Press "Enter" to skip to content

Posts tagged as “Montella”

Gattuso – Montella, la sfida continua

Stessa rosa a disposizione, stessa stagione. Due allenatori diversi. Due rendimenti… per il momento simili. Se andiamo ad analizzare le prime 9 gare in campionato di entrambi, viene fuori il seguente bilancio parziale: Montella: 12 gol fatti, 13 subiti, 13 punti ottenuti. Gattuso: 11 gol fatti, 12 subiti, 15 punti ottenuti. I numeri dicono, dunque, che Gattuso è leggermente più concreto in termini di punti ottenuti, ma solo leggermente. Per il resto, attacco e difesa si sono comportate più o meno allo stesso modo, con differenze davvero minime. Troppo presto per dire che Gattuso abbia trovato il bandolo della matassa, troppo presto per rimpiangere il tecnico campano, ora sulla panchina…

Ciao ciao novembre

Molto ottimisticamente, in questo articolo di inizio ottobre, prevedevo che a novembre ci sarebbe stato una sorta di spareggio fra Ventura e Montella, in cui uno dei due, il più bravo, sarebbe riuscito a salvarsi. Mi sono sbagliato, non si è salvato proprio nessuno. Confesso che davo più chances all’ex allenatore del Torino: che l’Italia riuscisse nell’impresa di non andare ai Mondiali mi pareva un’eventualità troppo remota. Come mi sbagliavo. Il mese dei morti non ha risparmiato nessuno, ha tagliato due teste diventate col tempo molto antipatiche, accomunate da inopportuni sprazzi di presunzione e dalla testardaggine di volersi per forza affidare a certi giocatori. Testardaggine che forse, in alcuni casì,…

Oscar del meno peggio: Ventura e Montella allo spareggio

Calcisticamente parlando, da milanista e da tifoso degli azzurri, ho vissuto questi ultimi mesi con un crescendo progressivo di noia, come raramente mi era accaduto in passato.  Noia che nel caso della nazionale è già sfociata nello sconforto (per il Milan invece riesco ancora a reggere, perchè dal giorno dell’infortunio di Conti mi sono convinto che una nube carica di sfiga ci stia seguendo come un’ombra. E mi dico: coraggio, passerà). Nel caso della nazionale, dicevo, una spiacevole rassegnazione ha preso il sopravvento, consolidandosi il giorno della disfatta con la Spagna di Isco e trovando successivamente solo tristi conferme. Purtroppo. Giocatori che solo pochi mesi fa sembravano dei fenomeni, giocano…

Vite parallele: il difficile periodo di Klopp e Montella

Sette giornate giocate, 12 punti il Milan nel campionato di serie A, 12 punti il Liverpool in Premier League. Situazioni ovviamente diverse, ma per molti versi anche simili, per due squadre che non troppi anni fa, in Europa, dominavano e si sfidavano in finale di Champions League. Due vite parallele, due panchine calde, quelle di Vincenzo Montella e Jurgen Klopp, ma non ancora caldissime. I reds hanno raccolto 8 punti nelle ultime 5 partite della Premier, i rossoneri 6; il Liverpool ha ottenuto più pareggi, il Milan più vittorie, ma i punti alla fine son gli stessi. Ed anche la posizione in classifica: settimo Klopp, settimo Montella, due allenatori che…

Montella, l’ombra di Ancelotti ed il mercato che non convince

Il post Europa League ha un retrogusto più amaro che dolce per il Milan di Montella, nonostante abbia permesso il raggiungimento del primato solitario nel girone, a quota 6 punti. Il modesto Rijeka, ordinato e ben allenato, ha creato non pochi grattacapi al roster rossonero, apparso ancora una volta inconcludente e distratto, soprattutto a centrocampo e in difesa, dove Bonucci ha collezionato l’ennesima prestazione sotto tono, variamente farcita da interventi a vuoto e palle perse in maniera scellerata. La vittoria per 3-2, raggiunta all’ultimo minuto utile, grazie ad un bel gol del predestinato Patrick Cutrone, ha tolto a Montella le castagne dal fuoco, quando ormai mancano due soli giorni all’impegnativo…

Lavori in corso con disagi più o meno grossi

Per nulla esaltante la vittoria del Milan con la Spal. Per nulla esaltante segnare due volte solo su calcio di rigore, in casa, contro una squadra neopromossa reduce da due sconfitte di fila. La Spal, tra l’altro, ha dimostrato di essere praticamente inesistente in attacco (non a caso in cinque partite giocate, quattro volte è rimasta a secco), per cui non siamo neanche in grado di valutare bene la prestazione difensiva dei nostri. Non possiamo rallegrarci solo per il fatto di aver trovato un giocatore che sa suonare il violino (Rodriguez) e uno che sa dirigere l’orchestra (Biglia), se tutti gli altri stonano o quasi.  Andrè Silva, Europa League a…

Montella: “Spero che la questione Donnarumma si risolva al più presto, dovrà essere lui a dare indicazioni a chi lo assiste”

Ultima conferenza stampa della stagione per il nostro tecnico Vincenzo Montella. Nonostante la gara di domani a Cagliari non sia influente ai fini della classifica, le questioni sollevate non sono certo di secondo piano. Sul ritorno di Gattuso: “Sono contentissimo, non c’è nessun problema da parte mia. Non lo sento ingombrante, può essere un valore per i giovani. Abbiamo parlato tanto delle nostre metodologie di lavoro, avrà le porte di Milanello e del mio spogliatoio aperte. Ci sarà la massima disponibilità, ci conosciamo da tanti anni”. Sulla questione Donnarumma: “Lo tratterò come un giocatore del Milan fin quando avrà un contratto con noi. Ovviamente dal punto di vista tecnico gradirei…

Incroci sentimentali a San Siro

Milan – Roma di stasera non è un match privo di interesse, per una miriade di motivi: i rossoneri si giocano una buona fetta di chances per qualificarsi all’Europa League, la Roma, ferita dal derby meritatamente perso, punta a difendere il secondo posto in campionato dall’aggressione del Napoli; infine la sfida fra padroni di casa e giallorossi è quasi certamente l’ultima partita di Francesco Totti nello stadio di San Siro, che tante volte lo ha visto grande protagonista. Il capitano della Roma è sempre stato uno dei desideri irrealizzati ed irrealizzabili di Silvio Berlusconi. L’ex presidente del Milan di lui disse: “E’ vero, mi avrebbe fatto piacere vederlo con la maglia…

Il capo cantiere è buono. Dategli ciò che serve per portare avanti il progetto

Il 28 Giugno 2016 l’A.C. Milan annuncia l’ingaggio di Vincenzo Montella (18/6/1974 Pomigliano d’Arco – Napoli) quale allenatore del Milan per il biennio successivo. I primi giorni di Luglio, con una Società impegnata a inviare e ricevere documenti con la Cina, studi legali che impostano contratti di cessione delle quote, acquirenti e finanziatori che compaiono e scompaiono, advisers, banche, garanzie, caparre, ecc., Montella entra dentro Milanello per visitare le strutture del centro tecnico di Carnago; il cerimoniale è ridotto al minimo. Il fastidio che da sempre gli allenatori hanno causato al Presidente stavolta è diventato un sincero disinteresse. Ad onor del vero Galliani lo avrebbe portato al Milan anche l’anno…

Milan – Empoli, Montella: “Amareggiato, ma la squadra ha fatto ciò che doveva fare”

Nel dopo gara del disastroso Milan – Empoli, il tecnico Montella si è soffermato ad analizzare la gara: “Non dobbiamo rapportare tutto al risultato, nell’ultimo quarto d’ora abbiamo creato tante palle gol. Ci manca risolutezza in fase conclusiva e nell’ultimo passaggio. La squadra ha fatto quello che doveva fare, ma ci sono partite come questa che vinci con cattiveria dentro l’area. Sono amareggiato per il risultato, ma fino all’ultimo i ragazzi hanno provato a rimettere in piedi la partita. Nei primi 20 minuti abbiamo fatto sei tiri in porta, poi abbiamo perso intensità, forse pensando che la partita fosse semplice. Nella ripresa la squadra è cresciuta. Possiamo fare di più, ma oggi la…

Pescara – Milan, Montella: “Pescara partita pericolosa, serve atteggiamento da grande squadra. Closing? Mi concentro sul presente”

Un Montella visibilmente preoccupato in conferenza stampa, e che ha tutte le ragioni per mantenere alta la tensione alla vigilia della classica partita abbordabile. “Quando abbiamo pensato che sulla carta fosse facile, abbiamo fatto pessimi risultati. Quando abbiamo avuto il calendario più difficile abbiamo fatto ottime cose. E’ una partita molto pericolosa, serve l’atteggiamento da grande squadra. Le squadre di Zeman sono capaci di tutto, sono pericolose, se non riesci ad aggredirle rischi che la squadra si allunghi e poi fai fatica a pressarle. È una partita fondamentale per inseguire l’Europa League”. Sul closing: “Non ho sprecato energie a pensarci perchè è una cosa che non posso controllare. Mi auguro…

Non lasciamoci sfuggire la qualificazione in Europa League

La 29° giornata ce la giochiamo a San Siro sabato ore 20.45 contro il Genoa di Mandorlini. Restano 10 partite alla fine, 30 punti (50 + 30 = 80 punti finali teorici). Arriviamo a questa partita con la rabbia per il trattamento ricevuto a Torino mitigata dal “bacio” finale alla maglia, in faccia a loro…, del nostro amatissimo Gigio (Gianluigi Donnarumma, Castellammare di Stabia (NA), 25/2/1999): per fare certe cose bisogna avere il pacco, bisogna averlo tutto, tanto anzi parecchio, cantava il poeta…. Che ragazzo! Che campione! Ma veniamo alla realtà: il Milan è 7°, in lotta con 5 squadre per due/tre posti (potrebbe essere utile anche il 6°) per l’accesso…

Montella e Ocampos nel post partita

Tre punti importanti conquistati nell’anticipo della ventisettesima giornata di campionato, ieri sera. Milan che vince 3-1 a San Siro, contro il Chievo, con doppietta di Bacca, finalmente sbloccatosi, e Lapadula che non sbaglia dal dischetto. Il tecnico Vincenzo Montella è intervenuto ai microfoni di Milan TV: ‘Abbiamo forzato con le due punte perché sapevo che Bertolacci sta bene e sa dare equilibrio. Dopo il vantaggio ho messo Kucka per dare un po’ una mano a Deulofeu. Stiamo facendo un bel campionato, il nostro obiettivo è tornare in Europa. Oggi abbiamo fatto un buona gara, non era facile, vedo una squadra più matura. Hanno fatto bene, nel primo tempo potevamo fare meglio, ma…

Milan – Fiorentina, le probabili formazioni

Il posticipo domenicale tra Milan e Fiorentina rappresenta un importante crocevia per un posto in Europa, sebbene mister Montella lo ritenga un match importante ma non fondamentale. I rossoneri, che non vincono al Meazza dall’8 gennaio, arrivano a questo scontro diretto ancora in emergenza: assenti Romagnoli, Antonelli, De Sciglio e Bonaventura, oltre al perenne deficit di Montolivo e senza considerare le condizioni fisiche non ottimali del rientrante Calabria e di Bertolacci. Da parte loro i Viola dovranno fare a meno di un calciatore sinora essenziale come Bernardeschi, già da mesi al centro del mercato in vista di giugno. Il match sarà intrigante anche perchè rappresenterà probabilmente l’ultima di Berlusconi come…

Un pò di felicità dopo troppe amarezze

Proviamo a tornare indietro nel tempo, a quest’estate, al mese di luglio. Ennesima stagione senza Europa, finale di Coppa Italia appena perduta, mercato al ribasso, passaggio di proprietà in mezzo al guado, squadra ed ambiente da ricostruire. Si presenta davanti a noi un simpatico folletto che, a mo’ di Arcangelo Gabriele, ci annuncia che a Natale saremmo stati al quinto posto in classifica (ma con una partita in meno) e soprattutto avremmo già messo nel carniere la Supercoppa. Ammettiamolo, avremmo solo riso di gusto. E invece è successo, anzi sta succedendo. A volte, per risalire bisogna veramente toccare il fondo. Espulsi quegli elementi che guardavano solo sé stessi e non…

Mission News Theme by Compete Themes.