Press "Enter" to skip to content

Con il Milan nel cuore: Ettore Messina

Il famoso tifoso del Milan di cui parliamo oggi è un classe 1959, di nome Ettore e di cognome Messina. Nato a Catania, intorno ai 6 anni lascia la Sicilia per trasferirsi a Mestre. Qui gioca nelle giovanili della squadra locale di pallacanestro. Ben presto capisce che la sua vera vocazione non è giocare, così comincia a studiare da allenatore, formandosi proprio nelle giovanili del Basket Mestre, prima di andare a fare il vice allenatore a Udine. Lo step successivo è Bologna, dove resta per 6 stagioni da vice della Virtus prima di guidare la prima squadra a partire dal campionato 1989-90. Ha 30 anni e vince subito Coppa Italia e Coppa delle Coppe, qualche anno più tardi anche lo scudetto.

Poi sarà una costante escalation di vittorie ed esperienze in diverse squadre, come Benetton Treviso, CSKA Mosca, Real Madrid e poi negli States. Nel novembre 2014 diventa il primo tecnico europeo in panchina in una gara ufficiale dell’NBA americana (partita vinta, per la cronaca). Viceallenatore dei S.Antonio Spurs e prima ancora consulente tecnico dei L.A.Lakers. Aveva un legame speciale con Kobe Bryant, altro illustre tifoso rossonero.

La sua storia sportiva non si limita ai club: nel 1993 diventa capo allenatore della Nazionale italiana, che porta a vincere l’oro ai Giochi del Mediterraneo 1993, l’argento ai Goodwill Games di San Pietroburgo del 1994 un altro argento, più prezioso, al Campionato Europeo 1997. Per quanto concerne i riconoscimenti personali, nei campionati Europei edizione 1993 e 1995 viene eletto miglior allenatore della manifestazione.

Annoverato (per forza di numeri) tra gli allenatori europei più titolati di tutti i tempi, possiede un palmarès praticamente inarrivabile: ben 28 trofei con i club, compresi 4 campionati italiani, 6 campionati russi, 4 Euroleghe, una Coppa delle Coppe e tre VTB United League.

Dal giugno 2019 è nuovo capo allenatore dell’Olimpia Milano, nota per ragioni di sponsorizzazione come Armani Milano. Proprio durante la conferenza stampa di presentazione gli fu chiesto se potesse essere considerato l’Antonio Conte dell’Olimpia Milano. Lui rispose: “Sono un tifoso del Milan, faccio fatica a riconoscermi in questa definizione”. Sono infatti i colori rossoneri quelli del cuore di Ettore Messina, a cui da piccolo regalarono una maglietta rossonera con il numero 10, quello di Gianni Rivera.


Vuoi commentare questo articolo? Fallo sui nostri Social! Ci trovi su Facebook , Twitter, Instagram, Tumblr, Flipboard ed anche altrove. Basta cercarci! --> Social Zone
Mission News Theme by Compete Themes.