Press "Enter" to skip to content

Posts tagged as “Paletta”

Gennaio mese horribilis: i top e flop del Milan

Il mese di gennaio è stato senza dubbio quello più difficile della gestione Montella, ma questo non ha fermato quei giocatori che da inizio stagione stanno tenendo una media voto importante. Purtroppo, però, è stato anche confermato il trend negativo di altri. Ecco i top: Suso: rimane sempre quasi l’unica fonte di gioco. Dribbling, fantasia e cross al bacio (chiedere a Bonaventura) sono il top del suo repertorio. Se solo ci fosse un vero centravanti in attacco… Bonaventura: di top ha anche la sfortuna purtroppo. Lo rivedremo probabilmente la prossima stagione. Ma il mese di gennaio è stato positivo, come sempre del resto. A centrocampo o in attacco non fa la…

Una partita buttata via in quei dieci minuti

È stato un inizio di partita shock quello di ieri sera, diciamocelo. Poi qualcosa però è cambiato: per i successivi 70 minuti la squadra non ha mai mollato, anzi ha cercato di impensierire i partenopei in più modi. È proprio per questo che il risultato finale fa ancora più male. I ragazzi meritavano di pareggiare, ma quelle due sberle ad inizio partita hanno influito, inesorabilmente. La priorità adesso diventa quella di racimolare ancora tante vittorie, per tenerci in lizza per il sogno europeo. I singoli: Paletta continua a dimostrare stabilitá e sicurezza; Gomez, inizialmente traballante, è stato in grado di poter reggere per tutta la partita. Sosa è stata una…

Paletta inimitabile, Sosa in crescita: si va ai quarti

DONNARUMMA 7,0: sicuro come sempre, non tradisce mai l’emozione della parata, anche se grande e decisiva, come su Belotti nel secondo tempo. Spegne le speranze granata all’ultimo respiro parando la punizione di Ljajic. Per il resto, tutto nella norma. ABATE 6,0: era acciaccato, ma da gran Capitano non poteva mancare. Scuote la squadra dopo la rete subita ed esce incitando la truppa alla resistenza.                                                                                                …

Le pagelle: Niang e Jack appannati, benissimo Paletta

DONNARUMMA 6,0: festeggia le 50 presenze nel Milan regalandosi un pomeriggio da spettatore non pagante. Barella e qualche cross lo aiutano a scaldarsi le mani. ABATE s.v.: subito sciabordante a destra viene tranciato da Alves che pagherà cara l’impudenza. Esce troppo presto. PALETTA 7,0: dalle sue parti non si passa. Sradicatore seriale di palloni, dove c’è lui non c’è n’è per nessuno, manco fossimo sul Piave nel 1917. Sempre al posto giusto nel momento giusto. ROMAGNOLI 6,5: sfrutta la regale presenza del compare di reparto per impostare e costruire. Sembra averci preso gusto nel colpire di testa perché è lui il primo ad impegnare il portiere sardo su palla inattiva.…

Tracollo al Ferraris: le pagelle dei rossoneri

Donnarumma Voto 6,0 : totalmente inoperoso dopo le fatiche precedenti. Incolpevole sul primo gol, viene ingannato da Kucka sul secondo e si ritrova Pavoletti davanti sul terzo. Per il resto solo qualche uscita alta. POLI Voto 5,0 : ottimo 12° uomo, non rende lo stesso se schierato dall’inizio. Non sale sul cross di Rincon e tiene Ninkovic in gioco. Poi, su filtrante di Bonaventura ciabatta malamente davanti a Perin la palla del possibile pareggio. PALETTA Voto 6,0 : è sembrato anche stavolta in buona serata. Viene penalizzato eccessivamente nel caso dell’espulsione. ROMAGNOLI Voto 6,0: Il Genoa lo lascia libero di giocare ed impostare e lui lo fa con la calma e la classe…

Niang imprescindibile, Paletta monumentale

Donnarumma 7: Il voto è tutto nella paratissima su Politano nel momento clou dell’incontro. Un portiere vale come un’attaccante e quella parata vale come un gol di Bacca. Tutto il resto (sul primo gol forse poteva non uscire, rischia troppo con i piedi) passa in secondo piano. Abate 5: Torna dopo un po’ di tempo e vorrebbe spaccare il mondo. Peccato che la combina enorme regalando al Sassuolo il gol dell’1 a 1 e poi soffre l’episodio per il resto dell’incontro. Come noto, meglio quando attacca. Paletta 7,5: Fa il regista difensivo, preciso, pulito e senza sbavature anche perché i problemi sono da altra parte del campo. Non perde mai la trebisonda…

Milan – Lazio, two days after

Ci piacerebbe maggiormente tornare indietro di due lustri, ma la cosa diventa un pò impegnativa per la nostra macchina del tempo, perciò facciamo una cosa più facile, torniamo indietro di due giorni. Martedì sera il Milan non ha giocato bene, ma ha giocato meglio dei biancocelesti e tanto è bastato per prendersi i 3 punti. Era dallo scorso inverno che questa squadra non vinceva due partite di fila, perciò si può essere piuttosto contenti, come è contento chi rimane senza caffè e sigarette per un anno e poi ritrova improvvisamente ambedue le cose. Siamo anche felici di aver ritrovato (così pare) una buona difesa: Paletta e Romagnoli sembravano una coppia improvvisata invece…

Mission News Theme by Compete Themes.