Press "Enter" to skip to content

Posts tagged as “Biglia”

Biglia inguardabile, terzini in difficoltà, poca luce in quel di Parma

DONNARUMMA Voto 6,5: bene su Ceravolo al minuto 13 (palla piena), ancora su Ceravolo al minuto 38 (a mano aperta) e al minuto 44 sul cross di Gazzola. Beffato dalla punizione di Bruno Alves. CONTI Voto 5,5: non bene da terzino, direi timido anzi che no. Ha molta libertà, si propone, ma Suso lo ignora spesso e volentieri. Un po’ svagato nel palleggio e nell’orientare il corpo al momento di difendere. Meglio da esterno alto nella ripresa, dove almeno qualche tentativo di cross si vede. In prospettiva futura è un rebus da risolvere, in quanto la sua permanenza non potrà prescindere dal sistema di gioco. Deve imparare anche a difendere. Esce per Castillejo. ZAPATA Voto…

Il Milan perde prima il coraggio e poi il derby. Le pagelle dei rossoneri

DONNARUMMA Primo tempo 6,5: al minuto 21 devia su testa di Perisic, poi osserva la palla di de Vrji andare sul palo (minuto 33) e un minuto dopo para su Vecino. Secondo tempo 4: sarebbe 6,5 perché al minuto 81 abbranca in presa sull’arrembante Borja Valero. Poi però la topica (in collaborazione) nei minuti finali determina il voto. Magari un po’ di panchina non farebbe male. CALABRIA Primo tempo voto 6+: Perisic si vede meno di altre volte in quella che è la sua qualità migliore: discesa e cross. Attento nelle chiusure difensive. Secondo tempo voto 6,5: ammonito, esce ancora sullo 0 a 0. MUSACCHIO Primo tempo voto 6: un po’ a disagio nei mischioni…

Milan – Chievo, il focus di giornata: Lucas Biglia

Nel match casalingo con il quale il Milan ha superato piuttosto agevolmente il Chievo Verona, causando tra l’altro l’esonero di mister D’Anna, si è potuto finalmente ammirare un Lucas Biglia su buoni livelli. Il giocatore argentino che nella passata stagione aveva largamente deluso le aspettative, in questo inizio di campionato si sta riscattando, migliorando di gara in gara il proprio rendimento. Nel match contro il Chievo è stato tra i migliori, sopperendo almeno in parte alla non brillante prestazione del compagno di reparto Kessie. 10 palloni recuperati e 88 passaggi riusciti: è questo il bottino con il quale l’ex laziale ha regalato al Milan il predominio del centrocampo e di conseguenza del gioco. Per la…

Le pagelle: Biglia lucido e razionale, Suso si è ufficialmente spento

DONNARUMMA Voto 7: al minuto 3 ipnotizza Belotti sul rigore, poi al minuto 32 tocca in angolo sempre sul Gallo. Para al minuto 69 e a quello 79 su Edera. Al minuto 88 su Ljaijc si allunga mirabilmente mettendo in angolo. Sempre sicuro e determinato. ABATE Voto 5,5: non spinge più come a i bei tempi facendo mancare l’appoggio a Suso e di fatto tarpando le ali alla catena di destra. Al minuto 38 crossa bene per Kalinic. Teme Ansaldi che dal suo lato è minaccioso. Si fa scappare De Silvestri nell’azione del pari e al minuto 96 colpisce l’esterno palo quasi a voler rimediare. Ma la prestazione non eccelsa resta. BONUCCI Voto 6: meno…

Risulta evidente, servono centrocampisti!

Gattuso ha avuto il merito di rivalutare molti acquisti fatti in estate oltre a giocatori, già in rosa da più stagioni, che non stavano rendendo come erano soliti fare, come ad esempio Bonaventura, Calabria e Romagnoli. Ringhio è stato poi anche abile ad impostare una nuova preparazione atletica, che ha dato alla squadra quella brillantezza e quella condizione che erano mancate durante la prima parte di stagione. Analizzando bene la rosa, però, ci accorgiamo come a centrocampo il Milan sia dotato di poche alternative, infatti si contano solo sei veri e propri centrocampisti. I rossoneri hanno a disposizione Biglia, Bonaventura, Kessie, Locatelli, Josè Mauri e Montolivo. Certo, all’occorrenza alcuni laterali di difesa potrebbero giocare come…

Biglia e quel feeling che finora proprio non c’è stato

Doveva essere uno dei due leader carismatici del nuovo Milan, ma finora i fatti parlano chiaro: non c’è stato proprio niente di esaltante nelle prestazioni di Lucas Biglia, il centrocampista di cui stiamo per parlare. Episodi sconcertanti Il calcio di punizione ridicolo, battuto malissimo al 95′ della partita col Napoli, è solo l’ultimo episodio di una serie di clamorose gaffe tecniche e… verbali. Come quando a luglio, appena arrivato al Milan, si esibì con un assurdo “Forza Lazio” davanti ai tifosi rossoneri che lo video-riprendevano. Ma è soprattutto sul rettangolo di gioco che proprio non ci siamo: perfino quando il Milan ha stravinto una partita, vedi match con il Chievo, Biglia ha evidenziato improvvise e preoccupanti disattenzioni, perdendo palloni…

Milan – Udinese, le pagelle dei rossoneri: Biglia e Kalinic i migliori

DONNARUMMA 6: primo tempo trascorso al telefono con la morosa, nella ripresa para bene su Fofana al minuto 62’ e si garantisce la cena. MUSACCHIO 6: cede volentieri a Bonucci l’incombenza della costruzione del gioco presidiando la zona di competenza. Non fa brillare gli occhi ma è prezioso. Non fatica più di tanto. BONUCCI 6,5: gode di molta libertà e ne approfitta a piene mani, vedasi due lanci millimetrici al minuto 8’ e al 19’. Sfortunato sull’angolo di Bonaventura. ROMAGNOLI 5,5: Inspiegabile ed insensato passaggio in orizzontale, per giunta a mezza altezza che concede il pari ai friulani. Per il resto anche lui non sembra sudare le proverbiali sette camicie. CALABRIA 6,5:  va su e giù per la fascia…

Un weekend da lentoni

Che l’aria non fosse delle migliori per i colori rossoneri lo aveva dimostrato un paio di giorni fa la Primavera di Gattuso, perdendo di brutto, 1-5 con il Sassuolo. Poi, dopo la sosta per le nazionali (che qualche equilibrio sposta sempre) eccoci all’inatteso tracollo dell’Olimpico. 13 minuti da incubo in cui i rossoneri hanno saputo incassare 4 gol. I primi illusori 15 minuti, spazzati facilmente via dal cinismo dei biancocelesti, che ci hanno messo poco a capire cosa fare e lo hanno fatto. Fra un gol preso e l’altro, sono emersi difetti imbarazzanti anche in chi, vedi Bonucci, è stato designato come nuovo condottiero. E non meglio è andata alle giovani leve, visto che Cutrone…

Milan – Cagliari: tanti cambi rispetto a Skopje, torna Biglia tra i convocati

Dopo le fatiche (si fa per dire) di coppa, i rossoneri tornano con la testa al campionato. Stasera si attende tra le mura amiche il Cagliari, per un match che, se preso nelle giuste misure, non dovrebbe presentare un grosso problema ad una formazione che sta viaggiando sulle ali dell’entusiasmo. Inevitabile qualche cambio di formazione rispetto alla trasferta di Skopje. Qui Milan – Per il momento Montella rimette in soffitta il 3-5-2 per tornare al vecchio e affidabile 4-3-3. Difficile l’impiego di Romagnoli, che ha assaggiato il campo in Macedonia dopo svariati mesi. In mediana in forte dubbio Montolivo, Locatelli parte favorito per una maglia da titolare, ma la buona notizia è la convocazione a…

Mission News Theme by Compete Themes.