Tempi Rossoneri

Tutto sul MILAN: notizie, statistiche, pagelle, analisi tattiche, approfondimenti, opinioni e... previsioni

Newcastle – Milan 1-2: le pagelle dei rossoneri

DiMirko

Dic 14, 2023 #Chukwueze
Spread this article

pagellemilan

Maignan 7,5: Compie una parata miracolosa sull’1 a 0 che tiene a galla i suoi prima della rimonta. La vittoria di ieri è merito anche suo.

Calabria 5,5: Sembra in perenne difficoltà fisica su quella fascia, dove soffre la velocità e l’irruenza dei Magpies, in particolare di Gordon, che si rivela una vera spina nel fianco.

Tomori 7: Uno dei pochi che va oltre la sufficienza. Al pari di Maignan tiene in piedi la baracca con un clamoroso salvataggio quando la gara era ancora sull’1 a 0, poi guida con sicurezza i suoi colleghi di reparto. Peccato per il palo preso a fine gara in contropiede.

Hernandez 5: Il ruolo di centrale non sembra essere cucito per lui e si vede. Periodo non brillante per Theo, come per molti altri: per ora non si hanno tracce delle sue folate offensive e della sua velocità. Sbaglia un gol inspiegabile a porta vuota nel finale.

Florenzi 6: Fa il suo compito sulla fascia senza strafare né combinare guai, ed è già tanto. Porta a casa una buona prestazione, condita da pochissimi errori.

Musah 6: Partita di corsa e sostanza, ma poco altro. Entra nell’azione del primo gol con una buona palla per Leao. (Dall’83’ Chukwueze 7,5: Entra e decide il match con un bellissimo gol a giro, il che basta per meritarsi la palma di migliore della serata).

Reijnders 5: Ancora non si spiega come mai abbia vinto il premio di migliore della gara. Perde una quantità enorme di palloni in mezzo al campo, non riesce mai a concludere una giocata delle sue e creando dunque poco in fase offensiva.

Loftus-Cheek 5: Evidente che sta ancora smaltendo i postumi dell’ultimo infortunio, il che danneggia pesantemente la squadra che ha bisogno delle sue migliori prestazioni. Al pari dell’olandese perde tantissimi palloni senza riuscire a creare nulla di buono. (Dal 72’ Pobega 6: Nel marasma generale ci mette corsa e impegno).

Pulisic 6: A lui il merito di aver pareggiato una gara che sembrava indirizzata verso altri orizzonti, per il resto, come al solito, sembra l’unico in grado di impensierire le difese avversarie, anche se stasera non combina molto. (Dal 73’ Jovic 6: Si segnala solo per aver innescato l’azione che porta al vantaggio).

Giroud 5,5: Anche lui sta vivendo un periodo non brillantissimo. Non si vede quasi mai se non per il bell’assist a Pulisic in occasione del gol del pareggio. (Dall’82’ Okafor 6: Corre e si muove tanto: ciò di cui aveva bisogno la squadra a dieci minuti dal termine).

Leao 5: Appena rientrato dall’infortunio, è evidente a tutti che non è in serata. Pochissimi dribbling riusciti e un errore clamoroso sotto porta sull’1 a 0 che poteva costare tantissimo. (Dall’88’ Bartesaghi s.v.: Tocca pochissimi palloni, ingiudicabile).

Pioli 5: Anche oggi la squadra, per larghi tratti, appare spenta e abulica, nonostante i cambi apportino una vittoria che sa di contentino. A questo punto della stagione il bilancio è pesantemente negativo e gran parte delle colpe non possono non ricadere su di lui.

About Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *