Press "Enter" to skip to content

Empoli – Milan: tutte le dichiarazioni dei protagonisti

Inzaghi: abbiamo regalato la prima mezz’ora, una squadra come la nostra non può regalare gol su calci piazzati, potevamo perderla, poi nel secondo tempo potevamo anche vincerla, la squadra ha avuto grande carattere. È stata una gara a due facce, dispiace vedere queste disattenzioni, è stata sempre una nostra pecca, cercherò il modo migliore per migliorare, anche a Parma si era vista la stessa cosa.

È un inizio di campionato buono, è dal 2009 che il Milan non faceva questi punti, sappiamo che questa è una squadra che deve migliorare, ora pensiamo a Cesena che sarà un’altra partita difficile.

Durante la partita ho cambiato, ci siamo messi 4-2-3-1 e siamo andati meglio. Sarebbe stato un passaggio spontaneo, forse è stato affrettato, ma probabilmente è un sistema di gioco da sfruttare in futuro. La squadra adesso non credo sia pronta per cambiare drasticamente sistema di gioco.

Torres: anche io sono molto felice per il primo gol, però l’importante è la vittoria e non c’è stata. Quando giochi con una squadra che gioca con il cuore, che fa due gol su palla inattiva, è difficile reagire, ma dobbiamo tenere quel che c’è stato di positivo, abbiamo avuto una reazione e poi abbiamo avuto opportunità per vincere. Obiettivi personali o di squadra sono gli stessi, tornare in Europa e per ora pensare di partita in partita, pensare ai tre punti di volta in volta.

Abate: siamo partiti troppo molli, era una partita piena di insidie, siamo arrivati alla partita con la Juve troppo carichi di aspettative, invece questa è una squadra che deve lavorare giorno dopo giorno, senza porci obiettivi, perché c’è tanto da lavorare. Dal primo al novantesimo dobbiamo lottare per i tre punti, abbiamo visto che se lasciamo anche solo un minuto prendiamo gol.

Zapata: l’Empoli ci ha fatto due gol da palla da fermo, dobbiamo stare più attenti, non dobbiamo commettere questi errori, se non li facciamo diventiamo una squadra importante.

*          *          *

Sarri: ho detto all’arbitro che aveva timore di fischiare un rigore ad una grande squadra. Non avrei dovuto dirlo ma anche lui poteva avere maggiore comprensione. Non è solo responsabilità degli arbitri, è molto difficile per loro essere completamente avulsi da un minimo di sudditanza. Gli episodi chiave della partita? Prendere il 2-1 nella fase finale del primo tempo, l’altro episodio è stata la palla gol di Tavano e poi il pareggio. Se mantenessimo i ritmi dei primi trenta minuti non parleremmo di salvezza, probabilmente aver giocato in un sintetico l’ultima partita ci ha un po’ penalizzato. Il nostro modo di giocare? Questa squadra ha determinate caratteristiche e non credo di doverle snaturare, i miei giocatori non sanno fare partite sporche e fisiche. Questa squadra ha le caratteristiche per giocare in questo modo.

Maccarone: c’è delusione perché abbiamo fatto una grandissima partita e dispiace per le occasioni che abbiamo sprecato sul 2-0 e sul 2-1. Poi dall’altra parte ci sono grandi campioni che ti puniscono al primo errore. Dobbiamo pensare a sbagliare di meno, perché in Serie A non possiamo permettercelo.

Tonelli: sono contento per il gol ma sono un po’ rammaricato perchè potevamo vincere la partita, abbiamo avuto delle occasioni che non abbiamo sfruttato. Torres? È un’emozione giocare contro questi grandi giocatori. 


Vuoi commentare questo articolo? Fallo sui nostri Social! Ci trovi su Facebook , Twitter, Instagram, Tumblr, Flipboard ed anche altrove. Basta cercarci! --> Social Zone
Mission News Theme by Compete Themes.