 su azione d’angolo, poi ancora al minuto 44 e para al minuto 77, soffre l’agitazione della squadra che segue i due vantaggi. ABATE Voto 6-: insidioso tiro cross al minuto 2, spinge appena può, sebbene sia la sua fascia il punto debole dal quale arrivano le insidie per la porta rossonera. MUSACCHIO Voto 5,5: Destro gli scappa sull’azione del pari. BONUCCI Voto 6+: sta meglio e si vede, chiude, sostiene, lancia. Conferma di essere in costante risalita. Sfiora il gol di testa al minuto 41. Attualmente non sembra più essere lui il problema. RICARDO RODRIGUEZ Voto 6: ordinato, poco incisivo, fa molto il difensore e non pecca di…

Bonaventura, un derby per tornare il vero Jack

Finora, complici sia un rientro dall’infortunio più problematico del previsto che un momento difficile per tutta la squadra, Jack Bonaventura non è riuscito ad esprimersi ai suoi soliti livelli. Negli anni precedenti è sempre stato uno dei pochi a salvarsi, a dimostrare di essere veramente un giocatore degno di indossare la maglia rossonera. Lo scorso anno, dopo il suo infortunio al Friuli contro l’Udinese, il Milan ha avuto un vistoso calo sia a livello di risultato che di gioco. Bonaventura è un giocatore completo, dotato di tecnica, corsa e animo, capace allo stesso tempo sia di difendere che di attaccare, abile sia in fase di copertura che di spinta, capace…

Pagelle stagione 2016-2017: il centrocampo

BONAVENTURA 6,5 Sebbene assente di lungo corso per l’infortunio in quel di Udine, dove, tra l’altro, ci aveva portato in vantaggio, il buon Jack è risultato comunque il migliore del reparto mediano per rendimento. Questo ci fa capire quanto ci sia mancato il suo apporto di fosforo, corsa e tiro (da fermo e in movimento). Con lui assente sono calate irrimediabilmente le nostre chance di migliore classifica. Ma Jack non molla e il giorno del raduno sarà certamente bello, fresco e riposato per ripartire, palla al piede e testa alta, attorniato da ben altra compagnia. Giudizio finale: non andate via, torno subito. PASALIC 6,2 Non so se resterà o tornerà…

Gennaio mese horribilis: i top e flop del Milan

Il mese di gennaio è stato senza dubbio quello più difficile della gestione Montella, ma questo non ha fermato quei giocatori che da inizio stagione stanno tenendo una media voto importante. Purtroppo, però, è stato anche confermato il trend negativo di altri. Ecco i top: Suso: rimane sempre quasi l’unica fonte di gioco. Dribbling, fantasia e cross al bacio (chiedere a Bonaventura) sono il top del suo repertorio. Se solo ci fosse un vero centravanti in attacco… Bonaventura: di top ha anche la sfortuna purtroppo. Lo rivedremo probabilmente la prossima stagione. Ma il mese di gennaio è stato positivo, come sempre del resto. A centrocampo o in attacco non fa la…

Tra crisi e ultimi scampoli di mercato: il Milan torna a vedere nero

Il pomeriggio rossonero di ieri non ci ha certo regalato belle sorprese, anzi. Il Milan, in tutti i sensi, ha lasciato la Dacia Arena con le ossa rotte: tre punti importanti persi in chiave Europa, gli infortuni a De Sciglio e Bonaventura (si valuteranno nelle prossime ore, ma non lasciano presagire nulla di buono), un errore arbitrale che lascia l’amaro in bocca nonostante i motivi della sconfitta siano ben altri. Crisi – Senza ombra di dubbio possiamo parlare ora di crisi vera e propria. Sul lato dei risultati i dati parlano chiaro: solo cinque punti conquistati nelle ultime sei giornate, frutto di due pareggi (contro Torino e Atalanta), una sola…

Suso show ma l’Inter riagguanta il pari, le pagelle dei rossoneri

DONNARUMMA Voto 6,0 : non sembra in particolare vena con i piedi e spreca qualcosa di troppo. Bene su Perisic e Candreva, si riabilita risolvendo alcune rogne su palle vaganti. Non può nulla nel finale. ABATE Voto 6,5 : presidia la zona di competenza limitando Perisic nella sua prerogativa migliore, cioè la ricerca del fondo e il cross. PALETTA Voto 6,5 : sempre lucido nelle chiusure, guida la difesa da par suo. Dopo Higuain, chi ha visto Icardi? GOMEZ Voto 6,0: inizia un po’ incerto, poi si scioglie e comincia a randellare di gambe e di testa. Si prende anche la responsabilità di impostare con lanci lunghi e tiene su il muro sino alla…

I TOP del mese di ottobre: un aeroplanino bianco, rosso e verde

Montella: Forse è proprio l’aeroplanino il vero top player di questo Milan e buoni meriti di questo periodo vanno sicuramente attribuiti al suo lavoro. Vincenzo chiude questo mese di ottobre in solitaria al terzo posto, ad un punto dal secondo, con un bilancio di 4 vittorie ed una sconfitta, 12 punti conquistati su 15 disponibili. Non avrà dato ai rossoneri un gioco stellare e pirotecnico, del resto la rosa a disposizione non glielo permette neppure, ma ha reso la squadra solida e cinica. La strada imboccata sembra essere quella giusta, anche se c’è ancora molto da lavorare, e Montella è a conoscenza di questo. Donnarumma e Locatelli: I due volti…

Cinici e concreti quanto basta

Il Milan torna a vincere dopo il bruttissimo stop col Genoa di Juric. La squadra di Montella batte 1-0 il Pescara, sorpassa il Napoli e guadagna due punti sulla Roma seconda, salendo così sul terzo gradino del podio dopo 11 giornate. Nemmeno ieri si è potuto ammirare un Milan spumeggiante, ma ancora una volta si è dimostrato cinico e concreto quanto basta. Le occasioni migliori capitano nel primo tempo, con l’esperto Bizzarri che salva il risultato prima su De Sciglio e Bacca, poi è aiutato dal palo, su incocciata di un febbricitante Niang. Il gol che decide il match arriva nella ripresa: al 49′ Jack “genio” Bonaventura segna su punizione…

Italia – Spagna per il primato nel gruppo G ma non solo

Altro esame per la nuova (nuova?) Italia di Ventura, che stasera affronterà la Spagna. Gli iberici hanno appena finito un ciclo super vincente, quello di Del Bosque, e con altri giovani vorrebbero ora cominciarne un altro. Il nuovo selezionatore si chiama Julen Lopetegui, classe ’66, un ex portiere che mai si distinse particolarmente fra i pali delle squadre in cui giocò, Barcellona compreso. Meglio è andata la sua carriera in panchina, almeno come selezionatore dell’under 19 prima e dell’under 21 poi (due titoli conquistati); alla guida dei club invece non ha mai vinto niente. Il nostro Ventura, uno dei più grandi veterani del panorama calcistico nazionale, ha cominciato invece la…

Milan, il progetto non può prescindere dai rinnovi: ecco la situazione

Il progetto giovani del Milan sembra finalmente decollare. In campo martedì con la Lazio sei giocatori italiani e soprattutto sei under 23, i quali hanno dimostrato tanta personalità e ampi margini di crescita. Per far sì che questo progetto abbia continuità è necessario portare a casa il prima possibile i rinnovi contrattuali di quei giocatori che formeranno lo zoccolo duro della squadra. Ecco la situazione. Scoglio Raiola – Si parla già tanto del rinnovo di Gigio Donnarumma, soprattutto perché il suo agente è un certo Mino Raiola. A febbraio il portierone compirà 18 anni e in quel periodo sarà pronto un quinquennale: la richiesta è di due milioni a stagione…

Bonaventura: “Il gioco di Montella può esaltarmi. Dispiaciuto di non essere andato all’Europeo…”

Ai microfoni di Milan Tv Jack Bonaventura ha parlato del Milan e di tanto altro. Sui metodi di Montella: “Il Mister ci chiede delle cose che l’anno scorso non facevamo. Stiamo assimilando ciò che vuole, stiamo provando quello che ci chiede. Abbiamo visto che ha delle idee importanti e siamo tutti felici di seguirle: viene preferito il possesso palla e a me avere la palla piace.  Sicuramente è un tipo di gioco che può esaltare le mie caratteristiche, come quelle di altri miei compagni. Se si riesce ad interpretare il suo modo di intendere il calcio, penso che tutta la squadra ne potrà beneficiare. Bisogna continuare a lavorare per cercare di…

Milan, i giocatori promossi

Dopo aver esaminato i giocatori bocciati (leggi l’articolo) e quelli delle ”categorie speciali” (leggi l’articolo), passiamo ora ai giocatori che hanno dato un contributo positivo: Gli OTTIMI. Donnarumma : il giovanotto ha stoffa, grinta e classe da vendere. Si vede dalle movenze che è un choosen one, un prescelto. L’erede del Ragno Nero. Abate : Ignazio spende una delle sue migliori stagioni in maglia rossonera. Spazzola la fascia in lungo e in largo formando con Honda un trenino niente male. Manca la finale per un problema di fascite plantare. Mi piacerebbe ritornasse a giocare più avanti. Antonelli : sicuro e determinato il più delle volte, tanto che quando non c’è la…

Mission News Theme by Compete Themes.