Press "Enter" to skip to content

Germania – Italia, per sapere quanto vale la nazionale di Conte

Se avessimo perso con la Spagna, saremmo già quasi rassegnati a fare da burro da spalmare sul pane che i tedeschi avrebbero mangiato stasera. Invece adesso c’è un pò più di incertezza, e speriamo che questa incertezza si possa tramutare in equilibrio in campo, almeno per buona parte del match che ci vedrà impegnati stasera. Del resto loro, i tedeschi, lo sanno bene che contro di noi non è mai facile: nelle ultime sette occasioni in cui hanno incontrato gli azzurri, non hanno mai vinto. Contro gli italiani i panzer molto spesso hanno dovuto ingoiare bocconi amarissimi, specialmente nelle occasioni importanti (vedi Mondiali 2006 o Europeo 2012). La Germania di adesso, però, è campione del mondo in carica e sembra ormai aver perso ogni punto debole. Al contrario, l’Italia vive un momento di crisi del calcio nazionale e basta leggere i nomi di alcuni dei convocati per rendersi conto che la qualità tecnica dei nostri giocatori non è niente di speciale.

Sarà dunque un’amichevole? No. Non può esserlo perchè noi siamo senza ombra di dubbio “il più grande incubo calcistico” dei tedeschi. Un match fra queste due nazioni non può mai essere considerato soltanto una partita, perchè in palio c’è sempre l’onore e il prestigio.

Ecco come dovrebbero presentarsi le due squadre in campo:

Germania (4-2-3-1): Ter Stegen; Ginter, Mustafi, Hummels, Hector; Kramer, Kroos; Muller, Draxler, Reus; Gotze. All. Loew.

Italia (3-5-2): Buffon; Darmian, Bonucci, Acerbi; Giaccherini, Montolivo, Jorginho, Florenzi, Bernardeschi; Zaza, Insigne. All. Conte. 


Vuoi commentare questo articolo? Fallo sui nostri Social! Ci trovi su Facebook , Twitter, Instagram, Tumblr, Flipboard ed anche altrove. Basta cercarci! --> Social Zone
Mission News Theme by Compete Themes.